Strade e biodiversità

“Effetto margine” è il nome che viene dato alle conseguenze della trasformazione di aree naturali a causa del disboscamento o più semplicemente della costruzione di strade, asfaltate e non. Di che si tratta e perché è importante tenerne conto? Ne parliamo con Matteo Marcantonio del Dipartimento di Biodiversità e Ecologia Molecolare, Fondazione Edmund Mach, dell’Università di Trento, primo autore di una recente pubblicazione sull’argomento apparsa in questi giorni su Applied Geography.

OGGISCIENZA TV – Dove c’è una strada… non cresce più l’erba ! Una delle forme più comuni di trasformazione del territorio, infatti, è rappresentata dalla costruzione di strade, che finiscono trasformare le aree naturali in una sorta di ‘isole’ frammentate con svariate conseguenze sulla biodiversità vegetale (e non solo), che vanno sotto il nome di ‘effetto margine’. Di che si tratta ? E perché è importante tenerne conto?

Ne parliamo con Matteo Marcantonio del Dipartimento di Biodiversità e Ecologia Molecolare, Fondazione Edmund Mach, primo autore di una recente pubblicazione sull’argomento apparsa in questi giorni su Applied Geography.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: