CRONACA

Energia funk

main image

CRONACA – Le riviste traboccano di ricette per migliorare l’efficienza delle celle fotovoltaiche, ma questa le batte tutte.

Safa Shoaee e Joe Briscoe, post-doc lui alla Queen Mary University e lei all’Imperial College di Londra, hanno scelto la cella con l’efficienza peggiore: flessibile, leggera, tanto carina con le sue nanobacchette di ossido di zinco incastonate nella loro pellicola di plastica, e per il resto un disastro. Arriva sì e no al decimo della conversione delle celle a silicio cristallino.

Però l’ossido di zinco fa parte dei materiali piezoelettrici. Vibrazioni sonore ben assestate fanno oscillare un campo elettrico tra le nano-bacchette e il polimero, con risultante via vai di elettroni liberi e quindi di corrente utilizzabile. Dopo alcune prove con la musica classica, deludenti, le frequenze migliori sono risultate dalla somministrazione di 75 decibel degli AC/DC e sopratutto del funk persiano prediletto dalla prima autrice, che ha maggiorato addirittura l’efficienza del 45%.

Il 45% di un decimo, certo, le celle all’ossido di zinco restano delle Cenerentole. Ma costano poco e gli ambienti rumorosi non mancano, dicono alcuni dei ricercatori in questo video.

Quello che mi sembra mancare è un apprezzamento diffuso delle funkstar iraniane. Suggerisco di iniziare da Nena e Days go by di Pardis  Sabeti, leader dei Thousands Days e del Sabeti Lab di Harvard.

Crediti immagine: comunicato stampa ICL

2 Commenti

  1. Questa onestissima ragazzuola sta lavorando con le tasse dei suoi concittadini , spendendo sicuramente meno del Sacro Bidello Italiano doppiolavorista

    Mentre i Suoi Amici a suon di milioni cercano di efficentare dello 0.0001% le cellette malefiche.con la bolletta dei disoccupati&esodati
    Cessi l’odio…
    scemi la polemica..
    Fa freddo , si attacchi a una centrale LENR e nel caminetto metta la TV

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: