SPECIALI

I numeri italiani dei trapianti #3: rene

8315238281_5da072b791_b

SPECIALE MAGGIO – È notizia di questi giorni il gesto di un anonimo in Australia, più precisamente a Melbourne, che ha offerto un suo rene a un estraneo di cui aveva appreso le gravi condizioni e che ha fatto sì che si scatenasse una vera e propria “corsa alla donazione” che ha permesso di salvare in poco tempo sei vite, per un totale di 12 interventi (uno per il donatore e uno per il ricevente) in quattro ospedali della città.

Secondo i dati divulgati dal Centro Nazionale Trapianti, in Italia ogni anno avvengono in media più di 1500 trapianti di rene (abbiamo già parlato dei dati sul trapianto di cuore e di fegato), che rende questo tipo di trapianto il più comune. È inoltre una tipologia di intervento le cui conseguenze sono tra le più “ottimistiche”: secondo i dati CNT, il 97,2% dei trapiantati sopravvive a un anno dall’operazione, valore addirittura migliore rispetto alla media Europea riportata dal CTS (Collaborative Transplant Study Europe), che si assesta intorno al 96%.

L’infografica di Cristina Da Rold.

Crediti immagine: Hey Paul Studios, Flickr

blogfest-2012-blog-postTi è piaciuto questo post? Segnalalo per il premio “miglior articolo o post del 2014“ dei Macchianera Awards! Ricordati di scegliere la categoria Sotto42: mia14bestpost! Per saperne di più.

Cristina Da Rold
Giornalista freelance e consulente nell'ambito della comunicazione digitale. Soprattutto in rete e soprattutto data-driven. Lavoro per la maggior parte su temi legati a salute, sanità, epidemiologia con particolare attenzione ai determinanti sociali della salute, alla prevenzione e al mancato accesso alle cure. Dal 2015 sono consulente social media per l'Ufficio italiano dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il mio blog: www.cristinadarold.com Twitter: @CristinaDaRold

4 Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: