eventi

EVENTI – SOTN14: a Trieste si racconta lo stato della rete

8910855377_c01cbb1d71_z

EVENTI – Dal 12 al 14 giugno il molo 4 a Trieste si riempirà di giornalisti, esperti del web, informatici e appassionati del mondo della rete per fare il punto anche quest’anno, dopo le brillanti edizioni del 2008 e soprattutto del 2012 e del 2013, sullo “stato della rete” in Italia, in relazione alla società, ai media, al mondo delle imprese. Tema di quest’anno: Smart Life. Una particolarità di State of the Net è il suo profilo internazionale pur mantenendo come linea portante il locale; un compromesso ardito quello di raccontare le dinamiche che interessano una società in particolare, utilizzando gli strumenti che arrivano da uno scenario invece internazionale.

La parola d’ordine è comunque sempre una: digitale. Per parlare di digitale quest’anno i creatori nonché curatori dell’evento, cioè Sergio Maistrello, Paolo Valdemarin e Beniamino Pagliaro, hanno scelto di far parlare chi di digitale ci vive e ci mangia. Come voci straniere interverranno Dave Winer, sviluppatore e giornalista passato alle cronache per aver scritto il primo prototipo di software per il blogging, Anne Wright, esperta fra le altre cose di tecnologia open source e cofondatrice del BodyTrack Project, e ancora Liddy Nevile, Dave Snowden, Euan Semple, Roger Taylor e Adriana Lukas, mentre fra gli ospiti italiani saranno presenti fra gli altri volti noti come Luca De Biase di Nòva, Massimo Russo di Wired e Anna Masera responsabile comunicazione della Camera dei Deputati.

Parlare di web oggi significa però soprattutto parlare di dati, e dunque di datagate e privacy, sicurezza in rete, di open data e open source, in altre parole dell’impatto che l’incommensurabile volume di dati in cui secondo dopo secondo siamo immersi e di cui spesso inconsapevolmente facciamo uso, ha sulla vita di tutti i giorni.

Sebbene gli speaker siano numerosi anche in questa quarta edizione, una voce questa volta mancherà, ed è quella di Marco Zamperini, il “Funky Professor”, scomparso prematuramente lo scorso ottobre, e che durante la scorsa edizione aveva contribuito a raccontare la rete con il suo sapiente brio. Non mancherà un momento, la mattina del 13 giugno, per ricordare Marco con un evento speciale a cui parteciperà la moglie Paola Sucato e dove verrà introdotto il primo “FunkyPrize” dedicato proprio al “Funky Professor” e che mira a premiare l’opera di promozione e divulgazione dell’innovazione attraverso la rete Internet, ispirandosi agli stessi valori di positività, umanità e semplicità che hanno caratterizzato le attività e gli insegnamenti di Marco.

Appuntamento a Trieste, Molo 4, a partire dal 12 giugno, e per chi non potrà essere presente, il tutto potrà essere seguito attraverso l’hashtag twitter #sotn14.

Crediti immagine: State of the Net, Flickr

Cristina Da Rold
Giornalista freelance e consulente nell'ambito della comunicazione digitale. Soprattutto in rete e soprattutto data-driven. Lavoro per la maggior parte su temi legati a salute, sanità, epidemiologia con particolare attenzione ai determinanti sociali della salute, alla prevenzione e al mancato accesso alle cure. Dal 2015 sono consulente social media per l'Ufficio italiano dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il mio blog: www.cristinadarold.com Twitter: @CristinaDaRold

1 Commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: