IL PARCO DELLE BUFALE

CiFuF e CICIAP

IL PARCO DELLE BUFALE – La custode si permette di scrivere a Matteo Renzi perché le sembra più sveglio del portavoce dell’Ufficio della Presidenza del Consiglio che non le risponde da un mese.

Illustre Signor Presidente del Consiglio dei Ministri,

Sul sito della CiFuF19 la custode ha visto che l’Ufficio della Sua Presidenza ha concesso il patrocinio della Sua Presidenza alla Conferenza Internazionale sulla Fusione Fredda, detta CiFuF, che si terrà a Padova in aprile.

Oltre a congratularLa per essere il primo Presidente del Consiglio al mondo il cui Ufficio riconosce a nome del Popolo italiano che la FuF è una fonte di energia pulita, rinnovabile e gratuita la quale, dai tempi del reattore a FuF brevettato nel 1927, salverà i bambini africani dalla fame, il mondo dalla crisi energetica, climatica e ambientale mentre consente a inventori geniali di comprarsi appartamenti a Miami Beach, la custode vorrebbe chiederLe un favore, gratuito anch’esso.

Sul sito della Sua Presidenza, ha visto che quando il Patrocinio della Sua Presidenza, della Presidenza della Repubblica o di un Ministero non viene richiesto da “organismi ad alta rappresentatività” o da “enti pubblici”, il Prefetto locale svolge un’istruttoria e fornisce un parere sulla serietà dell’iniziativa. Nel caso della CIFuF 2015 organizzata dal signor La Gatta e dalla sua ditta, la serietà è attestata dalla decisione dell’Ufficio della Sua Presidenza.

Per favore, manderebbe alla custode una copia del parere prefettizio che l’ha motivata?

Da un lato, la sua divulgazione su OggiScienza metterebbe a tacere le malelingue nazionali che accusano

  • i Suoi compagni di partito di finanziare con 500.000 euro/anno la produzione di testi sulla FuF contro il parere della comunità scientifica;
  • la Sua collega Giannini di non rispondere per pura cattiveria all’interrogazione reiterata una volta al mese dal Suo compagno di partito, on.le Ermete Realacci che dal 2013 aspetta di sapere se e quando il Suo governo sosterrà la ricerca sulla FuF, tanto più che entro il 2015 (a suo avviso) il reattore noto come “truffa della Defkalion” sarà messo sul mercato da un’azienda italiana;
  • la Sua collega Guidi di essere una crononauta perché ha concesso alla CIFuF il patrocinio del proprio Ministero, mesi prima che l’Ufficio della Sua Presidenza ricevesse il parere prefettizio.

Dall’altro, esso metterebbe a tacere le malelingue nazionali e internazionali che accusano il Suo compagno di partito Federico Testa, commissario dell’ENEA, direttore di un Dipartimento universitario di economia aziendale e occupante di altre poltrone:

  • di aver trasformato via radio Capital il reattore ITER in uno a FuF che consuma più energia di quanta ne produce e costerà agli europei uniti dai 13 miliardi di euro in su quando ne bastano 200 IVA compresa per costruirselo in casa;
  • di essersi inventato a tale scopo un finanziamento della Fondazione Gates che ha smentito ogni interesse per il commissario, ENEA, ITER e FuF;
  • di spesare con troppa generosità i partecipanti alla CIFUF 2015 convenuti a Padova per cinque giorni, alcuni con signora.

Assicurate così la stabilità del Suo governo e del Suo partito, la custode intende chiederle un altro favore: il patrocinio della Sua Presidenza per la prima Conferenza Internazionale sulle Confidenziali ma Innumerevoli Applicazioni della Psicotronica 007.

In qualità di organizzatrice della CICIAP 007 a Trieste, la custode sta predisponendo, sul modello della CIFuF, un sito di evidente serietà in quanto privo di programma e del nome dei partecipanti. Provvederà a mandare all’Ufficio della Sua Presidenza il formulario debitamente compilato lo stesso, e al Prefetto i documenti sulla psicotronica quale fonte di energia pulita ecc. che, oltre a salvare i bambini africani da ogni male e il mondo da ogni crisi, consente ai Servizi Segreti di far esplodere i criceti con la mente.

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   
Crediti immagine: Stemcoc/Wikipedia

19 Commenti

  1. Gentile Coyaud,
    ii potrebbe avere meno ironia nella scrittura, non per l’ironia in sé, ma solo in modo da far comprendere meglio la situazione a chi non è addentro alle segrete cose?
    Spero che non risulti offensivo richiedere una scrittura più perspicua e articoli che siano al loro interno completi, rimandare a link esterni all’articolo è possibile per un approfondimento, ma nell’articolo ci deve essere, mi scuso per l’enormità della parola, un riassunto. Un articolo direi “didattico” con un rispetto per quella che mi verrebbe da chiamare “cronaca”.
    Dosare opportunamente cronaca (didattica) e ironia (ben circoscritta e definita) è opportuno per non infastidire chi legge e magari è ignorante circa la questione di cui si sta parlando. Mettersi nei panni di chi legge è rispetto per il lettore (e rispettare gli altri dovrebbe coincidere con il rispettare sé stessi). Saluti.

  2. I suoi articoli necessitano di una certa volontà per essere capiti, cara Custode, sono quasi ipertesti ma se si seguono i semini da lei lasciati si aprono mondi. Ma restano le domande. Spt una: perchè? Perché il ministro Guidi avrebbe anticipato l’opinione della prefettura di Padova? (opinione che immagino riguardi eventuali problemi di ordine pubblico perché non credo il prefetto sia in grado di fare valutazioni di merito su questioni che non gli competono).
    Perché il dottor Testa dovrebbe mentire su un’interessamento della fondazione Gates? O forse era una speranza che il giornalista ha concretizzato, spt nel titolo, in certezza? Perché il dottor Testa mischierebbe la fusione più calda e costosa che c’é (ITER, speriamo serva) con la FuF? E infine, Ermete Realicci ci é o ci fa? Grazie e saluti.

  3. Viola,
    lei ha ragione, ma forse bisogna anche mettersi nei panni delle persone che non hanno il tempo di leggere un articolo “didattico” sugli sviluppi dei reattori a fusione fredda dal 1927 a oggi, sulle procedure per la concessione di un patrocinio e sulle scelte del PD in materia di energia, di finanziamenti alla ricerca e di nomine a capo dei vari istituti nazionali

    Quanto sarebbe lungo, a suo avviso, e quanto ci metterebbe a finirlo?

    Forse tutte le ricerche sulla lettura in rete sono sbagliate, ma dicono che il tempo massimo dedicato a un articolo è di 7 minuti. Sono già grata lei e CimPy di averne dedicati di più al mio!

  4. Grazie di proterggerci da cio che non ci costa 1 soldo e non disponibile al pubblico non professionale… Rinnovo invito a occuparsi di creme cellulite , tisane aloe anticancro , omepatia negli ospedali, truffe ecoenergetiche pagate con bollette di disoccupati..
    cioe’ di cose che effettivamente hanno una evidenza di bufala e ci costano miliardi

  5. Mah. non mi pare di avere chiesto una cronistoria dal 1927 in qua ma una maggiore chiarezza nell’esposizione. Mi capita spesso con i suoi articoli e ne sono spiaciuta. Non avrò la volontà come dice Robo. Pazienza. Buon lavoro e mi scusi.

  6. to serious reader, and journalist, for real information contact Airbus Innovation, not Sylvie Coyaud & similar mindguard.
    Or Elforsk
    or Shell game Changer
    or SAIPEM
    or Statoil

    but Airbus have fresher data. 😉

  7. Robo,
    il prefetto valuta la “serietà” dell’iniziativa, non so con quali criteri, so che il MIUR ha chiesto un parere sul merito scientifico all’INFN, il cui comitato ha risposto “non c’è alcuna evidenza dell’esistenza del fenomeno”.
    Del finanziamento della fondazione Gates, per il quale veniva prediposto un’accordo, il dott. Testa ha parlato con parecchi giornalisti; sulla FuF rif. anche il comunicato (che ha fatto mettere sul sito della sua università.
    Perché lo faccia, non ho idea.
    Ermete Realacci mi ha detto di rivolgermi a Massimo Scalia, l’autore della sua interrogazione, che mi ha mandata al diavolo quando ho chiesto su quali papers peer-reviewed si era basato.

    e.sodato
    non ci costa 1 soldo
    beato lei che non paga né le tasse né le bollette! A noi dal 2005 ci costa 500.000 euro/anno per un autore siciliano, più 25 anni di ricerche sull’eco-energia FF dell’ENEA, più quelle dell’ENEL. Non mi risulta che omeopatia, aloe anticancro e creme anticellulite siano pagate dalla mutua. Se lei è costretto a spenderci miliardi/anno, credo che dovrebbe dirlo alla polizia.

    Viola,
    le dicevo “ha ragione” perché concordo con lei: c’è una contraddizione tra la sua richiesta di “articolo didattico” e quella di “riassunto”. A questa si aggiunge il fatto che abbiamo limiti, i lettori di tempo e io di spazio – oltre all’incompetenza che lei mi fa notare.

    Alain Co,
    Of those companies, only Elforsk paid 20,000 euros on behalf of a client to test a CF device that anyone can build for 200 euros. The others denied any interest in CF, just like the Gates Foundation did.
    mindguard
    Quite, so let me remind the readers that you are a relentless promoter of the “Defkalion scam” which already cost an Italian company over a million euro. And proud of it, I presume.

  8. […] Quali provvedimenti intraprendere verso tutti gli ordini dei medici che supportano attivamente convegni sull’omeopatia, non pochi secondo una ricerca dei partecipanti al gruppo “farmacie senza omeopatia”? E infine, come commentare il patrocinio della Presidenza del Consiglio concesso a un convegno tenutosi a Padova nel 2015 sulla cosiddetta “Fusione Fredda”? […]

  9. […] Quali provvedimenti intraprendere verso tutti gli ordini dei medici che supportano attivamente convegni sull’omeopatia, non pochi secondo una ricerca dei partecipanti al gruppo “farmacie senza omeopatia”? E infine, come commentare il patrocinio della Presidenza del Consiglio concesso a un convegno tenutosi a Padova nel 2015 sulla cosiddetta “Fusione Fredda”? […]

  10. […] Quali provvedimenti intraprendere verso tutti gli ordini dei medici che supportano attivamente convegni sull’omeopatia, non pochi secondo una ricerca dei partecipanti al gruppo “farmacie senza omeopatia”? E infine, come commentare il patrocinio della Presidenza del Consiglio concesso a un convegno tenutosi a Padova nel 2015 sulla cosiddetta “Fusione Fredda”? […]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: