ricerca

Sentire le voci non significa pazzia

Secondo una ricerca americana sentire le voci è un fenomeno molto complesso e non riguarda solo i malati psichiatrici

sentire le voci

 Nota della redazione, febbraio 2018: questo articolo del 2015 è ancora tra i più letti della nostra rivista. Segnaliamo che ci siamo occupati del tema più di recente: una persona su quattro tra chi ha allucinazioni uditive non soffre di alcun disturbo psichiatrico ed esiste un test per capire chi ha bisogno di aiuto e chi no. Qui per leggere l’articolo

RICERCA – Sentire le voci non significa pazzia. Ad affermarlo è una nuova ricerca pubblicata su una delle riviste mediche più prestigiose, The Lancet Psychiatry, condotta dalle università di Durham e Stanford.

Sentire le voci nella testa non è necessariamente il primo sintomo di pazzia, come si è sempre pensato, ma per diverse ragioni può interessare anche persone non affette da patologie psichiatriche. Si stima che tra il cinque e il 15% degli adulti sperimenterà allucinazioni uditive durante la vita. Sentire le voci è un fenomeno molto complesso, a seconda della persona che vive l’esperienza. Le voci possono essere diverse: di bambino, di anziano, felici, tristi, spaventose, rassicuranti.

È la storia di Rachel Waddingham, di mestiere consulente. A un certo punto Rachel comincia a sentire le voci e ha delle visioni che non si spiega. Non le è stata diagnosticata alcuna malattia. “Ho sentito circa 13 voci diverse, o giù di lì” racconta.

“Ognuno di loro è diverso, alcuni hanno un nome, hanno età diverse e caratteri molto differenti. Certi sono molto arrabbiati e violenti, altri sono spaventati e altri ancora maliziosi. A volte sento una bambina molto spaventata e quando lei ha paura mi capita di percepire io stessa del dolore corporeo. In generale ho capito con il tempo che posso dare un senso e far fronte alle mie voci, non mi sento più terrorizzata da loro, anche se alcuni ancora oggi mi dicono cose molto spaventose”.

Quella di Rachel non è l’unica storia raccontata da chi ha fatto diretta esperienza di questo fenomeno. Il team americano ha sottoposto un questionario a un campione di 153 persone, molte con malattia psichiatrica diagnosticata, incentrato sulla descrizione delle esperienze. Gli intervistati erano liberi di rispondere con parole proprie, di narrarsi. Ciò che è emerso è stato a tratti inaspettato: l’81% degli intervistati ha raccontato non solo di sentire le voci ma di sentirne diverse. Il 70% ha addirittura individuato in queste voci delle qualità caratteriali differenti.

Non solo udito: sentire le voci coinvolge più sensi

Meno della metà dei partecipanti ha parlato di un’esperienza solo uditiva. Al contrario, sentire le voci sembra per molti qualcosa di ben più complesso e coinvolge altri sensi. Il 66% degli intervistati ha percezioni corporee come sensazione di caldo o formicolio alle mani e ai piedi. Sentire voci non è poi una questione di sole emozioni negative. Il 31% dei partecipanti, uno su tre, dichiara di provare anche emozioni positive durante l’esperienza.

Secondo gli scienziati la scoperta mette in discussione l’opinione che sentire le voci sia sempre un fenomeno unicamente acustico. Può avere implicazioni per futuri studi nel campo delle neuroscienze, riguardo a ciò che accade nel cervello di una persona quando ha la sensazione di sentire le voci.

Per la maggior parte delle persone sentire le voci non è un’esperienza felice. Per questo sarà importante  lavorare anche su terapie diversificate, in grado di cogliere la complessità. Gli approcci attuali comprendono farmaci, terapie cognitivo comportamentali, tecniche di dialogo con le voci e varie forme di terapia e auto-aiuto.

“Questi dati suggeriscono anche che abbiamo bisogno di pensare molto più attentamente alla distinzione tra percezioni immaginarie, come il suono, e percezione” afferma Nev Jones, coautore dello studio.

“Anche se nella nostra società le persone che raccontano di sentire le voci sono spesso viste come ‘matti'”, conclude Rachel, protagonista del caso di studio “io credo che le cose stiano cambiando. Trovo che molte persone siano sempre più interessate ad approfondire la questione. Tanti mi hanno raccontato le esperienze che hanno avuto, durante l’infanzia o in età adulta, ed è come se parlando di voci stessimo iniziando piano piano a de-stigmatizzare l’esperienza. Finché noi interpretiamo il sentire le voci come segno tangibile di malattia psichiatrica, non ha molto senso per esplorare davvero il vissuto di una persona. A me invece piacerebbe vivere in un mondo in cui siamo curiosi di sapere gli uni degli altri e a cercare di capire piuttosto che patologizzare.”

@CristinaDaRold

Leggi anche: Psicoterapia e DNA

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Crediti immagine: Marco Castellani, Flickr

Cristina Da Rold
Giornalista freelance e consulente nell'ambito della comunicazione digitale. Soprattutto in rete e soprattutto data-driven. Lavoro per la maggior parte su temi legati a salute, sanità, epidemiologia con particolare attenzione ai determinanti sociali della salute, alla prevenzione e al mancato accesso alle cure. Dal 2015 sono consulente social media per l'Ufficio italiano dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il mio blog: www.cristinadarold.com Twitter: @CristinaDaRold

14 Commenti

  1. Molte persone attribuiscono questi fenomeni al dialogo con persone defunte. Ci sono discipline, come le Costellazioni Famigliari, nelle quali il conduttore gestisce l’incontro, guidato dalle voci che sente. Non sono sedute spiritiche, queste persone sostengono di essere particolarmente sensibili…. Io sono molto scettica.C’è spazio per questo tipo di interpretazioni nella scienza? Si può dare una spiegazione che noi sia autosuggestione?

  2. Ciao a tutti!!! Io ho 14 anni…mia cugina ne ha 13 e da ieri è ricoverata in ospedale perchè è da un po’ di tempo che dice di sentire delle voci…non so se si tratta di una patologia che viene chiamata schizzofrenia o se lo fa per attirare l’attenzione..io la conosco e ne sarebbe capace..anche perchè non metterebbe mai di aver inventato tutto..
    Voi che dite??
    È possibile a 13 anni??
    Inoltre a parlarci adesso ha anche incominciato a scriverci con queste presupposte voci che sente…dice che sono le voci di bambini e dice di aver sentito anche la madre di un bambino..quindi sente voci sia di bambini,sia voci adulte!!
    aiutatemi…la mia famiglia è molto preoccupata anche perchè ci è appena morto il nonno!!!
    Ma non dice di sentire lui!!!!

  3. Comunque secondo me sentire le voci è solo pazzia..perchè se no le sentiremmo tutti..e in più non esistono!!
    È come se si parla di magia,babbo natale o che so io!!!
    Perchè se le sente sul serio è pazza..e se lo fa apposta è pazza lo stesso perchè una persona normale non inventerebbe una cosa simile per far preoccupare le persone che le stanno intorno e che le vogliono bene,inoltre a farle disperare..sopratutto dopo poco aver avuto un immenso lutto in famiglia..e questo solo per attirare tutta l’attenzione su di sè!!!
    Quindi pazza di sicuro lo è!!!
    Però voglio sapere comunque se lo fa apposta o si tratta di una patologia(schizzofrenia)!!
    Lei a 13 anni….
    Voi che dite??
    È possibile alla sua età??
    E secondo voi fa apposta o è una qualche patologia??
    Fatemi sapere vi prego..
    Siamo disperati tutti!!
    Anche perchè lei avrà 13 anni..e io 14,ma non è che ci sia sta differenza..ci portiamo solo 9 mesi!!!
    Boooo!!😖😖

    1. Carissima, mi dispiace moltissimo per la vostra preoccupazione. Noi però siamo giornalisti, non medici. Riportiamo e verifichiamo notizie e studi scientifici, ma per domande come queste ci sono eventualmente siti o forum dove può trovare degli specialisti che la possono indirizzare da qualcuno di competente. Vi auguro ogni bene, un cordiale saluto, Cristina

  4. Grazie comunque per aver risposto e considerato le mie domande e questa terribile situazione!!!
    Sei stata davvero gentilissima!!
    Comunque mia cugina è uscita dall’ospedale qualche giorno fa..a causa delle medicine che deve prendere è molto stanca e assonnata..inoltre è sempre molto agitata!!
    Non sappiamo ancora se continua a sentire queste voci perchè non fa altro che dormire!!
    Siamo tutti molto tristi..sopratutto di vederla così povera stellina!!
    Speriamo bene e sopratutto speriamo che non le senti più..e se così fosse prenderemo provvedimenti..e poi se ne occuperanno i suoi genitori e chi ne sa qualcosa più di tutti noi!!
    Grazie ancora!!
    Ciao!!
    Giulia.

  5. Salve. Chi legge nella mente lo fa per rubare notizie in diretta. A me mi hanno buttato fuori dalla gdf e sono pieno di debiti. Lo fanno tutti da 23 anni. Io uso cuffie. E camomilla e spero di morire presto. E inutile combattere le voci anche se si vince cancellano le vittorie e riprendono a offendere. Antonio padre 54 anni vedovo sott.le gdf in congedo.

    1. Ciao Antonio anche io sento le voci da ormai tre mesi. Io le sto combattendo, non mi abbatto.. continuo a lottare. Non desidero ascoltare queste voci di persone (di persone si tratta non di pazzia). Due dubbi su come si siano introdotte uditivamente : 1 – l’esame della risonanza magnetica. 2 – l’orecchio umano con le sue frequenze, è possibile introdursi in qualche modo (uso di softword – vedi caso attuale di furto dati e notizie segrete su Renzi/Draghi/Monti). Come togliere le voci di persone ? Io so che un rimedio c’e’ … in ospedale possono far sparire le voci di persone che si sentono. Resto in attesa di altre persone che sentono voci (piccola nota Voci ultima canzone di Zucchero – le avrà sentite anche lui ?). Ultimo consiglio .. siate forti .. combattetele … rinnegatele .. odiatele .. siate forti caratterialmente o vi distruggeranno psicologicamente e fisicamente !

      1. Credo che la scienza non possa spiegare questi fenomeni e neanche un credo religioso, che sia frutto della nostra mente o esoterico ….. esperienza, non ascoltarle è un inizio e non alimentarle perché le voci non vivono il nostro quotidiano reale e bisogna rimanere concreti sulla nostra vita …… poi “se esistono” se ne andranno se non valorizzate da noi.

      2. Morire non serve a nessuno…. cancellarsi per colpe subite non restituisce nessuna pace…. vivere e la miglior vittoria e i debiti cosa sono? Giochi si accetta di non poter pagare e ci sono compromessi per vivere coi debiti….. alla pensione più di un quinto non prendono…. forzaaaaaa ricorda che in italia chi ha i soldi fa debiti!!!!!! Noi poverini senza soldi e nulla da portar via dobbiamo solo farcela….

    2. Ciao, volevo sapere qualcosa di più sulle voci che senti sono di una persona reale o come una voce al computer,sanno per caso anche dove sei e quello che fai,e’ tipo un botta e risposta o sono solo voci negative, le senti tutto il giorno o solo in alcuni momenti, potresti pensare di avere un verichips inserito tipo un granello di riso. Eri un drogato scusa per la domanda ma ho un problema simile. Spero in una tua risposta.

  6. Io le sento da 20 anni ormai, sono diventata più forte di loro ma inizialmente stavano prendendo il sopravvento. Come qualcuno ha detto bisogna combatterle senza stancarsi e io credo che siano molto potenti di noi, ho capito che sono sovrannaturali, ma malvagie che si fingono buone per attirarti in trappola. Se le assecondi entrano in profondità nella tua mente e nel tuo soma e ti guidano come noi guidiamo un’auto per fare la loro propaganda. Il mondo spirituale esiste, noi ce ne eravamo dimenticati assorbiti come eravamo dalle nostre 1000 faccende quotidiane, questo serve anche da monito, abbiamo qualcosa da fare per non addormentarci di nuovo. Non lasciamo che ci colonizzino. Dobbiamo rimanere liberi!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: