Una discriminazione inspiegabile

All'Università Avogadro, il Rettore fa insegnare mesoterapia biofotonica, ma non le cure anti-cancro inventate in Italia e famose anche all'estero.

3292578388_1866a2a9a6_z
IL PARCO DELLE BUFALE – Animi meschini insinuano che la custode voglia far perdere il posto agli scienziati che ammira. Niente di più falso. Gioisce perché anche quest’anno per esempio, il prof. Sergio Serrano è coordinatore didattico e docente di un “corso di perfezionamento” organizzato dal Dipartimento di Medicina Traslazionale dell’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” e giunto alla “seconda edizione” per decreto del Rettore Cesare Emanuel.

Nel corso di “Agopuntura Energetica Informazionale”, versione odierna della medicina tradizionale cinese inventata negli Stati Uniti

dal dottor Albert Abrams (1863-1924), il “decano dei ciarlatani del Novecento”

il prof. Serrano insegnerà per 12 ore, su un totale di 60, teoria e pratica della “mesoterapia biofotonica“. Occorre uno studio approfondito, infatti, per imparare dove e come incollare un adesivo in grado di sostituire qualunque principio attivo poiché

MASSA ed ENERGIA coincidono e poiché Omeostasi Biochimica e Omeostasi Energetica interagiscono: somministrare MASSA (cioè un farmaco) o ENERGIA (biofotone corrispondente al farmaco) deve dare lo stesso effetto biologico.

Stando alla custode, dovrebbero tenere corsi all’Avogadro altri collaboratori abituali del defunto Centro di ricerche della Statale diretto dal prof. Roberto Solimene. Risultano inspiegabilmente privi di contratto tre luminari chiamati per anni a insegnare ai master milanesi dall’allora coordinatore didattico, l’omeopataagopuntore dott. Emilio Minelli

attualmente Professore a contratto del “Seminario di Medicina Tradizionale Cinese” presso il Corso di Laurea in Fisioterapia del Dipartimento di Scienze della Salute.

Degli esperti tanto apprezzati dal Prof. Minelli e dal Prof. Solimene, al Rettore Emanuel la custode osa pertanto raccomandare l’oncologo alternativo prof. Giuseppe Zora, presidente della Fondazione Raphael, le cui terapie sono state studiate pure dalla magistratura quando esercitava in Vaticano e a San Marino. Per colpa della “Medicina chimica”, scrive e insegna tuttora il prof. Zora (dalla diapositiva n. 40 in poi), milioni di pazienti affetti da tumore sono

letteralmente massacrati e resi vere e proprie larve umane

mentre dagli anni Settanta lui ne salva a migliaia con il metodo Pantellini, la cura Simoncini e rimedi anticancro di sua produzione.

Leggi anche: Biofotoni al posto dei farmaci, con il marchio dell’Università

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   
Crediti immagine: Vivian Chen, Flickr

5 Commenti su Una discriminazione inspiegabile

  1. @Sylvie Coyaud
    MASSA ed ENERGIA coincidono e poiché Omeostasi Biochimica e Omeostasi Energetica interagiscono: somministrare MASSA (cioè un farmaco) o ENERGIA (biofotone corrispondente al farmaco) deve dare lo stesso effetto biologico.

    Non capisco perché tu ti ostini a prendere in giro questa verità: tutti ormai sanno che la massa è equivalente all’energia, per cui 1 mg di principio attivo è facilmente sostituibile con un po’ di fotoni.

    In fondo bastano solo 90 GJ di fotoni, ossia tutta l’energia trasportata sulla rete TERNA un giorno in pieno sole. Oppure, per tenere basse le spese, è sufficiente illuminare il paziente [molto paziente] con 282 Watt. Per 10 anni, di seguito, senza interruzioni.

  2. “letteralmente massacrati e resi vere e proprie larve umane”

    Aspettate che si ammali lui, altro che omeopata-agopuntore!

  3. Grazie dei calcoli, Giancarlo, interesseranno sicuramente il Rettore dell’Avogadro. Al contrario della medicina tout court, scrive nel decreto
    Le Medicine Tradizionali, in primo luogo l’Agopuntura e la Medicina Tradizionale Cinese, hanno dato grande enfasi all’Energia e considerano lo stato di salute come equilibrio di tale energia.
    Naturalmente entrambe le visioni sono valide anche se la seconda non è stata ancora
    sufficientemente approfondita, a livello accademico, utilizzando le moderne discipline
    scientifiche: la Fisica e la Chimico-fisica applicata ai sistemi biologici.

    A parte il “prof.” Serrano & Co infatti, a livello accademico nessuno ha mai approfondito fotosintesi, catena di trasporto degli elettroni, ATP sintasi, pompa protonica, canali cationici…

    MaxGaspa
    già, di solito le vittime sono i clienti: http://whatstheharm.net/index.html

  4. La gentile Sylvie potrebbe dirci che terapia preventiva sta facendo con successo, in modo da aiutare tanti poveri “ignoranti” a prevenire, come fa lei, CVD, T2DM e Cancro. Se non di eccelente QI, sarebbe sicuramente un bel segn d’Amore per il prossimo.

    • @ Sergio Stagnaro

      La gentile Sylvie potrebbe dirci che terapia preventiva sta facendo con successo, in modo da aiutare tanti poveri “ignoranti” a prevenire, come fa lei, CVD, T2DM e Cancro.

      Temo abbia sbagliato interlocutore.
      Non mi risulta che Oca Sapiens reclamizzi olio di serpente.

2 Trackbacks & Pingbacks

  1. Giornalismo, seconda lezione - Ocasapiens - Blog - Repubblica.it
  2. Il telescopio che rivela l’anti-materia – Seconda parte – OggiScienza

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 1.439 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: