Gli italiani sono ignoranti in tema di scienza. Falso!

Gli ultimi dati di Observa - Science in Society rivelano che nel 2016 il livello di alfabetismo scientifico dei cittadini italiani ha raggiunto un picco mai toccato negli anni precedenti

CULTURA – “Gli italiani sono scientificamente ignoranti”.  Una frase spesso abusata per contrastare alcune posizioni assunte dai cittadini di fronte a temi di scienza e tecnologia. Ogni anno Observa – Science in Society conduce un’indagine su un campione rappresentativo di cittadini italiani per misurare il livello di cosiddetto alfabetismo scientifico.

Il centro studi vicentino ha recentemente pubblicato i dati aggiornati al 2016 dal quale emerge un’immagine degli italiani che li ritrae tutt’altro che ignoranti in materia di scienza. Secondo l’indagine, il 57,3% degli italiani sa che gli elettroni sono più piccoli degli atomi, il 59,4% sa che gli antibiotici contrastano solo i batteri mentre oltre il 60% dei cittadini sa che il Sole non è un pianeta.

Il 2016 fa registrare un picco mai toccato prima dal livello di alfabetismo scientifico dei cittadini. Solo il 13% degli intervistati non sa rispondere correttamente a nessuna delle domande poste mentre tre su dieci riescono a rispondere in modo corretto a tutte e tre le domande. Buoni risultati anche per quanto riguarda il nuovo indice di  alfabetismo scientifico visuale.

Nel complesso quindi, i dati dell’Osservatorio Scienza Tecnologia e Società di Observa ci dicono che il vero problema non è l’assenza di una cultura scientifica. Resta comunque da sanare la fragilità di un dialogo tra scienza e società che vede la carenza di momenti di confronto dove sia possibile discutere e valutare gli sviluppi e le diverse implicazioni, potenzialità e limiti della scienza e della tecnologia, evitando le opposte scorciatoie della chiusura pregiudiziale o dell’aspettativa miracolistica.

Un dato in linea con il passato viene però confermato: le conoscenze scientifiche dei cittadini diminuiscono al crescere dell’età e aumentano al crescere del livello di istruzione. Gli italiani ultrasessantenni e con un basso titolo di studio fanno registrare il tasso più basso di risposte corrette e sono la categoria in cui si trova la percentuale più alta di chi non sa rispondere a nessuna delle domande poste. Se la cavano decisamente meglio i laureati: a saper rispondere a tutte e tre sono più del 50%.

Commenta i risultati dell’indagine Massimiano Bucchi, professore di Sociologia della Scienza all’Università di Trento e responsabile scientifico dell’Osservatorio Scienza Tecnologia e Società insieme a Barbara Saracino: “Un solido percorso educativo emerge a più livelli come l’elemento centrale attorno a cui ruotano esposizione informativa, competenze e orientamenti verso la scienza e la tecnologia; è in questa direzione, più che in iniziative comunicative sporadiche, che andrebbero indirizzati gli sforzi di istituzioni e attori del settore”.

Questi dati confluiranno come di consueto nel prossimo Annuario Scienza Tecnologia e Società che sarà pubblicato il prossimo febbraio e saranno presentati mercoledì sera nel corso della puntata di SuperQuark.

Leggi anche: Italiani e scienza nel 2016: l’annuario di Observa

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

3 Commenti su Gli italiani sono ignoranti in tema di scienza. Falso!

  1. … l’alfabetismo scientifico viene valutato con quei soli 3 quesiti a livello di scuola elementare?
    La consistenza statistica, nel valutare questioni ampie e complesse come p.e. la competenza scientifica, mi sembra debba prevedere insieme alla sufficiente numerosità del campione anche il valutare un certo numero di quesiti/domande di diverso livello!
    3 quesiti con risposte binarie (vero o falso, si o no, 1 possibilità su 8 di azzeccare tutte e 3 le risposte rispondendo a caso), francamente mi sembra che valutino poco o niente!

  2. Mi sembra un pò forzato il titolo, leggendo l’articolo sono ancora più preoccupato per la diffusione delle basilari nozioni scientifiche.

1 Trackback / Pingback

  1. A chi importa dell'elettrone? - Diffrazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: