RUBRICHESTRANIMONDI

Nove documentari scientifici da vedere su Netflix e Prime Video

Cosa guardare sulle piattaforme di streaming se cercate un documentario scientifico.

STRANIMONDI – Metà dicembre. Tra qualche giorno esce il nuovo episodio di Star Wars, per il quale qui a Stranimondi c’è grande eccitazione: ne parleremo sicuramente. Nelle prossime settimane, inoltre, vi consiglieremo anche le nuove serie e daremo uno sguardo a quello che ci aspetta al cinema nel 2018 sotto il profilo della fantascienza. Ma se volessimo mettere per un attimo da parte la parte ‘fanta-‘ e dedicarci solo alla scienza? Eccovi una serie di dieci documentari disponibili su Netflix e Prime Video per fare il pieno di storie scientifiche durante le fredde serate invernali. Unica avvertenza, non abbiamo preso in considerazione le serie documentarie, come per esempio Cosmos: A Spacetime Odissey presentato da Neil Degrasse o la serie Planet Earth della BBC, ma ci siamo concentrati su film-documentari che non si sviluppino su più puntate.

Particle Fever (Netflix)

La storia di sei scienziati che lavorano al CERN di Ginevra durante i primi anni di funzionamento di LHC. La storia comincia proprio dai primi test dell’acceleratore di particelle e segue l’eccitazione, da cui la “febbre delle particelle” del titolo, che ha portato all’annuncio della scoperta del bosone di Higgs. Oltre a dare una panoramica della ricerca scientifica che ha portato a una delle più importanti e acclamate scoperte della fisica degli ultimi decenni, il documentario ha il pregio di dare spazio al lato umano, al lavoro corale delle migliaia di ricercatori e tecnici che lavorano a Ginevra.

Icarus (Netflix)

Un film pluripremiato che si concentra sullo scandalo del doping nello sport. Centro di gravità del documentario è Grigory Rodchenkov, ex responsabile del programma anti-doping russo, che rivela i dettagli del più grande scandalo della storia sportiva moderna, ovvero il largo uso del doping da parte degli atleti russi alle olimpiadi di Sochi 2014. Il film si guarda come un thriller geopolitico, forse con un filo di enfasi eccessiva, ma mette ben in mostra anche tutto il funzionamento scientifico del sistema di doping nello sport, rischi per la salute compresi.

Tutto e niente:  la scienza stupefacente dello spazio vuoto (Prime Video)

 

Documentario in due parti con protagonista Jim Al-Khalili, ricercatore e noto divulgatore. Nella prima parte (Tutto), Al-Khalili cerca di spiegare qual è il reale aspetto dell’universo, affidandosi alle storie degli scienziati che hanno lavorato alla comprensione del funzionamento del cosmo. Nella seconda parte (Niente), al-Khalili si dedica all’esplorazione dei limiti della percezione umana, cercando di rispondere a una – apparentemente – semplice domanda: che cos’è il niente?

Fed Up (Netflix)

“Il Congresso dice che la pizza è una verdura”. Con questo slogan, il documentario sull’epidemia di obesità che si sta verificando negli Stati Uniti lancia il proprio allarme. A tratti forse troppo allarmistico per un pubblico non americano, il documentario ha il pregio di esplorare un tema complesso come le cause e le conseguenze per la salute dell’obesità da diversi punti di vista.

Dentro l’inferno (Netflix)

Il più recente dei documentari che il celebre regista Werner Herzog ha dedicato alla natura. In questo film si dedica a girare per il mondo, dalla Corea del Nord all’Etiopia, dall’Islanda all’arcipelago di Vanuatu, per raccontare il rapporto dell’uomo con i vulcani. Immagini spettacolari e la consulenza scientifica del vulcanologo Clive Oppenheimer.

La prima diretta streaming dallo spazio in 4K (Prime Video)

Documentario che è anche un documento storico: la registrazione della prima diretta 4k dalla Stazione Spaziale Internazionale curata dalla NASA. Il dialogo tra gli astronauti e gli interlocutori a terra è la dimostrazione dell’efficacia delle più avanzate tecnologie di codifica del segnale. Un’ora del vostro tempo e (ri)assistere a un momento, a modo suo, di svolta nella storia dell’esplorazione dello spazio.

Resistance (Netflix)

Alla loro comparsa, gli antibiotici hanno cambiato il mondo e migliorato la nostra aspettativa di vita. Ma il rischio di dover rinunciare alla loro efficacia a causa dell’antibiotico resistenza è più concreto che mai. Il documentario si avvale di materiale di archivio e una serie di interviste a esperti per delineare il quadro attuale dei rischi connessi alla perdita eventuale di questa arma contro le infezioni batteriche.

Virunga (Netflix)

Documentario prodotto da Netflix in prima persona, Virunga è la storia di un gruppo di ranger del Parco Nazionale Virunga, in Congo, che rischiano la propria vita per proteggere un sito UNESCO dagli assalti dei bracconieri e di tutti coloro che hanno mire economiche sulle ricchissime risorse naturali del Congo che il parco impedisce di sfruttare.

Chasing Coral (Netflix)

Subacquei, ricercatori e conservazionisti di mezzo mondo che documentano in video il rischio della scomparsa dei coralli. Un film che oltre alle belle immagini che ci si aspetta da un documentario naturalistico è anche una campagna di sensibilizzazione ai rischi connessi dalla diminuzione dei coralli.

Leggi anche: Stranger Things 2. La mente sottosopra

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Marco Boscolo
Science writer, datajournalist, music lover e divoratore di libri e fumetti - @ogdabaum - marcoboscolo.org - datajournalism.it

5 Commenti

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: