Acqua cruda non OGM

Di sorgente, nel senso di proveniente da una falda acquifera, Live Water disintossica gli imprenditori di Silicon Valley stressati dal successo o dal fallimento della loro start-up.

IL PARCO DELLE BUFALE – Le acque alcalinizzate, declusterizzate, biofonizzate, succusse, energizzate da una modulazione di frequenze o dalle radiazioni positive del campo cosmo-geo-elettromagnetico?

Sono démodées, aveva annunciato alla custode del Parco un cervello in fuga all’università della California-San Francisco. Tutte sbaragliate dalla “raw water” della “sorgente Opal”, venduta sotto il marchio Live Water. Se lei ne gradiva per festeggiare la Befana al posto di uno champagne da quattro soldi, gliela faceva arrivare da un pusher svizzero.

“Raw water” come acqua cruda o come quella da depurare?

Una rassegna stampa, riportata in calce, diradava il sospetto di presa in giro: i salutisti californiani esigono l’acqua cruda della “sorgente Opal”. In cinque giorni, una dieta di sola Live Water ha rimesso in forze Doug Evans, guru del movimento vegano “cibo crudo” e imprenditore da poco trasferito nella Silicon Valley. Due anni fa aveva messo in commercio la spremitrice elettronica Juicero, collegata all’Internet delle Cose. Il rivoluzionario elettrodomestico estraeva succhi di frutta e verdura da un unico tipo di buste di plastica Juicero, e quando erano esauriti li riordinava alla Juicero.

Evans che si era proclamato “lo Steve Jobs della spremuta” aveva bisogno di depurarsi dalle tossine accumulate durante un periodo di stress: la sua start-up era fallita nel settembre scorso, una volta esauriti i $134 milioni spremuti da Google Ventures, Kleiner Perkins e altri celebri fondi di investimento.

La custode si vergogna di aver risposto “no grazie” prima di essersi informata. Non immaginava né l’ampiezza del movimento per “staccarsi dalla rete”, idrica, elettrica, sanitaria, scolastica o dei trasporti pubblici, né il vigore della lotta contro lo Stato, le sue norme assurde, le sue violazioni della libertà di scelta che dovrebbe garantire a tutti i consumatori.

L’acqua cruda è più idratante, dicono. Sistemare il “dispensatore” di Live Water da dieci litri ($60,99), circa 13 kg vetro compreso, sulla tavola da pranzo tre volte al dì rafforza i bicipiti, i tricipiti, i deltoidi e i pettorali, e le camminate su e giù per San Francisco con “l’orbo”, un boccale tondo da un gallone ($33) a tracolla nella sua “borsa di cotone organico isolante” ($22) migliorano sia la postura che l’andatura. Non ci piove.

Nelle profondità del sito di Fountain of Truth Spring Water (Acqua di Sorgente Fontana della Verità) Inc., si apprende che la sorgente è “l’antica falda acquifera che alimenta la borgata di Madras, nell’Oregon. Nonostante l’imbottigliamento, il trasporto, la permanenza in negozio o sul camioncino del proprietario –  il vegano-crudista Christopher Sanborn di recente ribattezzato Mukhande Singh –  è “fresca di sorgente”. Perciò i suoi benefici sono impareggiabili:

Shocking but true
Scioccante ma vero. Tutte le altre acqua di fonte filtrate e perfino imbottigliate sono sterilizzate con luce UV, ozono e un filtro sub-micron.

Sarebbe il metodo usato per “pastorizzare latticini e spremute” e allungarne la conservazione.

Unfortunately
Sfortunatamente la sterilizzazione distrugge fonti benefiche di minerali e di batteri.

Un disastro per la salute:

Ci sono più  terminazioni nervose nelle nostre pance che nei nostri cervelli e c’è una battaglia costante tra batteri buoni e cattivi. […] Ansia, aumento di peso, stanchezza e innumerevoli altri malanni sono collegati a uno squilibrio fra i batteri intestinali.

La custode ha imparato da piccola che nel suo cervello ci stanno dei neuroni. Affezionata a quel ricordo, preferisce pensare che in questo caso il titolare si rivolge ad aspiranti Steve Jobs.

L’acqua della sorgente Opal “è la chiave che schiude un perfetto equilibrio del microbioma”, perché

i probiotici elencati qui si trovano esclusivamente nella nostra acqua non sterilizzata.

Sembra un pochino esagerato: gli Acidovorax spp. – spp sta per sottospecie varie ed eventuali – sono patogeni comuni delle piante e gli Pseudomonas oleovorans, fluorescens, putida e spp., usate per bonificare i suoli contaminati, si trovano anche nelle vie respiratorie di certi pazienti.

Sono imperativi per una salute fisica e mentale ottimale. Questo resoconto medico prova che l’acqua grezza di fonte ha immense capacità terapeutiche.

Forse. In base a “dati preliminari”, si legge nel resoconto, “alcuni batteri non patogeni” presenti nell’acqua della fonte di Comano in Trentino, “potrebbero produrre mediatori molecolari con un ruolo nella cicatrizzazione di ferite cutanee, un ruolo che finora rimane ignoto”.

Non pastorizzata, Life Water si conserva per “un ciclo lunare”. Poi le sue micro-alghe verdeggiano e gli Pseudomonas spp. si aggregano un biofilm viscido e inappropriato in un’elegante boccia di vetro intagliato. Contiene infatti i genomi microbici che l’ozono e i raggi UV riducono a brandelli:

Un fatto duro da mandar giù è che la vostra acqua potabile può essere considerata un organismo geneticamente modificato. Semi OGM e acqua OGM non hanno la capacità di riprodurre la vira e forse questo può influenzare anche le capacità umane.

L’acqua OGM “strappa via i minerali dall’organismo”. Troppo alcalina, diluisce “gli acidi digestivi” dello stomaco. Amministratori pubblici, malevoli per definizione, ci aggiungono fluoro, una neurotossina letale che viene immessa per “controllarci la mente”; di cloramina ovviamente velenosa a qualsiasi dose; e di inquinanti industriali, agricoli, domestici e farmaceutici.

Sugli inquinanti, Singh non ha tutti i torti: negli USA, troppe città erogano acqua non potabile. “Chiamatemi pure complottista,” dice, “ma l’acqua del rubinetto è acqua di gabinetto con dentro anticoncezionali”, mentre l’alto tenore di silicio e microbi rende Life Water “pura” al 100%.

Non ne sembra sicuro del tutto, perché in fondo alle pagine del sito compare spesso

*Queste affermazioni non sono state valute dalla Food & Drugs Administration. I nostri servizi non intendono diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia.

Le hanno valutate i Centers for Disease Control, e con più entusiasmo gli investitori che ora finanziano con decine di milioni concorrenti della Fountain of Truth, come Tourmaline Spring. Nessuno in Trentino, per il momento.

Rassegna stampa: The New York Times, The Washington Post, TreeHugger, VoxLive ScienceArs TechnicaFortune, The Guardian

Leggi anche: Rifiorisce il commercio dell’acqua alcalina

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

2 Comments on Acqua cruda non OGM

  1. L’ha ribloggato su bUFOle & Co..

  2. Se il boccione di vetro è quello della foto, non si può negare che abbia un bell’aspetto. Riguardo alla pratica di far strapagare acqua di fonte perché avrebbe proprietà ninja, non mi pronuncio perché non nutro una grande opinione per questa pratica 😛

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Università tedesche contro Elsevier, cont. - Ocasapiens - Blog - Repubblica.it
  2. Dall’Acqua Kaqun® all’Acqua suprema® – OggiScienza

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: