IL PARCO DELLE BUFALE

Leggi di Hamer in salsa omeopatica e quantistica

Una triplice rivoluzione della fisica quantistica, della biologia e della psicoterapia sta per liberare i pazienti da BigPharma e dai suoi sodali.

IL PARCO DELLE BUFALE – Pluricondannato per omicidi plurimi, Ryke Geerd Hamer ha inventato le 5 leggi biologiche che portano il suo nome. Le ha applicate con una dedizione tale da uccidere tutti i pazienti, a cominciare dalla moglie, che non gli sono stati sottratti in tempo dai parenti o dalle forze dell’ordine.

Universali e arbitrarie, le sue leggi sono come la pastasciutta. Vengono condite con più o meno fantasia, ma la base è semplice: le malattie gravi sono causate da un trauma psicologico. Se il paziente lo risolve diventano ancora più gravi e vanno curate lasciando che seguano il decorso naturale.

La terapia è valorizzata dall’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali che assegna abbondanti crediti ECM ai medici e agli operatori della sanità che la imparano, nota 1.

In Italia gli hameriani radiati da un Ordine e finiti in tribunale sono spesso specializzati in omeopatia e gli altri in biopsico… – aggiungere suffissi a piacimento – quantistica. Insulti, digiuni, preghiere ecc. sono il sugo sulla pasta: la base è l’auto-guarigione. Se il paziente non ce la fa è colpa sua, “non sa mettersi in gioco“.

Entrambe le specialità sono supportate da una fisica quantistica derivata per lo più da testi di Emilio Del Giudice, di difficile interpretazione. Per divulgarla, serve una persona preparata.

Un esempio concreto

Il dott. Stefano Gay, titolare della scuola e del sito Medicina Dell’Essere, “in costruzione” da quando è stato segnalato all’Ordine dei medici di Torino, è un docente della Conscientia Academy (nota 2) insieme a Gabriella Mereu e altri luminari della rivoluzione contro la plutocrazia venduta a BigPharma.

Ha studiato fisica da autodidatta e si è trovato bene, ma ha troppi impegni per insegnarla. Così nel suo corso biennale 2018-2019 da 2500 euro e ben cento crediti di formazione, ha affidato il compito a un autodidatta preparato erga omnes: l’ing. Paolo Renati.

(I lettori abituali non possono averlo dimenticato, quindi possono saltare il prossimo paragrafo.)

È responsabile scientifico della tecnologia Quantum e della ricerca e sviluppo per la Freebioenergy di Brisighella. All’azienda, il mondo deve le scatolette di plastica con dentro un magnete che prosciugano l’umidità dai muri, allontanano gli insetti nocivi dalle piante, sciolgono il calcare delle tubature, rendono chiare, dolci e fresche le acque nere e molto altro.

Per esempio una Quantum Auto attaccata al poggiatesta del sedile riduce dal 30 al 70% il consumo di carburante. Per i tassì e i camion, il risparmio è inferiore.

In lunghe mail alla custode del Parco (nota 3), il 29 e il 30 giugno l’ing. Renati ha spiegato che la sua fisica dimostra sia le proprietà dell’acqua omeopatica, non verificabili con i protocolli della medicina ancien régime, che il “funzionamento biologico” secondo Hamer.

Le ha impartito lezioni di etica sia medica che mediatica:

Dire che Hamer era un pluriomicida significa porsi nella stessa posizione degli inquisitori del 1500 che bruciavano vivi donne (dette streghe) e uomini non uniformati (detti “eretici” o altro).

A suo avviso era un genio. Fallibile, ma non più di

Einstein, Poincaré, Mach, e molti altri grandi della storia della scienza.

La custode invece fa parte delle

paladine di una giustizia tutta inventata ed orwelliana, ed invero facendosi le boia esecutrici di un’infamia ideologica che esiste da prima che Socrate dovette bere la cicuta e che Galileo fu costretto a rinnegare tutto al Bellarmino.

Il cardinale usciva dalla teca per l’occasione.

Quanto all’inquisitrice paladina e boia, era lusingata nel vedersi attribuire un potere insospettato e si montava la testa.

Due giorni dopo il dott. Gay la diffidava dal dargli dell’omeopata e le ingiungeva di far sapere che considera la teoria di Hamer “un’avventatezza” dalla quale ha “preso le distanze”.

La testa le girava un po’.

Il dott. Gay “integra la medicina quantistica ed energetica” con “la medicina tradizionale e farmacologica ove risulti necessario“. Da un lato consiglia yoga e archetipi junghiani, dall’altro lettura dei tarocchi e Quantum Attitudine come “supporto psicologico”. Da un lato ripudia l’avventatezza hameriana, dall’altro si proclama “terapeuta di Biopsicosomatica e di Psicogenealogia ed esperto della Nuova medicina germanica del dott. Hamer”.

Dal canto suo, l’ing. Renato ritiene che l’integrazione del dott. Gay rientri nelle

deliranti correnti new age di “quantistica e olistupiderie”

con le quali non tollera di essere “mescolato”. Perciò insieme al medico quantistico Stefano Gay, conferenziere in un centro olistico, dimostrerà all’Ordine dei medici di Torino la scientificità del loro corso.

Auguri. L’Ordine si è costituito parte civile nei processi contro Germana Durando, l’omeopata hameriana condannata in prima istanza a due anni e mezzo di carcere per omicidio colposo.

Note

  1. Le attività dei seguaci di Hamer in Italia sono documentate nel libro e sul sito Dossier Hamer di Ilario D’Amato. All’autore si devono anche le immagini di questo articolo.
  2. Sito in via di demolizione.
  3. Sono citate le frasi originali perché l’ing. Renati desidera che “rimanga scritto ciò che è autenticamente [suo]”.

Leggi anche: Licenza di uccidere con la Nuova medicina germanica

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

***

Il 18 luglio abbiamo Ricevuto questa nota dall’AGENAS, Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali:

Gentile Direttrice Livia Marin,

in merito al vostro articolo “Leggi di Hamer in salsa omeopatica e quantistica” pubblicato lo scorso 12 luglio 2018, si precisa che, come previsto dalla normativa vigente, l’attribuzione di crediti per gli eventi formativi del sistema ECM non è “valorizzata dall’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali” così come riportato nel testo, ma è sotto la responsabilità dei singoli Provider organizzatori delle attività formative. Per quanto riguarda le tematiche affrontate dal vostro articolo, si sottolinea che la Commissione nazionale per la formazione continua, con il supporto gestionale-amministrativo di AGENAS, sta attuando tutte le misure per combattere i fenomeni relativi alla tutela della qualità tecnico-scientifica della formazione erogata, anche sanzionando i Provider che accreditano eventi non in regola con la vigente normativa in materia di ECM.

14 Commenti

    1. @ Luisa

      Guardi che se c’e’ qualcosa di medioevale e’ proprio limitarsi a offendere l’interlocutore ed affermare categoricamente “ha ragione ed e’ dimostrato” senza motivazione alcuna.

    2. Hamer era un criminale psicopatico braccato da ben 8 (otto!) polizie europee per aver causato la morte di (almeno) 120 suoi pazienti. Purtroppo è morto latitante in Norvegia (guarda caso un Paese dove non esiste estradizione per i suoi delitti) proprio un anno fa.
      Naturalmente se lei avesse degli argomenti validi da contrapporre, al di là dell’ “ha ragione, è dimostrato”, saremmo lieti di ospitare un suo intervento sul nostro sito.

      Saluti,

      IxE

  1. Luisa,

    Hamer ha ragione ed è dimostrato

    Ha ragione nel senso che faceva bene a uccidere i suoi pazienti o che l’efficacia del suo metodo è stata dimostrata dai risultati di esperimenti clinici? Nel secondo caso, per favore ci segnalerebbe gli articoli in cui sono usciti?

  2. Ma avete una coscienza? Avete STUDIATO cio di cui parlate? Siete voi Delle bufale, non cio di cui avete SPARLATO , VERGOGNATEVI di tanta ignoranza siete in possesso!!!

    1. @ Roberta Rambaldi

      Ma avete una coscienza? Avete STUDIATO cio di cui parlate? Siete voi Delle bufale, non cio di cui avete SPARLATO , VERGOGNATEVI di tanta ignoranza siete in possesso!!!

      Se vogliamo parlare di ignoranza, le segnalo che “cio” richiede l’accento. A meno che lei non si riferisca al Comitato Olimpico Internazionale.

      Quanto al resto del suo intervento… non e’ che urlando (scrivere in maiuscolo intere parole e’ considerato urlare, in rete; ed e’ considerato molto maleducato) e insultando gli interlocutori si acquisisca automaticamente autorevolezza.

  3. Non è che Hamer abbia ragione chi scrive è come in politica attacca senza argomentazioni a favore di altre medicine… Ci dimentichiamo che il popolo più numeroso cioè i cinesi non hanno le farmacie come le intendo noi… Assumono erbe officinali e fanno pratiche energetiche….. Eppure sono vivi longevi nonostante inquinamento….. Quando si vuole difendere una medicina si portano i dati del successo… Che %di guarigione hanno le donne che fanno chemio, rispetto al 13 %che non la fa? Che sopravvivenza c’è ai 6 anni di quelle che fanno la chemio perché non si ancora fatto nulla per 60 milioni di bambini autistici al mondo? Perché non c’è ancora una terapia per la sclerosi multipla annunciata 30vanni fa col Nobel della Montalcini? Perché non c”è ancora un vaccino anti aids? Perché si guarisce senza terapia? Perché i bambini vaccinati dopo 7 anni dai vaccini non hanno più anticorpi per cui si erano vaccinati….. Perché ogni 3 bambini autistici uno è mancino? Perché c’ è un tipo di infarto che non ha lesioni nelle coronarie? Perché non si dimostra che gli hameriani non sono Contro la chemioterapia? Anzi è accettata perché è un ottimo astringente per ridurre la simpaticotonia ……. Credo che studiare in maniera incondizionata sia un valore inestimabile perché significa che tutti i tuoi impegni, con qualunque mezzo sono utilizzati per aiutare le persone… Se poi le persone hanno bisogno sopratutto del valore aggiunto di una comunicazione non violenta ma stimolante a dare fiducia e valore alla persona verso la guarigione….. Chi fa questi articoli ha so bisogno di aiuto…. Fa violenza verbale come un nigeriano può fare quella fisica… Ma di fatto non aiuta la comunità a crescere ed evolvere

    1. @ Maria Tiziana Frongia

      Nel suo intervento accatasta una quantita’ impressionante di domande, alcune anche interessanti, ma che, nel complesso, mi fanno sospettare che lei accuserebbe l’eventuale interlocutore, che avesse la pazienza di risponderle, di mentire “a favore di altre medicine”.

      Io, in verita’, le contesto persino che esistano “altre medicine”.

      Esiste un’unica, vera, medicina: quella che funziona.

      Se una terapia riesce a dimostrare la propria efficacia, qualunque sia la sua ispirazione, quella e’ medicina.

      Quello che e’ fondamentale non e’ la singola pratica medica; e’ il metodo scientifico per verificare l’efficacia delle terapie proposte.

      Lei sembra aver fiducia nella, cosiddetta, medicina tradizionale cinese. A riguardo le rigiro un paio delle sue domande: riesce a curare la sclerosi multipla e l’AIDS?

      Io ho fiducia nel metodo scientifico che ci permette di selezionare, tra le migliaia di terapie previste dalla medicina tradizionale cinese (e di molte altre) quelle che sono efficaci, ci permette di migliorarle e di integrarle nella medicina scientifica.

      Comunque

      Se poi le persone hanno bisogno sopratutto del valore aggiunto di una comunicazione non violenta ma stimolante a dare fiducia e valore alla persona verso la guarigione…

      Un po’ generiche e di dubbia utilita’ pratica ma… si’… belle parole…

      Chi fa questi articoli ha so bisogno di aiuto… Fa violenza verbale come un nigeriano può fare quella fisica…

      … ma queste poteva risparmiarsele.

      A parte il fatto che ad aver bisogno di aiuto e’ solo la sua capacita’ espressiva, con quell’accenno al nigeriano che puo’ fare violenza fisica (come se un nigeriano non potesse fare violenza verbale o un non nigeriano non potesse fare violenza fisica) mostra un evidente razzismo che stona alquanto con atteggiamenti che esaltano la “comunicazione non violenta ma stimolante” e il “dare fiducia e valore alla persona”.

      Il suo razzismo “di fatto non aiuta la comunità a crescere ed evolvere”, per usare le sue parole.

  4. Maria Tiziana Frongia,

    i cinesi… sono vivi longevi

    Stando al governo cinese e all’OMS, la longevità media in Cina è di 69 anni; quella italiana di 84 anni.

    Quando si vuole difendere una medicina si portano i dati del successo

    Perché Hamer e seguaci rifiutano di farlo dal 1981?

    Perché non si dimostra che gli hameriani non sono Contro la chemioterapia

    Hamer e seguaci sono stati condannati per centinaia di omicidi colposi proprio perché hanno detto alle proprie vittime di essere “Contro”.

    Anzi [la chemioterapia] è accettata perché è un ottimo astringente per ridurre la simpaticotonia

    Non solo non è accettata la chemioterapia o l’asportazione del tumore, ma neppure la terapia del dolore. Gli hameriani uccidono i pazienti in atroci sofferenze, come documentato dal tribunale di Torino.

    Forse chi scrive un commento come il suo “ha so bisogno di aiuto”, magari per informarsi sulla probabilità di sopravvivenza con chemioterapia o con medicina alternativa per i vari tipi di tumore.

  5. Per te neanche un aiuto ti potrebbe salvare e chiudo cancellami da questo sconcio

    Assolutamente no: certi interventi vanno mostrati ai passanti, perché leggano da sé quale sia il livello abissale di tanti alternativi.

  6. AGeNas,

    grazie della nota che genera parecchie domande.

    l’attribuzione di crediti per gli eventi formativi del sistema ECM non è “valorizzata dall’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali” così come riportato nel testo, ma è sotto la responsabilità dei singoli Provider organizzatori delle attività formative

    Se l’AGeNaS non attribuisce alcun valore a 50 e 100 ECM, perché ha accreditato il corso del dott. Gay con il quale ottenerli?

    la Commissione nazionale per la formazione continua […] sta attuando tutte le misure per combattere i fenomeni relativi alla tutela della qualità tecnico-scientifica della formazione erogata

    Per combatterli?

    sanzionando i Provider che accreditano eventi non in regola

    L’accreditamento non spetta più all’AGeNaS?
    Il suo sito ufficiale riporta falsità?
    Il “Manuale utente” è una burla?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: