mercoledì, Maggio 27, 2020
MULTIMEDIAVIDEO

Che cos’è lo stress?

Sempre più spesso usiamo parole importate dalla psicologia, ma qual è esattamente il loro significato? Scopriamolo con Bates Corner, il glossario minimo di psicologia

L’essere umano è molto resiliente e anche molto resistente allo stress. È capace di ricavarsi momenti di pace e di pienezza e di superare i momenti difficili in qualsiasi modo. Trova il supporto che gli serve dalle attività che gli danno più piacere e si può concedere di trovare conforto all’interno delle reti familiari o amicali. Tuttavia, in alcuni momenti della vita oppure in condizioni ambientali di emergenza, come la pandemia che stiamo vivendo, potrebbe essere più complicato mantenere e continuare ad alimentare questo costante equilibrio.

L’emergenza sanitaria globale, che ci troviamo ad affrontare, ci impone un ritmo che non avevamo mai sperimentato prima e ci mette di fronte allo stravolgimento delle nostre abitudini e della nostra routine, all’isolamento sociale e alla mancanza di libertà dei movimenti, tutti elementi che finora abbiamo sempre dato per scontati. Questo radicale e improvviso cambiamento delle nostre vite è senza dubbio una grande fonte di stress, e insieme alla paura, alla rabbia e allo sgomento, costituisce uno scenario emotivo verosimile per molti di noi.

Siamo, però, chiamati ad andare avanti, a cercare i nostri modi per affrontare queste emozioni, ad accettare questa condizione continua di stress e a riuscire a riconoscere i sintomi. Per sapere conoscere meglio che cos’è lo stress e quali possono essere i suoi sintomi, guarda questo video che fa parte della serie dal titolo Bates Corner, Glossario minimo di psicologia, in onore di Norman Bates, il protagonista della serie di romanzi Psycho di Robert Bloch, che molti conoscono per l’adattamento cinematografico Psyco di Alfred Hitchcock (1960).


Leggi anche: Che cos’è la paura?

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Giulia Rocco
Pensa e produce oggetti multimediali per il giornalismo e l’editoria. L’hanno definita “sperimentatrice seriale”.

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: