RICERCANDO ALL’ESTERO

Sono migliaia gli scienziati italiani che fanno ricerca all’estero. Li chiamano cervelli in fuga, ma chi sono, dove vivono, di cosa si occupano, che tipo di scienza fanno?

Il ruolo delle foreste nei cambiamenti climatici

RICERCANDO ALL’ESTERO – “A un concerto, quello che l’audience percepisce è il risultato finale, cioè l’equilibrio tra le diverse voci, tenore, alto, basso, soprano. Così nelle foreste, il risultato finale che misuriamo a scala di ecosistema deriva dal bilancio tra tutte le varie specie, ciascuna con una diversa fisiologia e una diversa risposta al [...]

2 maggio 2016 // 1 Commento

Ipernuclei e stelle di neutroni al computer

RICERCANDO ALL’ESTERO – “È un piacere e un onore avere la possibilità di contribuire alla comprensione dei fenomeni fisici, da quelli piccoli sul nostro Pianeta a quelli infinitamente grandi dell’Universo. Mi viene spontaneo e mi dà grande soddisfazione lavorare col computer in uno dei settori tra i più complicati da descrivere dal punto di vista [...]

25 aprile 2016 // 2 Commenti

Carbone del mais: malattia distruttiva o prelibatezza messicana?

RICERCANDO ALL’ESTERO – “La patologia vegetale è importantissima, magari nella vita di tutti i giorni non ci pensiamo ma senza questo tipo di ricerca tra qualche anno potremmo non mangiare più banane a causa di un fungo parassita. Personalmente, ho sempre amato lavorare con le piante, andare alla ricerca di quelle malate, scoprire perché stavano male e [...]

18 aprile 2016 // 3 Commenti

Non c’è due senza tre: buchi neri in stelle triple

RICERCANDO ALL’ESTERO – “Credo di avere il lavoro più bello del mondo perché ogni giorno è diverso, ogni giorno è una scoperta, anche in termini pratici. L’astrofisica è molto internazionale, è un ambiente in cui è facile collaborare con altri ricercatori ed è davvero stimolante, appena raggiungi un obiettivo ne trovi subito un altro: di [...]

11 aprile 2016 // 2 Commenti

Restaurare un dipinto usando la matematica

RICERCANDO ALL’ESTERO – “La matematica è bellissima, è il modo in cui riusciamo a descrivere il mondo che ci circonda. Perché la utilizziamo? È una bella domanda, a cui molti cercano di rispondere e c’è anche un bell’articolo a riguardo (L’irragionevole efficacia della matematica). Per me fare matematica è come essere un bambino in un parco [...]

4 aprile 2016 // 4 Commenti

Io aiuto te, tu aiuti me: pesci e piante nel Mar Baltico

RICERCANDO ALL’ESTERO – “L’ecologia è appassionante perché permette di capire i meccanismi che stanno dietro a questa cosa stupenda che è la natura. Si riceve così tanta ispirazione anche solo facendo una semplice passeggiata e basta stare un po’ a stretto contatto con l’ambiente che ti vengono in mente un sacco di domande sulla sinergia tra [...]

28 marzo 2016 // 2 Commenti

Neuroanatomia 2.0 per lo studio del connettoma umano

RICERCANDO ALL’ESTERO – “Per comprendere meglio come funziona il nostro cervello, non basta studiare l’anatomia delle diverse componenti. È indispensabile riuscire a mappare le connessioni tra le varie aree, in condizioni fisiologiche e patologiche. Una ricerca simile è virtualmente infinita, può veramente essere diversa ogni giorno”. Nome: [...]

21 marzo 2016 // 1 Commento

Un microscopio a neutroni per studiare materiali in 3D

RICERCANDO ALL’ESTERO – “Fare qualcosa di nuovo è allo stesso tempo eccitante ed estremamente frustrante. E ti costringe a guardarti sempre attorno non solo per vedere quello che c’è ma anche per imparare da altri. Penso sia una sfida che tutti i fisici dovrebbero accettare. Altrimenti diventiamo tutti robot”. Nome: Alberto Cereser
 Età: 30 anni [...]

14 marzo 2016 // 1 Commento

Medicina di precisione per il lupus eritematoso

RICERCANDO ALL’ESTERO – “Cercare un nuovo farmaco per il lupus è una ricerca rischiosa, calcolando che negli ultimi 50 anni non c’è stato niente di efficace. Però è anche una cosa bella perché c’è proprio bisogno di una nuova terapia”. Nome: Matteo Cesaroni Età: 38 anni Nato a: Iesi (AN) Vivo a: Filadelfia (Stati Uniti) Dottorato in: [...]

7 marzo 2016 // 1 Commento

Superconduttività ad alte temperature: il cuprato di lantanio

RICERCANDO ALL’ESTERO – “Creare interfacce non è una cosa banale: la sintesi è difficile, i calcoli sono difficili e prima di imparare a maneggiare un sistema ci vogliono anni. Bisogna quotidianamente innovare le idee e i mezzi tecnici e confrontarsi con problemi il più delle volte sconosciuti. Ho imparato ad avere molta pazienza in questo tipo di [...]

1 marzo 2016 // 3 Commenti