mercoledì, Aprile 1, 2020

archivecardiologia

Al cuor non si comanda (o forse sì)

Roberto Bolli, nativo di Perugia e ora a capo della Division of Cardiovascular Medicine dell'University of Louisville (Stati Uniti), sta conducendo uno studio sperimentale all'avanguardia: rigenerare le cellule del cuore che ha subito un attacco cardiaco. Le promesse della ricerca, è il caso di dirlo, sono evidentemente di portata epocale. Stando all'Organizzazione Mondiale della Sanità, le malattie cardiovascolari provocano oltre diciassette milioni di vittime all'anno e rappresentano a tutti gli effetti il killer più letale per l'umanità.