domenica, Dicembre 5, 2021

archiveparassiti

Tra gatto e topo? Vince il toxoplasma

I gatti saranno anche notoriamente furbi ma c'è qualcuno che sembra aver capito come raggirare anche loro, sfruttando semplicemente la catena alimentare: il toxoplasma gondii.
ricerca

Raccolti in pericolo nel nord del mondo

I parassiti e le malattie delle piante stanno migrando verso i poli alla stessa velocità a cui si spostano le temperature. Il fenomeno, la cui causa principale è il cambiamento climatico, solleva importanti questioni sulla sicurezza degli alimenti umani.

Trovato il parassita che devastò l’Irlanda nell’Ottocento

Un milione di morti e un milione di emigrati. Questo fu, nel 1852, il bilancio di una spaventosa carestia abbattutasi sull'Irlanda a partire dal 1845: in quei sette anni, l'isola perse tra il 20 e il 25% della popolazione. La causa principale dell'ecatombe fu un fungo che colpì l'alimento su cui era basata la dieta irlandese dell'epoca, la patata, dalla quale un terzo della popolazione era interamente dipendente.
ricerca

I parassiti del futuro che minacciano i lemuri

CRONACA - Tra i primati a maggiore rischio di estinzione ci sono numerose specie di lemuri del Madagascar: la continua distruzione del loro habitat forestale a causa della massiccia presenza umana e la caccia spietata a scopo alimentare a cui sono soggette diverse specie sono le principali cause del loro declino demografico. A queste minacce se ne aggiunge un’ulteriore, anch’essa indirettamente di origine antropica, e riguarda la futura espansione dei loro parassiti

Ridotte a zombie

CRONACA - Dopo che nel 2006-2007 gli alveari americani sono stati dimezzati dalla sindrome da spopolamento delle colonie, dalle cause ancora da chiarire, le api faticano a riprendersi. Ci mancava solo l'Apocephalus borealis. Per un libro sulla sindrome, ero stata dagli “apicoltori urbani” di San Francisco. Da marzo a novembre, portano le arnie nella parte incolta del Presidio, un grande parco sopra la città con laghi e colline dalle quali si vede la Baia. Le api di San Francisco stavano benissimo. Benissimo, oddio... erano anch'esse afflitte da Varroa destructor, un acaro micidiale, a primavera soffrivano di diarrea per via di una muffa, la Nosema apis, ma in confronto a quelle sfruttate per l'agricoltura e sballottate sui Tir da un capo all'altro del paese da febbraio a novembre, quelle urbane scoppiavano di salute

4 nuovi zombificatori

NOTIZIE - 4 nuove specie di fungo "zombificante" (ve lo ricordate?) sono state identificate per la prima volta e classificate da Harry Evans, dell’Università di Viçosa nella regione di Minas Gerais in Brasile, (e colleghi). È il primo caso in cui viene usata una rivista online (PLoS One) per la pubblicazione di nuovi nomi di specie in micologia. I nuovi nomi sono stati registrati nell'Index Fungorum, un enorme database internazionale che vuole raccogliere tutti i nomi scientifici nel “regno dei funghi”. La quattro specie di fungo killer (appartenenti al gruppo Cordyceps, le cui spore fanno letteralmente impazzire le formiche provocandone la morte in un luogo esposto – successivamente il corpo del fungo cresce sul cadavere in maniera piuttosto grottesca) sono state individuate nella foresta pluviale atlantica amazzonica, un ambiente complesso e uno dei più degradati dell’intero pianeta.
1 2
Page 2 of 2