mercoledì, Settembre 22, 2021

archivepseudoscienze

IL PARCO DELLE BUFALE

Ingegneria della Sindone

Sotto l'egida dell'Institute of Electrical and Electronical Engineers e di Don Bosco nel suo bicentenario, il 4 e 5 settembre alla pluri-indagata Università "Aldo Moro" di Bari si terrà una conferenza internazionale sui progressi della sindonologia piezo-sismo-elettrica. Programma.

2084: il ministero della salute olistica – via Medbunker

IL PARCO DELLE BUFALE - Certo, la medicina moderna ha estirpato flagelli mortali dal pianeta, il trattamento rapido ed efficace di malattie una volta fulminanti ora è ordinaria amministrazione, la ricerca ci svela sempre più segreti su come funziona il nostro organismo e crea così continuamente le basi per ripararlo e scegliere le politiche migliori non solo per la nostra salute, ma per quella pubblica...ma dov'è il cuore? Questo desolante riduzionismo scientista lascerà mai spazio alla vera medicina, tipo quella secondo cui è possibile curarsi con l'acqua, o che può debellare il cancro con il bicarbonato (perché il cancro, casomai non lo sappiate, in realtà è un fungo)? Medbunker, parafrasando 1984 di George Orwell, immagina come andrebbero le cose se davvero le pseudoscienze salissero in cattedra (e nei parlamenti). Ecco i primi paragrafi del racconto. Distopia? 2084: il ministero della salute olistica Sposto appena il lembo del lenzuolo per guardare in faccia ciascuno di quegli uomini riuniti al mio capezzale. Tutti vestiti di bianco ma non come lo erano i medici di una volta, loro avevano una specie di tunica, candida, liscia e stirata. C'era caldo ed umido, la combinazione peggiore per chi non è in perfetta forma, ti senti soffocare anche se respiri benissimo ed io benissimo non respiravo

W i Creazionisti

IL PARCO DELLE BUFALE - Quasi ogni persona razionale sicuramente non vorrebbe più sentir parlare di Creazionismo: del Paleolitico basta e avanza lo studio dei fossili. Eppure, paradossalmente, un mondo senza Creazionisti sarebbe, forse, un po' più noioso. Un po' come un mondo senza oroscopi da poter leggere in spiaggia, o senza i sensitivi dalle marcate connotazioni dialettali che si vedono sulle TV locali.