ESTERI

Ecco Goojje, sorella cinese di Google

Non solo borse e dvd. L’ultima imitazione del Dragone è un motore di ricerca dalla grafica molto simile al colosso di Mountain View.

ESTERI – Cos’è: una provocazione o un tentativo estremo di riconciliazione tra i due litiganti? A pochi giorni dalle minacce di chiusura fatte da Google, che ha accusato la Cina di censura e pirateria informatica, ricevendo per tutta risposta l’aut-aut del gigante asiatico, sulla Rete cinese è spuntato un nuovo motore di ricerca. Si chiama Goojje e ha una grafica molto simile a quella dell’originale di Mountain View.

Cambia solo la sillaba finale “jje”, che ricorda la parola “jiejie”, in mandarino “sorella maggiore”. I risultati della ricerca sarebbero molto simili a quelli ottenibili con i due principali motori di ricerca cinesi, Google e Baidu. I risultati saranno quindi soggetti al filtro sui contenuti “sensibili” come impongono le autorità governative cinesi.  Secondo quanto riferito dal giornale The Henan Business Daily, il motore di ricerca sarebbe stato creato da una studentessa cinese. Tuttavia, quello che potrebbe come l’ultimo atto di uno scontro sempre più acceso tra le due superpotenze, potrebbe invece rivelarsi un invito “dal basso” ad appianare le incomprensioni. Infatti sulla homepage di Goojje, campeggia la scritta: “la Sorella maggiore sarebbe molto felice se il fratello decidesse di abbandonare il progetto di lasciare il paese rimanendo con la sorella”.

Google ha evitato di commentare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: