CRONACA

La mamma di tutte le cellule sanguigne

Gli scienziati hanno isolato una cellula staminale in grado di rigenerare l’intero sistema sanguigno

NOTIZIE – È la cellula più pura, la staminale “mamma” di tutto il sistema sanguigno e la sua scoperta apre speranze enormi per il trattamento di malattie devastanti come le leucemie. Il gruppo di ricerca di John Dick (scienziato dal curriculum notevole, una Canada Research Chair in biologia delle cellule staminali e il posto di scienziato senior sia al McEwen Centre for Regenerative Medicine  sia all’Ontario Cancer Institute, dell’University Health Network) ha isolato la cellula in grado di generare tutti i tipi di cellule presenti nel sangue umano. La scoperta è stata pubblicata oggi su Science.

Dick è un vero veterano in questo campo e in passato ha ottenuto risultati molto importanti negli studi sull’applicazione delle cellule staminali nel trattamento del cancro (ha inventato per esempio un modo di replicare l’intero processo della leucemia su un modello animale, un roditore). L’Ontario Cancer Institute, dove Dick lavora, è inoltre il luogo dove nel 1961 è iniziata la ricerca sulle cellule staminali con la scoperta originale fatta da James Till e Ernest McCulloch (i due scienziati hanno anche messo a punto la tecnica di trapianto del midollo osseo, la terapia più usata – e di maggior successo –  per curare le leucemie oggi).

Da molti anni dunque Dick stava cercando un risultato del genere, ottenuto grazie a un metodo di citometria a flusso altamente tecnologico, in cui milioni di cellule sanguigne vengono rapidamente passate al setaccio purificate e categorizzate per venire analizzate. Le implicazioni future di questa scoperta (ovviamente posto che venga confermata  e replicata) sono enormi. La cellula staminale ematopoietica individuata da Dick e colleghi è in grado di generare tutte le cellule del sangue: eritrociti, globuli bianchi, piastrine. Lo scopo ultimo di questo tipo di ricerche è quello di mettere a punto terapie per le malattie che colpiscono il sistema sanguigno basate sulle cellule staminali.

Federica Sgorbissa
Federica Sgorbissa è laureata in Psicologia con un dottorato in percezione visiva ottenuto all'Università di Trieste. Dopo l'università, ha ottenuto il Master in comunicazione della scienza della SISSA di Trieste. Da qui varie esperienze lavorative, fra le quali addetta all'ufficio comunicazione del science centre Immaginario Scientifico di Trieste e oggi nell'area comunicazione di SISSA Medialab. Come giornalista free lance collabora con alcune testate come Le Scienze e Mente & Cervello.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: