CULTURA

Consiglio per un acquisto

LIBRI – Su Repubblica del 5 agosto, Melania Mazzucco recensiva

Scienziate d’ Italia, il volume di Elisabetta Strickland, docente di algebra all’università di Tor Vergata, appena pubblicato da Donzelli (…) animatrice di svariate iniziative sulle problematiche di genere. Il volume è una mini enciclopedia: 19 schede biografiche in ordine alfabetico – da Giuseppina Aliverti, fisica napoletana, a Pierina Scaramella, botanica di Parma.

Diciannove schede per le migliaia di ricercatrici vissute dall’Unità d’Italia a oggi, un’enciclopedia? Comunque ne parlava bene anche Claudio Pasqua da gravità zero, vado in libreria e lo compro. Dopo l’introduzione, leggo una prima biografia che mi ricorda qualcosa. Consulto il fidato motore di ricerca, eccola! Con pochissime modifiche e nemmeno un paio di virgolette, è quella di Giuseppina Aliverti su Scienza a due voci. Vado avanti. Margherita Bieloch PiazzollaGiuseppina Biggiogero MasottiRita Brunetti,  Enrica CalabresiMaria Cibrario CinquiniCornelia FabriElena FredaEva Mameli Calvino ha anche alcuni passi presi dalla (bella) biografia di Elena Macellari, Pia NalliFilomena Nitti BovetMaria PastoriLivia Pirocchi TonolliPierina Scaramella

Nell’intero libro non è citata una sola fonte e non c’è una bibliografi . Comunque la vita di Massimilla Baldo Ceolin, Maria Bianca Cita Sironi e Lydia Monti non l’avevo ancora letta e se quelle di Rita Levi Montalcini e di Margherita Hack (salvo per un paragrafo sulla sua partecipazione a una conferenza organizzata dalla stessa “autrice”) somigliano parecchio alle voci di Wikipedia, forse è inevitabile.

Il metodo della prof. Strickland viene un po’ chiarito nei “Ringraziamenti” finali, dove precisa di essere “partita” dall’Annuario dei soci dell’Accademia dei Lincei e di aver

avuto un grande aiuto dal dizionario Scienza a due voci che costituisce una pietra miliare per chiunque voglia fare una riflessione sul ruolo delle donne nella scienza.

Un grane aiuto senz’altro, ma sul dizionario c’è scritto

Copyright 2004-2011 – ALMA MATER STUDIORUM – Università di Bologna – Via Zamboni, 33 – 40126 Bologna

Il consiglio serve a me. Torno in libreria e mi faccio dare indietro quanti euro su 16?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: