IL PARCO DELLE BUFALE

Confusione fredda

IL PARCO DELLE BUFALE – Il Polo tecnologico di Pordenone doveva ospitare il 12 ottobre una promozione dell’e-cat con la partecipazione della SISSA e dell’IIT. La custode consultava già gli orari su Trenitalia, quando è stata informata di importanti cambiamenti.

Da settimane, la custode disponeva di un programma provvisorio per il lancio del boiler a fusione fredda. Sarebbero intervenuti il Ministro per l’ambiente dott. Corrado Clini ed esponenti dell’IIT di Genova e dell’Area Science Park di Trieste,

ovviamente previa verifica dell’opinione sull’E-cat

da parte degli organizzatori. Giovedì scorso, apprese che l’incontro era di pomeriggio e non richiedeva una levataccia. Oltre al “Prof.” Andrea Rossi che nel frattempo era diventato Ing. partecipavano:

–  l’arch. Gianvico Pirazzini della Leonardo Corp. di Bedford, NH dopo l’incontro a Zurigo con il titolare, ex Lega Nord, segretario bolognese della Lega Federale ;

– l’ing. Fulvio Fabiani della Leonardo Corp., famoso per questo report e le sue numerose correzioni.

Seguiva una tavola rotonda con

– il prof. Franco Battaglia, membro del prestigioso Istituto dei proff. Christian Corda e Francesco Fucilla;

– il dott. Giorgio Cecco di FareAmbiente, movimento per il quale a difendere l’ambiente sono i cacciatori, la famiglia e il libero mercato;

– il dott. Giovanni Petris, Dirigente regionale del PdL;

– il dott. Salvatore Majorana, dell’IIT;

– il dott. Riccardo Sabatini, della SISSA.

Chiudeva i lavori il dott. Paolo Santin, quale responsabile dell’iniziativa, proprietario della Tempestive S.r.l. e Consigliere regionale del PdL ripresosi dal “siluro” sparatogli quest’estate da membri del Partito.

Quel giovedì sera però il dott. Sabatini scriveva

Gli organizzatori hanno per errore inserito il mio nome nella locandina, oltretutto come se fossi a supporto dell’argomento (!!!!!!!). (…) Quello che in realta’ avevo chiesto, espressamente, era se fosse possibile fare qualche domanda *cattiva* in merito ad un argomento che credo sia ai limiti del credibile, spero nessuno mi abbia preso per pazzo…

L’indomani mattina, la custode si recò sul sito del Polo. Vide che oltre alla SISSA, dal programma era scomparso anche l’IIT e che nottetempo il dott. Santin era uscito dal PdL.

” (!!!!!!!)” 

Ora teme che oltre all’e-cat, a Pordenone siano lanciati siluri. Se il dott. Sabatini vorrà andarci lo stesso, si porti i cerotti. Serviranno anche nel caso di uno scontro tra l’ing. Rossi e il prof. Battaglia, intrepido paladino della  fissione calda.

*

Foto: fonte. Qualcuno sa chi ha costruito questo bellissimo motore a vapore e dove si trova (bis, poi non lo chiedo più) 

9 Commenti

  1. Certo che almeno la igienista dentale di Clini poteva farci un salto … , giusto per parare lo scaldasedia al capo

  2. ….dato che mi risultano esserci gia’ 2 brevetti operativi , 1 usa e 1 cinese , sulle Lern.. e molti altri son pendenti..

  3. IL QUIZ SULLA FOTO:

    1) prima di Google
    Al momento non mi viene in mente nulla. Sembra una evoluzione di una pentola di Papin. Sul dove si trovi posso solo fare (inutili) congetture non documentabili.

    2) dopo di Google
    Aggiornamento: Con una breve ricerca ho deciso che dovrebbe essere un “carro a vapore di Cugnot”. Immagino che si trovi in un importante Museo della Storia dell’Automobile, secondo fonti wikipediche: presso “Conservatoire National des Arts et Métiers” di Parigi ed una replica si può ammirare presso il Museo dell’automobile Carlo Biscaretti di Ruffia di Torino.

    🙂

  4. @Sylvie Coyaud

    non sono un esperto, ma giudicare dal pattern della stampa, e dal numero progressivo nel filename, credo sia una immagine scandita da un libro (presumibilmente di storia o scienze delle medie).

    Credo che la miglior soluzione risieda nel semplice scartabello di libri per le scuole medie, cosa che farò nel mio piccolo a casa visto che questo taask mi appassiona…

    Kalamaster, aka Massimo C.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: