AMBIENTEINFOGRAFICHE

Il verde in città

AMBIENTE – Un giardinetto per far giocare i bambini, un parco per il jogging serale o per leggere un buon libro lontano dal rumore del traffico: chi non li vorrebbe nella propria città?
Le aree verdi urbane sono una risorsa fondamentale per la qualità della vita. Non solo migliorano il microclima delle città e contribuiscono a mitigare l’inquinamento, ma aiutano il benessere dei cittadini, rendendo l’ambiente urbano più bello e piacevole.

I dati, purtroppo, mostrano che nelle città italiane le aree verdi sono ancora poche. Secondo il rapporto Ispra sull’ambiente urbano la superficie di verde pubblico sul totale del territorio comunale, in 30 delle 51 città analizzate, è ancora scarsa con valori inferiori o uguali al 5%. Solo in 9 città la percentuale di verde è superiore al 20%, e in 6 di queste il verde pubblico occupa più di un quarto della superficie comunale.

La buona notizia è che dal 2000 al 2010 la percentuale di verde pubblico non è diminuita, anche se in più della metà delle città del campione le variazioni positive non hanno superato il punto percentuale. Gli incrementi maggiori sono stati registrati a Palermo (+4,8 punti percentuali), Pescara (+4,4), Torino (+3,4), Verona (+2,7), Milano e Modena (+2,1).

Se siete alla ricerca di una città verde in cui vivere potete scegliere Ravenna con i suoi 1.234,8 metri quadri per abitante, Brindisi (765,7), Terni (408,1), Ancona (338), Trento (210,4), Andria (152,5), Brescia (136,9), Roma (130,7) o Sassari (105,4). Tutte città con valori superiori ai 100 metri quadri per persona.

Crediti immagine: Laura Pulici

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: