IL PARCO DELLE BUFALE

Spaccati sull’energia nucleare

IL PARCO DELLE BUFALE – Per aiutare gli italiani a compiere il proprio dovere elettorale, i colleghi hanno posto sei domande sulla scienza ai candidati di centro-sinistra. Per par condicio, la custode si occupa di tecnologia e di altri partiti.

Riassunto delle puntate precedenti: i deputati della Lega Nord e del PdL erano divisi nel promuovere chi la fissione piezonucleare e chi la fusione fredda. Il popolo sperava che ricucissero lo strappo e affrontassero uniti la prossima scadenza con un programma a favore della fufissione.

Il Paese tutto e Lissone (MI) in particolare son caduti dai rispettivi peri quando l’on Fabio Meroni, di Lissone e della Lega Nord-Padania, ha interpellato il governo sul “comunicato reso noto dal direttore della Fondazione Keshe” secondo il quale

l’Italia sarebbe il primo Stato in Europa che ha accettato il pieno trasferimento delle tecnologie del programma spaziale della Fondazione, che è stato già reso disponibile gratuitamente all’Iran e alla Sierra Leone e che la Fondazione si propone di diffondere a tutti gli altri Stati che ne siano interessati.

In realtà l’ing. Keshe dice che si tratta dell’ultimo Stato, nel senso che ha consegnato il 26 ottobre una chiavetta USB con  file consultabili sul sito della sua Fondazione, all’ambasciata italiana di Bruxelles. La quale ha fatto sapere che

diversamente da quanto indicato dalla stessa Fondazione, l’Ambasciata non ha preso alcun tipo di impegno in merito alla millantata disponibilità a cooperare con le ricerche dell’Ing. Keshe.

Le “tecnologie del programma spaziale” sono riassunte in questo disegnino e nella sua didascalia:

Il neutrone, chiamato plasma iniziale fondamentale, è composto di tre Materie di base: Materia, Antimateria e Materia oscura.

Un neutrone siffatto abolisce la gravità e le malattie, e consente di trasformare una pentola in UFO e una bottiglia di Coca Cola in reattore nucleare, spiega da anni l’ing. Keshe a Stati europei e non. Invano. Ma  l’Italia potrebbe diventare il primo Stato al mondo a pagare per brevetti non concessi per merito dell’on. Meroni, di Nexus e altri siti di “true believers”, del Movimento Cinque Stelle, dell’astrofisica Giuliana Conforto e sopratutto della signora Francesca Colella.

Per la fufissione Made in Italy, l’acquisizione delle suddette tecnologie sarebbe una sconfitta, ma per l’universo sarebbe un altro passo verso il compimento del “Piano universale” che la signora Colella persegue da 35 anni e da lei fondato su un “nuovo paradigma“:

Condividere lo stesso conto corrente ci permette di concentrarci sulla riconversione delle aziende riconvertibili o nello smantellamento se non riconvertibili, lasciando al suo posto prati verdi e parchi giochi, campi da coltivare, dipende da come la nuova civiltà vorrà destinare quell’area. Quando ci sono i soldi si può fare tutto.

Grazie alla signora Colella, ha scoperto la custode sebbene l’astrofisico Gianni Comoretto glielo tenesse nascosto, domani l’ing. Keshe sarà a Firenze per illustrare le proprie scoperte  al Paese e all’on. Meroni.

Posti a sedere: 290.  Costo del biglietto: 50 euro, prenotazione: 30 euro da versare sul conto della signora Colella.

14 Commenti

  1. Italiani brava gente….. come dicono di noi i rumeni….. già…. quelli condannati ma mai arrestati!…. per i politici…ecco..insomma… sono come certa gente…. spazzatura.

  2. l’ing keshe e’ stato a firenze ieri sera e meroni c’era.
    ora tutti i discorsi ora sono inutili, prepariamoci come meglio possiamo, informandoci prima di tutto, a come gestire un periodo di caos da quest’era a quella che comincia tra un anno. pensate positivo altrimenti siamo finiti. sono serio. io c’ero e mi sto ancora riprendendo.

  3. @Enrico
    “”tra un anno” cosa succederà, a suo avviso?

    A proposito di informare: a Firenze l’ing. Keshe ha detto che non gli serve la matematica per calcolare le frequenze “personalizzate” con le quali “cura” i suoi pazienti. Quindi teoria niente, esperimenti niente, dati niente. Presenti: circa 130 persone.

    @Bruno
    Non sottovaluti il “nuovo paradigma” della signora Colella.

  4. … Siamo alle solite… solita giornalista rampante in cerca di fama… spaccia menzogne come verità, non immagina il danno ke fa a TUTTA l’umanità con le sue bugie, pur di “far carriera”: certi individui non si fermano davanti a nulla… pensano ancora ke, come tanti psicolabili, ce ne andiamo tutti dietro quello ke ormai sui giornali (pilotati o meno) è diventato solo un chiacchiericcio da comari di borgata… Ma la gente si sta svegliando, e (haivoi) SI INFORMA!
    CONTRARIAMENTE A LEI, GENT. SIG.RA COYAUD, la gente si sta informando sempre di più, e sta diventando sempre più consapevole del gioco sporco che (non tutti) i giornalisti fanno nel voler “pilotare” l’opinione pubblica per mero interesse egoistico!
    e la prova della sua ABISSALE ignoranza dei fatti di cui parla, sta nel suo ultimo commento!
    Se tutti igiornalisti agiscono così… siamo bellì e che rovinati!!!
    INVITO QUINDI TUTTI COLORO CHE VOLESSEROCONOSCERE IL VERO, AD INFORMARSI SERIAMENTE… E CHE PERSONE CHE SPACCIANO MENZOGNE ABBIANO IL TRATTAMENTO CHE MERITANO!!!

  5. E’ bello che una giornalista faccia un articolo parlando di “scienza” e poi risolve la faccenda parlando di soldi e politica.

    Signora Sylvie Coyaud vada in biblioteca si faccia una cultura a riguardo e magari riprovi a fare un articolo degno di questo nome.

    http://www.keshefoundation.org/en/

    http://www.youtube.com/watch?v=71xl3EdswWg

    invito tutti a seguire questi link ed informarsi per conto proprio

    ammesso che la signora Colella se ne stia approfittando, mi spiega che centra col fatto che la tecnologia di mr Keshe sia fasulla?

    Lei è solo figlia del sistema e scrive a comando , minando la credibilita delle persone senza dire nulla di concreto per smentirle

    invito tutti ad usare internet ma per conto proprio il sistema certe cose non ve le fara mai sapere purtroppo

  6. Massimo, ho seguito il video ma mica ho capito il passaggio dove invita l’audience ad asciugarsi la gocciolina di sangue dal labbro ….
    Lei lo ha capito?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: