IL PARCO DELLE BUFALE

E il fotone fu

IL PARCO DELLE BUFALE – Ai lettori che apprezzano l’epistemologia dell’ex vice presidente del CNR, Roberto de Mattei, consigliamo la rivista Scientific GOD Journal. Appassionerà anche gli esperti di alternative alla teoria dell’evoluzione e di “altre ricerche scientifiche di frontiera che molti considerano pseudo-scienza” (1).

Il mensile Scientific GOD Journal (SGJ) copre vari campi del sapere, dalla politica statunitense alle neuroscienze quantistiche, dalla biologia molecolare della Genesi alla fotonica della Genesi e alla prova matematica dell’esistenza di Dio. In uno dei molti numeri speciali sulla particella di Dio, spicca una ricerca sull’interazione debole dell’Anima mundi che completa la Sophoid Theory dell’ing. Abundo, celebre l’anno scorso per aver inventato la cella a fusione fredda Athanor e il reattore Hydrotron alla scuola Pirelli di Roma. 

Sebbene siano riservati a donatori attraverso Paypal, e la Scientific God Inc. offra vantaggiosi sconti per le raccolte annue, gli articoli dell’SGJ sono accessibili on line.

La rivista sembra più quotata dell’Answers Research Journal dagli articoli ormai sporadici (sempre interessanti tuttavia, come l’ultimo in cui l’uragano Sandy, le zanzare e le zecche dimostrano che il “dominio sulla Natura” concesso dal Signore ad Adamo non può essere raggiunto con la sola tecnologia). Infatti è raccomandata dal prof. Massimo Pregnolato dell’Università di Pavia e dell’Advisory Board dell’SGJ stesso. Attento studioso dell’opera del direttore della rivista, il prof. Pregnolato è anche membro di Quantumbionet, l’associazione che in Italia raggruppa le menti migliori della fusione fredda e della memoria dell’acqua (Emilio Del Giudice), delle multinazionali di Francesco Fucilla (Gianni Degli Antoni) e dell’astrofisica creativa (Giuliana Conforto).

***

(1) Link a un sito che attribuisce alla custode uno “scoop” (non suo) di cui il titolare del sito e “Mistero” aspettano da Natale una “conferma” data da “Mistero” a Capodanno:

MISTERO ha detto…

@Alessandro
In effetti anche a me risulta, da una corrispondenza ricevuta da un protagonista di Coherence, che la notizia sia fondata

Confermo, dopo il post di Oca, Valenzi ha chiamato Carpinteri.
Come ho scritto nel post, solo due persone dell’INRIM conoscevano la comunicazione di commissariamento ricevuta da Carpinteri perché lui stesso ha ritenuto necessario comunicarlo.
Così facendo involontariamente e casualmente si è stretto un cerchio…. Molto ristretto.

31 dicembre 2012 11:46

2 Commenti

  1. @Osvaldo
    D’altronde il cerchio era “molto ristretto”: ministri, sottosegretari, segretari, assistenti…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: