martedì, Settembre 22, 2020
ricerca

OggiScienza TV – Insettofilia

OGGISCIENZA TV – L’idea di mangiare insetti non riesce ancora a rompere il muro del tabù, eppure le ricerche dimostrano che evolvere all’entomodieta sarebbe una scelta vantaggiosa tanto in campo ecologico e di sostenibilità quanto in campo nutrizionale. Non resta -pian piano- che adattarsi all’idea e prendere in considerazione l’ipotesi di provare. Francesca Mancini, ricercatrice della SISSA di Trieste e Studentessa del Master in complex action ci racconta come fare i primi passi.

3 Comments

  1. 50, 70 euro al chilo? 5 euro di 25 larve? Certo che a questi prezzi anche chi non si fa problemi ad assaggiare viene dissuaso dai prezzi!

  2. Mi meraviglio che in un articolo che dovrebbe essere scientificamente corretto (dato che viene edito su “oggi scienza”) si faccia confusione tra gli insetti in particolare e tutti gli altri artropodi in generale. Nelle foto si possono infatti notare anche miriapodi e aracnidi, che insetti non sono. A proposito di “insettofagia” posso testimoniare per esperienza personale che in Calabria è abbastanza diffuso il consumo di formaggio “con i vermi”, che in realtà vermi non sono, ma larve di un particolare dittero; è ottimo, almeno per i miei gusti personali.
    Un cordiale saluto da T.S.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Anna Sustersic
Mi occupo di comunicazione scientifica legata principalmente a temi di conservazione della natura e attualmente collaboro in Tanzania con PAMS Foundation sviluppando un progetto dedicato all’uso della comunicazione per la promozione della coesistenza fra uomo a fauna selvatica. Dopo il dottorato in Scienze ambientali, ho ho conseguito un master in comunicazione della scienza presso la SISSA di Trieste con una tesi sulla sensibilizzazione dei giovani alle tematiche scientifiche. Ho lavorato come educatore ambientale presso diverse aree protette. Successivamente mi sono interessata alla scrittura come mezzo per la divulgazione scientifica legata a temi naturalistici/conservazionistici. In quest’ambito sono stata collaboratrice e consulente presso musei scientifici, testate giornalistiche nazionali e internazionali, aree protette, case editrici scolastiche e Istituzioni trattando temi legati alla natura e alla sua tutela. Ho scritto diversi libri e guide per sensibilizzare e divulgare temi legati all’ambiente e la sua tutela: "L’anima Perduta delle Montagne" (Idea Montagna – 2019) e, con Filippo Zibordi, "Sulla Via dell’orso. Un racconto Trentino di uomini e natura" (Idea Montagna, 2016) e "Parco Adamello Brenta – Geopark" (PNAB – 2018).
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: