IL PARCO DELLE BUFALE

Talebana della domenica

611px-Particles_and_antiparticles.svgIL PARCO DELLE BUFALE –  Oggi dalle ore 12, i “super partes” dott. Federico “gli scettici sono dei talebani” Pedrocchi e Maurizio “sono dei fisici della domenica” Melis  di “Moebius, la trasmissione di scienza di Radio24 – Il Sole 24 Ore”, descriveranno in streaming (1)  il funzionamento del reattore a fusione fredda con il dott. ing. Franco Cappiello, titolare dal 2012 della Defkalion Europe Coming Soon.

L’ing. dott. Cappiello è famoso per aver inventato il generatore di antimateria che, secondo Legambiente, si applica a

propulsione per il trasporto stradale e spaziale; produzione di energia termica ed elettrica; distruzione delle scorie radioattive, ed altri.

Le prime due applicazioni sono quelle previste per il nuovo reattore, rivelava nell’aprile scorso Sterling “Obama su Marte” Allan (ed altri). In quell’occasione il dott. Allan confermava un business plan che il 18 luglio il dott. Pedrocchi rivelava a sua volta su Facebook. È anche il piano della Prometeon e dell’HydroFusion per il reattore Rossi-Focardi sviluppato dalla Dekfalion fino all’agosto 2011, di cui il dott. Melis  ha confermato le straordinarie prestazioni nelle puntate di Moebius dell’8 e del 15 luglio scorso.

 (1) Domani, alla conferenza ICCF-18 (2) sponsorizzata dall’ENEA a Columbia, Missouri, in streaming ci sarà la dimostrazione del reattore Defkalion fatta un mese e mezzo fa per l’inviata di Atlantis Rising, la rivista che aveva scoperto i rapporti del Vaticano con gli extra-terrestri.

(2) Per quanto riguarda la nuova fisica, invece,  il signor Fredericks presenterà un metodo rivoluzionario per rilevare un monopolotachionico usando una semplice emulsione fotografica.

Crediti immagine: Anynobody, Wikimedia Commons


30 Commenti

  1. Vabbè, ormai ho capito, sono degli autoreferenziali compiaciuti. Se anche Gallo è arrivato a pubblicare un lavoro sulla memoria dell’acqua, forse tutto è possibile. Infatti di cotali personaggi ne sono anche in medicina, un po’ ci credono (spero) un po’ ci fanno (e qui non sono scusabili). Scendendo molto di livello (rispetto al premio Nobel) mi permetto di segnalarle, se non se ne era già occupata, il dottor Citro: http://www.spiritoliberomag.it/2012/05/la-scienza-dellinvisibile-incontro-con-il-dott-massimo-citro-di-valeria-boari/ ed i suoi “farmaci vibrazionali”.
    Spero gradisca, cara Custode. Saluti,

  2. Cara Sylvie, se ne parla così male Lei evidentemente non conosce il “diagramma di Rangone”.
    Faccia come Melis, studi prima di parl…Ehm scrivere.

  3. Scusi ma non ho capito nulla a cosa si sta riferendo. Questo è un articolo, un’informativa, una pseudo-barzelletta, facile ironia, che cosa è? Di che cosa sta parlando? Mi chiedo, questa è informazione scientifica? Se è una bufala mi scusi ma a noi cosa interessa: si sgonfierà da sola. Se non è una bufala non capisco perchè viene pubblicato qui. Se è un tema da approfondire non capisco perchè non se parla in modo aperto. Insomma l’unica soluzione a questo enigma è che lei sia convinta davvero della bufala e che voglia salvare il mondo da questi truffatori. Ci può spiegare con parole semplici perchè sarebbe una bufala senza fare della facile ironia? Grazie. Un lettore che non capisce il “tono” del suo articolo.

  4. L’unica cosa giusta in questa specie di post è che alle 12 oggi c’è stata una diretta streeming.

    §Capiello non è l’inventore del generatore antimateria
    §Il reattore non è a fusione fredda
    §Gli hypelink sono tutti sbagliati
    §Il BP di Pedrocchi su fb dov’è?

    Un’accozzaglia di nulla!
    Non capisco perché dobbiate per forza far passare per bufala questa notizia, l’ing. Capiello è persona nota e capace dotato di un forte intuito imprenditoriale e lo volete far passare come un ciarlatano o peggio un truffatore. Non solo, date degli incompetenti ai vostri colleghi giornalisti, ma non vi vergognate?

  5. Che p….e , Son 3 anni che funzionano e scaldano termosifoni..
    Ci dica almeno perche hera\eni invece li scalda col gas e il letame, impestando l’aria e abbeverandoci di co2..
    .. o è azionista ?

  6. @Robo
    Gallo cioè Montagnier (mica offendevo!) e grazie della segnalazione.

    @Shineangelic
    Ne conosco uno che ci somiglia, ma non è pertinente – corro a informarmi…

    @chimico della domenica
    alieni: come già spiegato in tema di energie alternative sono inevitabili. Infatti:
    a) Defkalion ha dato l’anteprima ad Atlantis Rising,
    – lei mi prende per una crononauta da Obama su Marte, infatti crede che io abbia chiesto un’info all’equivalente di Andrea Rampado (che non ritengo che sia un alieno, ma se lo dice lei) per un articolo pubblicato mesi prima;
    c) linka a un sito per visitati da alieni e a un “dossier” contro di me scritto da Rampado animatore del forum per visitati da alieni sotto il nome di Armando de Para e collaboratore di 22 passi sotto il nome di Mistero.
    Grazie di esistere!

    § “famoso per aver inventato” non significa “inventore di”
    § “fusione fredda” è nel titolo dell’annuncio di Pedrocchi e Melis (primo hyperlink)
    § se mi segnala gli hyperlink sbagliati, chiedo alla redazione di correggere
    § Su FaceBook, come dice lei.

    Dove ha visto che vogliamo “far passare l’ing Cappiello per un ciarlatano o un truffatore” e che diamo “degli “incompetenti ai colleghi”?

    @Claudio
    Pura informativa.

  7. non concordo affatto con il tono della nostra custode delle bufale. Se non vuole anche lei imbrancarsi con la mandria dovrebbe limitarsi a dare la notizia esponendo i fatti con molta pignoleria e sottolineando le possibili incongruenze con lo stato dell’arte; ovviamente sono anche ben venute le opinioni di personaggi di rilievo ma deve essere chiaro quali sono i fatti e quali le opinioni.
    Queste sono regole basilari nel giornalismo serio che però, per note ragioni, non viene fatto in Italia.. Se non fa così diventa tutto un guazzabuglio dove non si capisce dove stanno le bufale, dove gli acquirenti del latte di bufala o dove stanno quelli che comunque da tale storia ci guadagnao sopra.
    mauro.marchionni ingegnere meccanico

  8. Francamente, benchè accanito lettore dei romanzi di fantascienza fin da ragazzo, non avevo mai sentito dell’invenzione da parte di un italiano (Dr.Cappiello?) di un “generatore di antimateria”. Che dovrebbe permettere di eliminare scorie, rifiuti, etc.e di produrre anche energia. Mi chiedo: come mai di un tale genio e benefattore dell’umanità non se n’è ancora sentito parlare? Come mai Nature o Le Scienze non ne hanno mai scritto nulla? Costui meriterebbe quantomeno un Nobel! Se non addirittura due! E della fusione fredda? Come mai, se davvero funziona (come dicono i suoi fautori), non è stata messa all’opera per produrre energia pulita e eliminare l’inquinamento, l’emissione di gas serra, etc? Strano!
    Quando furono inventati i transistor, in pochi anni arrivarono a affiancare e poi sostituire le vecchie “valvole” termoioniche. Lo stesso successe, e ancor più rapidamente, per i circuiti integrati. E tantissime altre cose. Quando qualcosa FUNZIONA realmente è inevitabile che ne vengano trovate applicazioni pratiche e che dispositivi fondati su di essa entrino nell’uso quotidiano. Ma in questo caso? A me sembra che queste sciocchezze facciano il paio con la caccia agli UFO (possibile che in tanti anni non ne sia MAI stato trovato o visto chiaramente uno, o ne sia stato rinvenuto almeno un pezzetto?) e con i fenomeni ESP (parapsicologici). Da secoli di discute e si favoleggia di poteri paranormali, molti li hanno cercati col lanternino, ma di autentico, non è MAI stato trovato nulla. Solo trucchi da baraccone e inganni. Magari anche in buona fede. Ma potrebbe l’umanità dedicare tempo e energie a sviluppare cose reali e utili, invece di perdersi nelle schiocchezze?

  9. @Marco M.
    Come fa a dire che sono sciocchezze? Su quali basi scientifiche? Ha effettuato dei test sul dispositivo? Può dimostrare che nessun fenomeno LENR è possibile?

    In realtà le cose sono molto più semplici di come appaiono.
    Se la cosa non funziona >> direi che non è un problema. Tutto rimane com’è e continueremo a riempire i nostri serbatoi con benzina e gasolio come abbiamo sempre fatto…
    Se la cosa invece FUNZIONA ci sono due casi:
    1) Si fa in modo di favorirne la diffusione con ogni mezzo anche mediatico. Questo è quello che tutti ci auspichiamo e che vorremmo vedere da domani. Credo che anche lei lo desideri vero?
    2) Si fa in modo di occultare ed evitarne la diffusione (non voglio approfondire le ragioni di questo atteggiamento che però spesso è presente anche nelle comunità scientifiche più aperte). Con ogni mezzo, anche mediatico. Questo è quello che NON ci auguriamo. Credo che anche lei NON lo desideri vero?
    Onestamente invece quando leggo commenti come il suo o come quello di Sylvie mi viene il sospetto che stiate facendo il gioco di coloro che hanno ignoti interessi che la verità NON venga alla luce.
    Se lei amasse la verità dovrebbe sapere che l’atteggiamento che porta alla verità è solo quello proattivo ovvero di colui che la ricerca con umiltà e ampiezza di visione e MAI quello denigratorio che pone pregiudizialmente condizioni o giudizi non confermati da fatti o prove.
    C’è poi una terza possibilità: che non sia ancora chiaro se le LENR funzionano o meno. Allora ci troveremmo nella fase più eccitante della ricerca scientifica che è quella della teorizzazione, della prova e della possibile scoperta e nel caso delle LENR non mi pare sia così difficile capire se domani dovremo cambiare la caldaia di casa o tenerci quella che abbiamo!
    Come vede anche in questo caso la posizione più corretta è sempre quella aperta ad ogni possibilità. Questo atteggiamento ha una semplice definizione: si chiama onestà professionale.
    Ad maiora.

  10. Marco
    venendo incontro ai frignoni della FF, anzi no scusate delle LENR, mi chiedo come mai le lobbies e i poteri forti delle valvole termoioniche (philiphs, RCA …) non siano riuscite a bloccare e ad occultare l’invenzione dei componenti allo stato solido! Ma se lo immagina il suo smartphone con una voluminosa e bollente cipolla di vetro che spunta dal coperchio?

  11. MA perchè non eliminiamo questa rubrica ridicola del parco delle bufale (e anche Sylvie) che fa solo battute alquanto scontate senza dare le notizie e senza entrarvi dentro con un minimo di competenza scientifica? Non si riesce mai a capire dove sia la notizia e dove il commento che, ovviamente, non può essere sempre ridanciano.
    E mi spiego meglio: qualunque scienziato serio sa benissimo che ogni nostra conoscenza è provvisoria e che quelo che oggi appare granitico può domani trasformarsi in sabbia E VICEVERSA.
    Se la nostra amica Sylvie avesse una minima idea di che cosa è la scienza si accosterebbe con molta attenzione anche a cose molto discutibili come la fusione fredda e i termosifoni scaldati a Bologna.
    Penso anche io che siano cose molto vicine a delle bufale ma mi sono scottato troppe volte, nella scienza vera, per cadere ancora una volta nella scontata presa in giro.
    Tanto per dirne una, e per finirla, se uno dice che la velocità della luce non è costante nel tempo va contro i comandamenti di Einstein ed entra subito, secondo Sylvie, nel branco delle bufale.
    Bene: la velocità della luce non è costante nel tempo e se la cara Sylvie vorrà capirlo sarò contento di spiegarglielo (ammesso che lo capisca)

    mauro.marchionni@unical.it

  12. @Claudio
    quelli che hanno ignoti interessi che la verità NON venga alla luce
    Per fortuna che ci sono io a frustrare i cattivi: come vede, rimando ai video nei quali l’ing. Cappiello rivela il segreto del suo generatore di antimateria.

    @prof. Marchionni
    Di esporre con pignoleria fatti ed errori teorici e sperimentali della fusione fredda si occupano altri, questa rubrica è riservata alle affermazioni infondate (“bufale”).

    i termosifoni scaldati a Bologna
    Per cui sono tutti incappottati anche vicino alle stufe a gas

    eliminiamo questa rubrica (e anche Sylvie)
    E collaboratori come questo che secondo lei non ha la minima idea di cosa sia la scienza

    Lei che invece lo sa, nel suo primo commento su OS ha scritto:
    la costante solare è quella che è e per “catturare” circa 1000 cal ci vorrà sempre circa un metro quadro di un qualcosa.
    Complimenti….

    @Antonello
    È arrivato tardi, rif. “Talebana nei giorni feriali”. Ma grazie lo stesso di credere a quello che legge su Nexus, per esempio:
    Con la recente scoperta nella città russa di Vladivostok di 300 milioni di anni fa UFO denti della ruota , e gli scienziati, astronauti e gli utenti di YouTube notifica eventi sempre più strani sulla luna … e nel Regno Unito e dello Sri Lanka gli scienziati dicono che ora hanno “la prova solida” roccia di vita aliena

    la pagano

    Certo. Secondo la sua fonte di informazioni preferita, 5.000 euro ad articolo.

    1. Cara Silvia
      ma lo hai letto bene quel frammento in inglese che mi hai mandato? Se così è stato mi sai spiegare la differenza SOSTANZIALE tra quello che ho scritto io e quello che dice la NASA?
      Forse vuoi dire che avrei meglio detto “circa 1000 cal/h” le quali, come chi fa scienza sa benissimio, sono un po’ più di 1000 w?
      Lo sai che 1000 cal/h sono circa 1160 w?
      E dove è, quindi,l’errore?
      O forse ti riferisci al fatto che nel testo originale da me scritto mancava il termine /h?
      Si è vero, me ne sono accorto adesso dell’errore di battitura; in effetti manca /h.
      Ma se stiamo a discutere di un errore di battitura…….. forse perchè non ci sono argomenti più interessanti su cui discutere.
      Un’ultima cosa: se veramente stiamo a discutere di un errore di battitura… ma ti pare possibile che uno che fa il mio mestiere non sappia la differenza tra lavoro e potenza?
      O forse è qualcun altro che non ha chiaro questo concetto che dovrebbe invece essere chiaro fin dal liceo. (per chi lo ha fatto veramente il liceo)

  13. @Mauro Marchionni
    Forse vuoi dire che avrei meglio detto “circa 1000 cal/h” le quali, come chi fa scienza sa benissimio, sono un po’ più di 1000 w?
    Lo sai che 1000 cal/h sono circa 1160 w?
    E dove è, quindi,l’errore?

    L’errore sta nel fatto che a chi fa scienza non è lecito scambiare le calorie dei cibi (che in genere sono chilocalorie) con le calorie della fisica che invece sono 1.000 volte di meno.
    Per cui 1000 cal/h sono 1,16 W e non 1160 W (noti la W maiuscola) altrimenti ci saremmo estinti da un pezzo.
    Diceva Amaldi nei corridoi che un buon fisico è quello che oltre alla teoria conosce anche gli ordini di grandezza di quello che misura prima ancora di misurarlo.

  14. O.K. Silvia, vedo che sei bravissima in ortografia e anche questa volta ti sei accorta che cal è stato scritto cn la minuscola invece che con la maiuscola.
    ottimo! questa si che è scienza.
    (riguardando questo testo vedo che invece di “con” ho scritto “cn” – questo potrebbe un buono spunto per parlare ancora di scienza- quella con la maiuscola, ovviamente)
    et de hoc satis

  15. @prof. ing. Mauro Marchionni, Dip. di Meccanica, Università della Calabria

    Dopo la NASA e Giancarlo, provo a spiegarle la differenza tra calorie e chilocalorie:

    1.000 calorie = 1,16 Watt, non “1160 watt”
    1.160 Watt = circa 1.000.000 calorie/ora, non “circa 1000”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: