CRONACA

Il senso della moda per uno scimpanzé

7190792352_16bb7d5464_bCRONACA – A differenza di quanto accade tra gli esseri umani, uno scimpanzé non cambierebbe mai le proprie abitudini solo per fare tendenza. Secondo una ricerca pubblicata di recente su PLOS , uno scimpanzé cambia il proprio comportamento solo se ci guadagna qualcosa:  il semplice fatto che il resto del branco si comporti in una maniera differente, non ha alcun peso.

Gli scimpanzé sono animali curiosi e con grandi capacità di apprendimento, sia a livello individuale che nel lavoro di squadra. Tuttavia mostrano una certa esitazione quando devono abbandonare le loro preferenze. Per comprendere quali sono le circostanze che spingono uno scimpanzé a cambiare le proprie abitudini, un gruppo di psicolinguisti e evoluzionisti dell’Istituto Max Planck di Psicolinguistica di Nimega ha messo sotto osservazione 28 primati. 16 degli scimpanzé coinvolti nella ricerca vivono in cattività  presso il centro di ricerca sui primati Wolfgang Kohler, i restanti 12 sono in semi-libertà, ospitati presso l’oasi Chimfunshi Wildlife Orphanage Trust in Zambia.

In entrambi i casi, i ricercatori hanno insegnato a un piccolo numero di scimpanzé come usare una macchina distributrice di noccioline. Al resto del branco hanno mostrato come far funzionare un secondo distributore avente meccanismi differenti. L’uso di una o dell’altra macchina era indifferente per quanto riguarda il premio: inserendo una biglia di legno, lo scimpanzé riceveva sempre una nocciolina.

Nessuno dei componenti del gruppo meno numeroso di primati ha pensato di abbandonare la propria macchina: non aveva alcuna rilevanza il fatto che l’altra fosse più “gettonata”. Nemmeno il gruppo più numeroso ha pensato di cambiare distributore per evitare la folla.
Quando però la macchina del gruppo meno numeroso ha incominciato a distribuire 5 noccioline per ciascuna biglia, ogni esitazione è sparita: tutti i componenti del gruppo più numeroso tranne uno, hanno preferito trasferirsi nel gruppo minoritario.

I ricercatori ancora non sanno se tale comportamento sia legato alle condizioni sperimentali oppure se avvenga anche in natura, dove la ricerca del cibo potrebbe spingere ad abbandonare le abitudini per favorire comportamenti già consolidati nel gruppo. Come affermato da un recente studio pubblicato su PNAS, la base comportamentale che noi e gli scimpanzé condividiamo, rende molto interessante la loro osservazione per comprendere meglio la nostra evoluzione culturale.

Crediti immagine: William Warby, Flickr

Giulia Annovi
Mi occupo di scienza e innovazione, con un occhio speciale ai dati, al mondo della ricerca e all'uso dei social media in ambito accademico e sanitario. Sono interessata alla salute, all'ambiente e, nel mondo microscopico, alle proteine.

2 Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: