CULTURA

12 mesi di scienza sotto l’albero

I consigli di lettura di Oggiscienza che ripercorrono il 2014 mese per mese

8139755070_22e6936641_zLIBRI – La notte di Natale è alle porte e sicuramente c’è chi si sta affannando per gli ultimi regali. Anche quest’anno OggiScienza propone una serie di idee a chi volesse far trovare sotto l’albero di amici e parenti un bel libro che parla di scienza. Se l’anno scorso avevamo proposto un elenco in base alla tematica (astronomia, medicina, matematica..) quest’anno proponiamo una Canzone dei 12 mesi tutta nostra, ripercorrendo l’ultimo anno all’insegna della scienza.

Viene Gennaio silenzioso e lieve
Il 2014 si è aperto con uno dei libri di scienza più letti e venduti dell’ultimo anno, La realtà non è come ci appare (Raffaello Cortina Editore), di Carlo Rovelli, che recentemente ha pubblicato anche Sette brevi lezioni di fisica, per Adelphi. Un viaggio, quello che ci propone Rovelli, nella struttura delle cose con tenacia del fisico, che fa costantemente domande e cerca risposte.
Bollati Boringhieri invece a gennaio ha pubblicato Robot fra noi, di Illah Reza Nourbakhsh, docente presso l’Istituto di Robotica della Carnegie Mellon University, che racconta quale sia lo stato della robotica oggi, quali tecnologie futuribili abbiamo già in mano, che ne siamo consapevoli oppure no, e quali sono le frontiere verso cui ci stiamo inesorabilmente dirigendo.

Viene Febbraio, e il mondo è a capo chino
Scienza è anche attualità, come ci insegna il caso Stamina. A febbraio è uscito per Codice Edizioni Le cellule della speranza, a cura di Mauro Capocci e Gilberto Corbellini, che contiene il contributo sia di scienziati, una fra tutti Elena Cattaneo, sia di esperti comunicatori della scienza, per ripercorrere in maniera precisa e completa la vicenda Stamina.
Oltre a illuminare ancora una volta i risvolti della vicenda di Davide Vannoni, febbraio ha rivolto anche gli occhi al cielo. Stregati dalla Luna dello scrittore Bernd Brunner per Giunti, è un viaggio tra scienza, mito e letteratura alla scoperta del nostro satellite, per cercare di rispondere alla domanda “come sarebbe il mondo senza la Luna?”. Infine, uno di quei libri che più che intrattenere durante le Feste, indignano e fanno pensare: Salute e bugie. Come difendersi da farmaci inutili, cure fasulle e ciarlatani (Chiarelettere), di Salvo di Grazia, ginecologo nonché blogger per Il Fatto Quotidiano.

Cantando Marzo porta le sue piogge, la nebbia squarcia il velo
E di veli ancora da squarciare la matematica ne ha parecchi. I grandi problemi della matematica. Meraviglie e misteri, di Ian Stewart (Einaudi) rappresenta uno sguardo su questi enigmi ancora irrisolti e su quelli che hanno già trovato una soluzione, mostrando che anche i risultati più importanti in realtà sono un segnale c’è ancora molto lavoro da fare per i matematici. Sempre rimanendo all’interno della matematica, a marzo Rizzoli ha proposto La formula segreta dei Simpson, di Simon Singh, comunicatore britannico. Un approccio certamente diverso a numeri e formule, tra un sorriso ironico e l’altro.

Con giorni lunghi al sonno dedicati il dolce Aprile viene
Non bisogna avere paura della meccanica quantistica, parola di scienziato. La fisica dei perplessi del celebre fisico teorico nonché comunicatore Jim Al-Khalili (Bollati Boringhieri) è proprio questo: convincere chi è prevenuto nei confronti della complessità dell’incredibile mondo dei quanti, che ci sono degli aspetti che si possono comprendere bene anche se non si padroneggiano le sue complesse formule matematiche.
Molte domande e altrettante risposte le propone anche l’astrofisico e comunicatore Amedeo Balbi, in Cercatori di meraviglie. Storie di grandi scienziati curiosi del mondo (Rizzoli), che ripercorre le storie di chi la scienza l’ha fatta, come Faraday, Einstein, Cavendish o Joule.

Ben venga Maggio e il gonfalone amico
Se vi piacciono le sfide logiche, Lewis Carrol e guardare le cose da una prospettiva diversa, Se viceversa, del logico Gabriele Lolli (Bollati Boringhieri) fa certamente per voi.
Sempre a maggio invece, per Il saggiatore è uscito Secondo le mie forze e il mio giudizio. Chi decide sul fine vita. Morire nel mondo contemporaneo di Chiara Lalli, un modo serio e puntuale per parlare di eutanasia in Italia, fra scienza e diritto.

Giugno, che sei maturità dell’anno
E proprio di maturità, in particolare di quella sessuale parla Anche le coccinelle nel loro piccolo… di Menno Schilthuizen per Bollati Boringhieri, un percorso guidato all’interno della sessualità degli animali per comprenderne l’evoluzione.
Sempre a giugno Laterza ha pubblicato Capra e calcoli. L’eterna lotta tra gli algoritmi e il caos di Marco Malvaldi e Dino Leporini, che ripercorre le origini e lo sviluppo dei nostri amici computer.
E per aprire degnamente l’estate non poteva mancare un libro simpatico su tutta la scienza che ci circonda, anche in vacanza. La scienza sotto l’ombrellone di Andrea gentile (Codice Edizioni) è proprio questo, ed è un ottimo pensiero per i fortunati che passeranno le vacanze di Natale in qualche spiaggia lontana.

Con giorni lunghi di colori chiari ecco Luglio
Se vogliamo regalare un’esplorazione semplice ma rigorosa del microscopico che c’è nell’Universo, Particelle familiari di Marco Delmastro (Laterza) è il nostro libro di luglio da mettere sotto l’albero. Al contrario, se desideriamo qualcosa di più brioso ma sempre sul tema, Carocci ha pubblicato un interessante racconto a fumetti sulla storia della scienza, all’interno del quale si incontrano scienziati, filosofi, personaggi di fantasia. Si intitola A bordo della Cronosfera, ed è curato da Marco Ciardi.

Non si lavora Agosto nelle stanche tue lunghe oziose ore
Non si lavora, ma si legge. Ad agosto Rita Levi-Montalcini, una bella lettura sulla vita della celebre scienziata (1909-2012) raccontata da Cristiana Pulcinelli e Tina Simoniello, entrambe note giornaliste scientifiche, per L’Asino d’Oro Edizioni.

Settembre è il mese del ripensamento sugli anni e sull’età
Finite le vacanze, un libro che riporta la nostra mente su una delle questioni più pregnanti del nostro tempo: l’origine della vita, fra spiegazioni scientifiche e teologia. Se avete un amico o un parente a cui piace scandagliare il fondo di domande come questa, Gli ingranaggi di Dio. Dal caos molecolare alla vita, di Peter M. Hoffmann (Bollati Boringhieri) è una scelta perfetta.

Non so se tutti hanno capito Ottobre la tua grande bellezza
A ottobre di libri interessanti ne sono usciti moltissimi, un vero boom. Partiamo dal comparto medicina e salute. Qui certamente non si possono ignorare due grandi titoli: il primo, Salute senza confini. Le epidemie della globalizzazione (Codice Edizioni) un saggio di Paolo Vineis, epidemiologo presso l’Imperial College di Londra; il secondo invece è Spillover. L’evoluzione delle pandemie, di David Quammen per Adelphi, un vero e proprio viaggio fra i virus che popolano il mondo e i possibili rischi per la nostra specie.
Rimanendo in ambito medico, ma spostandosi nel comparto neuroscienze, troviamo un altro libro che in poco tempo è già quasi un best-seller: Phi. Un viaggio dal cervello all’anima, di Giorgio Tononi (Codice Edizioni).
Ottobre è stato però anche il mese della pasticceria, con l’ultimo libro del celebre chimico e giornalista scientifico Dario Bressanini. La scienza della pasticceria. La chimica del bigné (Gribaudo) è davvero una delizia, specie durante le vacanze di Natale, se avete un amico curioso di scienza e a cui piace mettere – letteralmente – le mani in pasta.
Infine, sempre rimanendo in tema di giornalisti scientifici italiani di un certo spessore, Oggiscienza segnala La scienza e l’Europa. Dalle origini al XIII secolo, di Pietro Greco per L’Asino d’Oro.

Cala Novembre e le inquietanti nebbie gravi coprono gli orti
Il libro di novembre è a cavallo fra matematica e filosofia: Dimostrare l’impossibile. La scienza inventa il mondo, ultimo libro di Claudio Bartocci (Raffaello Cortina Editore).

E mi addormento come in un letargo, Dicembre, alle tue porte
Cominciamo con il segnalare un libro per bambini, che sono i primi a beneficiare della bontà di Babbo Natale. La scelta è vasta, ma se volete davvero stupire i giovani futuri scienziati Costruisci il tuo t-rex e scopri il mondo dei dinosauri (Editoriale Scienza) può essere una scelta azzeccata, perché oltre a delle pagine ricche e colorate sugli amici dinosauri, il libro contiene anche un vero e proprio t-rex di 75 cm tutto da montare!
Infine, concludiamo con una proposta fresca fresca di stampa e che si adatta benissimo all’atmosfera mangereccia del Natale. All’origine del gusto. La nuova scienza della neurogastronomia (Codice Edizioni), di Gordon M. Shepherd.

Buon Natale a tutti!

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   
Crediti immagine: Alan Levine, Flickr

Cristina Da Rold
Giornalista freelance e consulente nell'ambito della comunicazione digitale. Soprattutto in rete e soprattutto data-driven. Lavoro per la maggior parte su temi legati a salute, sanità, epidemiologia con particolare attenzione ai determinanti sociali della salute, alla prevenzione e al mancato accesso alle cure. Dal 2015 sono consulente social media per l'Ufficio italiano dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il mio blog: www.cristinadarold.com Twitter: @CristinaDaRold

6 Commenti

  1. L’ha ribloggato su My librarye ha commentato:
    La divulgazione scientifica, per fortuna, sta prendendo sempre più campo. Speriamo che un numero crescente di persone ne facciano parte, sia come scrittori che come lettori!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: