CULTURALIBRI

LIBRI – Le scoperte di Bebo e Bice

Una nuova collana di libri di scienza per i bambini di età prescolare

Schermata 2015-05-14 alle 08.36.00LIBRI – A Bebo piace: guardare dappertutto e combinare guai. A Bice piace: giocare e avere sempre nuove idee. Bebo è un verme rosa con un bel papillon verde, Bice una pulce blu con due belle treccine rosse. Bebo da grande vuole fare l’esploratore e Bice la scienziata. Usciti dalla penna dell’illustratore Francesco Zito, Bebo e Bice sono i due protagonisti di una nuova collana di piccoli libri che parlano di scienza e tecnologia dedicata ai bambini dai 3 ai 6 anni, ideata da Tecnoscienza.it e pubblicati da Editoriale Scienza, dal titolo “Le scoperte di Bebo e Bice”. Il primo si intitola “La catapulta“, il secondo “I colori” e contengono anzitutto due storie che coinvolgono i due protagonisti insieme ad altri simpatici amici come il contadino Severino e il ragno Amedeo.

All’interno della storia, costruita con pochi testi, forme semplici e colori vivaci, gli autori propongono semplici esperimenti pensati per essere riprodotti dagli stessi bambini, che insegnano per esempio come costruire una catapulta utilizzando un cucchiaio di legno o come ricavare l’arancione a partire da pezzi di carta crespa rossi gialli e blu.

Bebo e Bice però non accompagnano i nostri bambini solamente all’interno delle storie raccontate in questi libri, ma sono anche i protagonisti di una serie di attività di comunicazione promosse da tecnoscienza.it e rivolte ai bambini di età prescolare, sotto forma di simpatici burattini da dita! Sul canale YouTube di editoriale scienza si possono trovare dei bei video con le storie di Bebo e Bice!

@CristinaDaRold

Leggi anche: LIBRI – Scienza al luna park

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Cristina Da Rold
Giornalista freelance e consulente nell'ambito della comunicazione digitale. Soprattutto in rete e soprattutto data-driven. Lavoro per la maggior parte su temi legati a salute, sanità, epidemiologia con particolare attenzione ai determinanti sociali della salute, alla prevenzione e al mancato accesso alle cure. Dal 2015 sono consulente social media per l'Ufficio italiano dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il mio blog: www.cristinadarold.com Twitter: @CristinaDaRold

3 Commenti

  1. Splendida iniziativa!
    L’unico problema… è che per i bambini da 3 a 6 le letture (e le visioni) le decidono i genitori e cultura scientifica in Italia ce n’è poca… temo che detti genitori “boicotteranno” la cosa.
    Se sarò smentito però sarò l’uomo più felice del mondo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: