SPECIALI

Scoprire il mondo dell’acqua a Venezia

Una mostra interattiva con aree dedicate anche ai più piccoli

canal-grande-337987_1280

SPECIALE AGOSTO – Se per voi estate non è sinonimo solo di vacanze al mare o gite in montagna e preferite il fascino delle città d’arte, allora Venezia potrebbe sicuramente rientrare nel vostro itinerario estivo. Se cosi fosse, a pochi passi dalla città lagunare si trova AQUAE VENEZIA 2015, l’unico evento collaterale ufficiale di Expo Milano 2015 dedicato all’acqua. Si tratta di un’esposizione, aperta fino al 31 ottobre, che vuole raccontare ai pubblici di tutte le età come e perché l’acqua incida così profondamente sulle nostre vite e nella nostra alimentazione.

AQUAE 2015 è una vera e propria mostra interattiva ed esperienziale che non manca di trattare temi di importante spessore scientifico: il meteo, il mare, i fiumi, la salute. Per gli addetti al settore e gli appassionati è stato elaborato un interessante calendario di eventi e conferenze su tre temi principali: acqua e ambiente, acqua e salute, acqua e sostenibilità. Il centro Epson Meteo, inoltre, organizza numerosi eventi interattivi dedicati all’acqua e dei cambiamenti climatici, tema purtroppo decisamente attuale. Diverse installazioni multimediali rendono la visita particolarmente coinvolgente: dal tunnel immersivo da percorrere all’ingresso al “viaggio nell’abisso”, una proiezione panoramica per vivere un viaggio verso le profondità marine in compagnia di calamari, molluschi e pesci abbissali.

La visita al padiglione di AQUAE potrebbe rivelarsi un’esperienza educativa e divertente anche per i più piccoli. Per loro, infatti, è stata ideata una speciale area interattiva, chiamata Water Game, dove poter familiarizzare con il tema dell’acqua. L’area, una vera e propria Kids Zone, è stata ideata sul modello dei Children Museums, lasciando ampio spazio alla sperimentazione esperienziale mirata alla divulgazione scientifica. Bambini e ragazzi possono accedere a exhibit interattivi dedicati al tema dell’acqua. Un vortice meccanico, la vite di Archimede, gli zampilli di Bernoulli sono solo alcuni tra i “macchinari” che si possono attivare per esplorare la scienza dell’acqua e del suo movimento. Sempre ai più piccoli (ma apprezzati anche dai più grandi) sono dedicati i Science Show e i laboratori didattici in programma tutti i weekend, elaborati per spiegare in modo semplice e colorato le proprietà chimiche e fisiche dell’acqua.

Anche gli appassionati di astronomia non resteranno delusi. All’interno dell’esposizione, infatti, si trova un vero e proprio Planetario all’interno del quale viene raccontato il rapporto tra acqua, sistema solare e galassie. La kids zone Water Game e il Planetario sono opera del Gruppo Pleiadi, partner educativo unico della manifestazione.

Leggi anche: Il turismo in Umbria è a basse emissioni

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

3 Commenti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: