CULTURALIBRI

LIBRI – Come funziona il mondo?

Un meraviglioso libro-atlante per scoprire il "dove" di ogni cosa

come-funziona-il-mondo-copertina---310-310 2LIBRI – Oggi è facile per i bambini sapere un sacco di cose. La scuola ma soprattutto la televisione e internet hanno infatti moltiplicato a dismisura la quantità di informazioni che anche i più piccoli ricevono ogni giorno. È comune sentir parlare di cicloni e tornado, di biogas, di soia, di albatros e calamari giganti, ma non è così scontato che i bambini collochino tutte queste informazioni su una mappa geografica. Sentono alla televisione che è stagione di monsoni, ma magari ignorano dove avvengono, ascoltano i genitori che discutono se sia meglio il salmone dell’Atlantico o quello del Pacifico, ma non sanno esattamente dove siano i due oceani.

Così come faticano a immaginarsi i lunghi viaggi che fanno le banane o le noci di cocco prima di arrivare sulle nostre tavole o dove passava veramente la tanto nota via della seta. Gli atlanti, di qualsiasi tipo essi siano, sono tavole sinottiche ancora importantissime affinché sin da piccoli le conoscenze siano catalogate ma soprattutto messe in relazione fra di loro.

Come funziona il mondo. Un pianeta da scoprire in quattro mappe pieghevoli (Editoriale Scienza, 2015) di Tomas Tuma a tradotto in italiano da Arlette Remondi, adempie proprio a questo compito, in modo soprattutto visuale, dove i testi sono concepiti come piccole vignette intorno a 4 macro aree: piante, clima, crosta terrestre e animali. Per ciascuno di questi temi viene proposta una grande mappa che illustra dove gli animali citati hanno vissuto, dove si coltivano le piante di cui si sente tanto parlare, dove e come vengono estratte e lavorate le risorse energetiche che servono a farci usare i nostri pc.

Un libro di riferimento per mettere al loro posto le informazioni con cui veniamo (anche noi adulti!) bombardati ogni giorno.

@CristinaDaRold

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Cristina Da Rold
Giornalista freelance e consulente nell'ambito della comunicazione digitale. Soprattutto in rete e soprattutto data-driven. Lavoro per la maggior parte su temi legati a salute, sanità, epidemiologia con particolare attenzione ai determinanti sociali della salute, alla prevenzione e al mancato accesso alle cure. Dal 2015 sono consulente social media per l'Ufficio italiano dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il mio blog: www.cristinadarold.com Twitter: @CristinaDaRold

4 Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: