CULTURA

LIBRI – Pensa come…

Due divertenti libri pieni di attività da fare con i bambini sotto l'ombrellone, per imparare a pensare come Leonardo da Vinci e Sherlock Holmes!

I libri Pensa come Leonardo da Vinci e Pensa come Sherlock Holmes, editi da Editoriale Scienza, sono scritti a quattro mani da Carlo Canzan e Sonia Scalco.

CULTURA – Leonardo da Vinci e Sherlock Holmes (e quindi il suo creatore Sir Arthur Conan Doyle) hanno almeno due cose in comune: la prima è la sterminata curiosità e la seconda è l’eclettismo, cioè l’interesse verso discipline diverse. Due qualità senza dubbio correlate.

Pensa come Leonardo da Vinci e Pensa come Sherlock Holmes, gli ultimi due nati in casa Editoriale Scienza e scritti a quattro mano da Carlo Canzan e Sonia Scalco, nascono proprio per raccontare ai bambini come pensavano questi due geni, non per trasformarsi in loro, ma per imparare a usare il cervello nel modo più fecondo possibile con il loro aiuto. Molti di noi ricordano sicuramente la teoria di Howard Gardner, che qualche decennio fa propose lo schema secondo cui l’essere umano non sarebbe dotato di un solo tipo di intelligenza, ma ne possiederebbe diverse, tutte importanti allo stesso modo. Un’idea che iniziò per esempio a sfatare il mito secondo cui i bambini per esempio poco portati per la matematica e la logica fossero nel complesso meno intelligenti degli altri. Esiste invece – spiegò Gardner – un’intelligenza visiva, una musicale, una matematica, una linguistica, una intrapersonale e interpersonale, una cinestetica e una addirittura naturalistica.

Ebbene, l’idea di questi due libri è quella di far giocare i più piccoli con una serie di attività che permettano loro di scoprire tutti questi tipi di intelligenza, e di comprendere perché solo con questo insieme colorato è possibile esercitare al massimo la propria curiosità e – appunto – pensare come Leonardo o come Sherlock Holmes.

I libri includono giochi che insegnano come allenare la concentrazione, altri l’osservazione, altri ancora che potenziano la capacità di formulare idee di progetti e costruzioni, un po’ come faceva Leonardo con le sue innovative macchine. Ma anche attività che rafforzano la capacità di ascoltare e riconoscere anche i più piccoli dettagli, che è il punto forte delle indagini di Sherlock Holmes. I sensi infatti sono importanti tanto quanto il ragionamento in vista dell’elaborazione di pensieri complessi e di nuove idee.

Un allenamento molto divertente anche per noi adulti, perfetto anche per trascorrere ore piacevoli sotto l‘ombrellone!

@CristinaDaRold

Leggi anche: LIBRI – La signora degli abissi. Sylvia Earle si racconta

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Cristina Da Rold
Giornalista freelance e consulente nell'ambito della comunicazione digitale. Soprattutto in rete e soprattutto data-driven. Lavoro per la maggior parte su temi legati a salute, sanità, epidemiologia con particolare attenzione ai determinanti sociali della salute, alla prevenzione e al mancato accesso alle cure. Dal 2015 sono consulente social media per l'Ufficio italiano dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il mio blog: www.cristinadarold.com Twitter: @CristinaDaRold

2 Commenti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: