CULTURA

LIBRI – 100 passi nella scienza. Le scoperte che hanno cambiato il mondo

Le scoperte e le invenzioni che hanno segnato la storia raccolte in un libro per ragazzi chiaro e aggiornato

Il libro 100 passi nella scienze, di Lisa Jane Gillespie illustrato da Yukai Du, è consigliato per i bambini dai 10 anni in su.

CULTURA – Il libro 100 passi nella scienza. Le scoperte che hanno cambiato il mondo di Lisa Jane Gillespie (Editoriale Scienza, da 10 anni) è senza dubbio una chicca che non può mancare nella prima biblioteca di un bambino, perché presenta una tavola sinottica completa di come si è evoluta la nostra conoscenza scientifica intorno a 10 grandi ambiti: lo spazio, la ruota, i numeri, la luce, il suono, le particelle, la medicina, i materiali, l’energia e la vita. Accanto ai “100 passi” forse sarebbe utile aggiungere alla descrizione di questo bel libro anche “10 percorsi” nella scienza.

Il testo si muove infatti lungo due direttive: la prima – appunto – è quella tematica, che raccoglie i 10 temi cruciali del pensiero scientifico, mentre l’altra è quella cronologica, poiché per ognuno di questi temi gli autori propongono un percorso in 10 momenti (da qui il titolo “100 passi nella scienza”) lungo la nostra storia.

Per quanto riguarda l’energia, per esempio, si racconta come si è passati dall’elettricità statica alla corrente continua e poi a quella alternata, fino alla scoperta dell’elettromagnetismo, e al passaggio da combustibili fossili alle fonti di energia rinnovabile. E ancora, nell’ambito dei materiali si spiega il passaggio dall’era dei metalli a quella del vetro, e poi della plastica, e poi ancora alla chimica di consumo fino alle nanotecnologie di oggi.

Il tutto correlato da ottime illustrazioni di Yukai Du – in molti casi fondamentali per spiegare il funzionamento delle tecnologie o di alcune proprietà del nostro corpo, come la vista e l’udito – e da un ampio glossario alla fine.

Il capitolo più interessante – e al tempo stesso il più arduo da comunicare a un bambino – è forse l’ultimo, quello intitolato “Vita“. Che cos’è la vita? Come si classificano i viventi? Qui trovano spazio il concetto di evoluzione delle specie, di cellula, di genetica. Ma soprattutto l’idea di ecologia prima e di ambientalismo poi.

Un testo agile, che nonostante contenga tantissime informazioni non si pone come semplice summa di tutte le conoscenze scientifiche, ma invece come libro di correlazioni, per capire che cosa lega insieme le idee che si sono succedute nel corso della storia e iniziare sin da piccoli a ragionare non per compartimenti stagni, ma a concepire la conoscenza come un percorso pieno di intriganti incroci.

@CristinaDaRold

Leggi anche: LIBRI – Questa (non) è matematica

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Cristina Da Rold
Giornalista freelance e consulente nell'ambito della comunicazione digitale. Soprattutto in rete e soprattutto data-driven. Lavoro per la maggior parte su temi legati a salute, sanità, epidemiologia con particolare attenzione ai determinanti sociali della salute, alla prevenzione e al mancato accesso alle cure. Dal 2015 sono consulente social media per l'Ufficio italiano dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il mio blog: www.cristinadarold.com Twitter: @CristinaDaRold

3 Commenti

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: