martedì, Agosto 3, 2021
MULTIMEDIA

Live cam, la vita degli animali in diretta per ispirare la conservazione

Acquari, nidi, fondali oceanici: godetevi la nostra selezione di live cam per osservare in diretta la fauna da tutto il pianeta.

Diversi enti in altrettante parti del mondo hanno posizionato delle live cam per osservare i comportamenti di alcune specie animali e le hanno rese disponibili al grande pubblico per farle conoscere quanto più possibile, anche in un’ottica di conservazione.

Monterey Bay Aquarium

Il Monterey Bay Aquarium è una finestra sulle meraviglie dell’oceano Pacifico, situato nell’omonima baia, in California. Nato nel 1984 dall’idea di un gruppo di scienziati dell’Università di Stanford e della Silicon Valley, il Monterey Bay Aquarium sorge in una ex fabbrica in cui si inscatolavano le sardine – immortalata anche dallo scrittore John Steinbeck –, proprio sul bordo dell’oceano. Fin dagli esordi non ha avuto una missione commerciale ma si è preso l’impegno, quantomai attuale, di ispirare la conservazione dell’oceano. Per questo ha attivato diversi programmi per salvaguardare le specie a rischio di estinzione, come quello dedicato alle lontre di mare. Molte sono anche le attività didattiche gratuite disponibili in presenza o, considerato anche questo particolare periodo storico, online, pensate sia per l’aggiornamento dei docenti sia per le famiglie, in inglese e in spagnolo.

Tra le attività di divulgazione ci sono anche le live cam, alcune dedicate a parti dell’acquario, altre posizionate all’esterno, direttamente sulla baia. La più famosa è proprio quella delle lontre di mare. Abby, Selka, Rosa, Kit e Ivy fanno parte del programma di maternità surrogata che dal 2002 al 20016 ha permesso la sopravvivenza e il reinserimento nel loro habitat naturale di 37 cuccioli. Queste cinque femmine di lontra marina non hanno potuto essere reinserite a loro volta per diversi motivi, e sono diventate negli anni uno dei simboli di questo acquario. Un altro simbolo è la colonia di pinguini africani. Tutti loro fanno parte del programma di conservazione di questa specie, purtroppo in via d’estinzione.


Institute for Wildlife Studies

Tra i progetti di conservazione dell’Institute for Wildlife Studies (IWS) c’è quello per la reintroduzione dell’aquila di mare testabianca (Haliaeetus leucocephalus) nell’isola di Catalina, in California. Grazie a una collaborazione tra IWS, il Montrose Settlements Program, la Santa Catalina Island Conservancy, ed Explore.org è stata attivata questa live cam che, dal 2005, trasmette in streaming la vita di una coppia di aquile che qui nidificano.


OrcaLab

Nel 1970 OrcaLab era solo una piccola stazione terrestre di ricerca sulle balene, fondata dal Dr. Paul Spong sull’isola di Hanson, nella British Columbia in Canada. Oggi, pur mantenendo lo spirito iniziale di una ricerca senza interferenze, OrcaLab ha creato un network di ricercatori che la aiuta con gli avvistamenti delle orche, oltre ad aver posizionato nell’area circostante una serie di idrofoni per monitorarne i movimenti. Inoltre, una recente partnership con Explore.org ha permesso di installare una rete di videocamere remote in grado di trasmettere in streaming video ad alta definizione, direttamente dal loro habitat naturale. Questa è quella collocata nelle acque dello stretto di Johnstone, nella British Columbia.


Mpala Live!

Fondato nel 1994 nel distretto di Laikipia, in Kenya, nel cuore dell’ecosistema creato dal fiume Ewaso Ng’iro e dai suoi affluenti, il Centro di Ricerca Mpala ha tra i suoi obiettivi anche quello di garantire che la vita e il progresso economico della regione vadano di pari passo con la conservazione della fauna locale. Questa zona, infatti, è casa di oltre 550 specie di uccelli e 100 specie di mammiferi, tra cui grandi popolazioni di elefanti e alcune specie rare come la zebra di Grévy (Equus grevyi) e la giraffa reticolata (Giraffa camelopardalis reticulata). Grazie a una partnership con Explore.org, il Centro ha dato vita a Mpala Live!, una rete di live cam che permette di entrare in questo ecosistema e osservare elefanti, ippopotami, giraffe, zebre e diverse altre specie nella loro quotidianità.


Bee cam

Infine, sempre tramite la rete di live cam creata da Explore.org, possiamo osservare l’interno dell’alveare di una colonia di api carniche (Apis mellifera carnica). Questa speciale camera a infrarossi è posizionata all’interno di un grande tronco cavo nella cittadina di Wall, in Baviera, Germania. Delle api e della loro importanza ne avevamo parlato anche in questo video, in occasione della Giornata Mondiale delle Api, istituita nel 2017 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, su proposta della Slovenia.


Leggi anche: Linci, orsi, lupi: il ritorno dei grandi carnivori in Europa

Articolo pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Fotografia: Explore.org

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lisa Zillio
Media producer e content creator, lavora con immagini, testi e contenuti grafici. Dopo un percorso di formazione in ideazione e management di eventi culturali e ambientali, dal 2010 si occupa di comunicazione multimediale. Ha partecipato a due spedizioni scientifiche, una in Asia centrale e una in Argentina e le sue fotografie sono state pubblicate in due libri: Marco Polo. Geni e sapori lungo la Via della Seta e Mini Darwin in Argentina. I dinosauri raccontati dai ragazzi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: