lunedì, Ottobre 26, 2020

archivepolitica della ricerca

Elogio di Silvio Berlusconi

(Embè?) Per festeggiare i suoi 150 anni - ma no, non del Cav! - il Politecnico di Milano ospita dal 9 all'11 settembre circa 800 fisici della materia che presenteranno nuovi lavori e faranno il punto su meriti e debolezze della ricerca italiana sui vari stati della materia succitata.
ricerca

Cervelli all’asta

Modesta proposta, per dirla con il reverendo Swift: invece di regalare ad altri paesi cervelli la cui formazione è costata ai contribuenti dai 250 mila euro in su, perché non venderli o noleggiarli al miglior offerente?

Che succede all’INRIM

POLITICA - Venerdì scorso si è tenuta la prima riunione del neonominato Consiglio Scientifico dell’Istituto Nazionale di Metrologia (INRIM) di...

Inran: i ricercatori si mobilitano

POLITICA - Abbiamo appena dato notizia dell'ufficalizzazione sulla sopressione dell'INRAM (l'istituto Nazionale per la Ricerca e la Nutrizione) da parte del ministro Mario Catania. I ricercatori dell'ente già da questa mattina hanno decisio di presidiare l'istituto (sono accampati con le tende nel giardino dell'edificio) per dimostrare il proprio dissenso. Noi li abbiamo raggiunti per sentire le loro rivendicazioni. "Nessuno (fra i politici) sembra capire quello che facciamo qui," si lamenta Giuditta Perozzi ricercatrice presso l'istituto. "Siamo un riferimento nazionale e internazionale nella ricerca sulla nutrizione, abbiamo più di una ventina di progetti internazionali finanziati e in nostri ricercatori sono in diverse commissioni internazionali di progetti di ricerca."

Esodo di ferragosto

POLITICA - Per chi rientra in questi giorni dalle ferie estive, la sorpresa è tanta. Il panorama della ricerca italiana, nel giro di una settimana, ha cambiato volto. Non c'è praticamente più nessuno al timone dei centri di ricerca di quanti erano alla guida fino a dieci giorni fa, e da ormai diverso tempo. Sabato 13 agosto, mentre la maggior parte della gente era a mollo in riva al mare o in vacanza da qualche parte, nelle stanze dei bottoni di Viale Trastevere il ministro dell'Istruzione, università e ricerca, Mariastella Gelmini, sfidava la canicola approvando l'atto finale della manovra di riordino degli enti, avviata nel 2007 dall'allora presidente del consiglio Prodi. Nomi nuovi, per lo più scienziati di spicco, un po' più giovani (età media 60 anni, anziché 69). Due donne, per la prima volta. Il ricambio era atteso, anche se l'operazione è stata finalizzata con una tempistica spiazzante. Proprio a ridosso di ferragosto. Non esattamente il momento in cui si gode della massima attenzione pubblica, e neppure quello più consono per consentire ai presidenti uscenti di congedarsi. Undici in tutto gli istituti riformati.

Mal comune mezzo gaudio?

POLITICA - Il governo austriaco ha deciso di interrompere i finanziamenti all'Erwin Shrödinger Institute di Vienna a partire da gennaio 2011. Un appello a sostegno di questa prestigiosa istituzione.

Pagella accademica, II puntata

ESTERI - Come l'anno scorso, l'Italia non ha alcuna università nei primi duecento posti, a differenza di Sudafrica, Turchia ed Egitto. Nessuna sorpresa per quanto riguarda le top 20: 1 Harvard University (United States) 96.1 2 California Institute of Technology (United States) 96.0 3 Massachusetts Institute of Technology (United States) 95.6 4 Stanford University (United States) 94.3 5 Princeton University (United States) 94.2 6 University of Cambridge (United Kingdom) 91.2 6 University of Oxford (United Kingdom) 91.2 8 University of California Berkeley (United States) 91.1 9 Imperial College London (United Kingdom) 90.6...

Quanto rende la ricerca?

Molti paesi stanno investendo in ricerca per contrastare la crisi. Ma davvero più ricerca significa più crescita economica? Un articolo...

Finanziaria 2010: la mozione del Consiglio Universitario Nazionale

POLITICA - A proposito delle "Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica”, il famoso decreto Tremonti del 31 maggio scorso, il Consiglio Universitario Nazionale presieduto da Andrea Lenzi ha votato una mozione che critica la manovra finanziaria ed evidenzia i suoi effetti sull'università. La pubblichiamo integralmente.
1 2 3
Page 1 of 3