storia

Once upon a time – Figli del vento

MELTING POD – Uomo e donna contribuiscono in parti uguali alla formazione di un figlio: oggi lo sappiamo bene, eppure nella storia della scienza non è sempre stato troppo chiaro. Dal preformismo al vento da oriente, ecco un viaggio nella storia delle ipotesi su come nascono i bambini e il ruolo dei genitori. Con Dario De Santis, assegnista di ricerca in storia [...]

28 gennaio 2015 // 2 Commenti

Alan Turing, fra storia e stereotipi

CULTURA – Un eccentrico professore con qualcosa da nascondere, nell’Inghilterra degli anni Cinquanta. Un ragazzino tanto introverso quanto brillante nella scuola di Sherborne. Un geniale matematico che lavora con la Marina e i servizi segreti britannici a Bletchley Park, per decifrare i messaggi bellici nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale, criptati [...]

7 gennaio 2015 // 11 Commenti

Come il conflitto in Siria si sta portando via l’archeologia

CULTURA – Forse non ci pensiamo quando scorriamo le pagine dei giornali dedicate ai conflitti in Medio Oriente, ma quella che noi chiamiamo Siria, altro non è che parte dell’antica Mesopotamia. Quello stesso lembo di terra bagnata dal Tigri e dall’Eufrate che tutti i ragazzi hanno incontrato nei propri studi. La terra di conquista da parte degli [...]

24 dicembre 2014 // 6 Commenti

Una macchina del tempo per il clima

AMBIENTE – Durante gli anni Trenta l’America del nord ha affrontato il cosiddetto Dust Bowl, un lungo periodo di siccità che ha compromesso i raccolti e modificato di molto la distribuzione della popolazione sul territorio. I dati riguardo alle precipitazioni degli anni precedenti di cui siamo in possesso, tuttavia, non sono in grado di rivelarci perché [...]

21 ottobre 2014 // 1 Commento

Quando in Egitto prosperavano i mammiferi

AMBIENTE – Circa seimila anni fa, in Egitto, si potevano incontrare almeno 37 specie di grandi mammiferi; oggi ne rimangono solamente otto, principalmente a causa di modifiche del clima, dell’aumento della popolazione e degli sconvolgimenti sociali, che hanno reso l’ecosistema via via meno stabile nel corso dei millenni. È questa la scoperta del [...]

16 settembre 2014 // 0 Commenti

Lise Meitner, la sperimentale fra i papaveri

SECOLI DI SCIENZA – Seconda puntata di Secoli di Scienza – Viaggi scientifici nella storia, la rubrica di OggiScienza, che racconta in podcast i personaggi, gli eventi, i luoghi e le idee che mattone dopo mattone hanno fatto la scienza come la conosciamo oggi. Questa settimana facciamo un salto a Copenhagen nella prima metà del secolo, raccontando la vita [...]

1 luglio 2014 // 2 Commenti

WW1: anche il sonar compie 100 anni

SPECIALI GIUGNO – Pare che anche una tragedia immane come quella che coinvolse i passeggeri del Titanic il 12 aprile 1912 abbia contribuito a una qualche forma di innovazione scientifica. Stiamo parlando del sonar, una tecnica che fa uso della propagazione del suono sott’acqua come veicolo per la comunicazione o per rilevare la presenza e la posizione di [...]

27 giugno 2014 // 1 Commento

Le parole nei libri e l’umore storico

LA VOCE DEL MASTER - È possibile rendere l’antropologia una disciplina quantitativa e collegare il lessico e l’emotività dei libri con gli eventi storici? Questa è la domanda a cui ha tentato di rispondere un gruppo di ricercatori delle Università britanniche di Bristol, Sheffield e Durham, che ha utilizzato un approccio sistematico nell’analizzare milioni di libri in formato digitale. La ricerca ha stabilito che nei testi in lingua inglese, negli ultimi cinquanta anni, l’uso di termini con contenuto emotivo è in calo costante. I dettagli dello studio sono stati pubblicati il 20 marzo su Public Library of Science ONE. Il primo autore dell’articolo è l’antropologo italiano Alberto Acerbi, che ha studiato all’Università di Siena e ora è ricercatore presso il dipartimento di archelogia e antropologia dell’Università di Bristol. L’analisi metodica dei testi digitali ha richiesto la suddivisione dei termini con contenuto emozionale in sei categorie: rabbia, disgusto, paura, gioia, tristezza e sorpresa. Il trend generale è un utilizzo sempre meno frequente dagli anni ’60 in poi, soprattutto per i termini legati al disgusto. Fanno eccezione le parole che esprimono paura, in controtendenza dagli anni ’80 [...]

22 marzo 2013 // 2 Commenti

Nuove ipotesi sulle origini dell’HIV

CRONACA - Si narra che abbia avuto origine negli scimpanzè dell'Africa occidentale, infettati dal virus di immunodeficienza scimmiesca (SIV). Da lì, secondo l'opinione comune avrebbe fatto un balzo sull'essere umano in un momento imprecisato fra il 1884 e il 1924. Il resto è storia. Alfred Roca, genetista dell'Università dell'Illinois, sospetta però che il retrovirus possa essere balzato dalle scimmie all'uomo molto prima di quanto si crede e molto più spesso. In uno studio appena pubblicato su BMC Evolutionary Biology Roca e colleghi hanno confrontato il patrimonio genetico della popolazione dei Blaka con quello di altre quattro popolazioni africane. I Blaka vivono nella stessa area e a stretto contatto con le popolazioni di scimpanzè che si crede abbiano dato origine all'infezione umana. Le altre quattro popolazioni umane invece sono state scelte molto lontano da quest'area [...]

26 dicembre 2012 // 0 Commenti