sabato, Marzo 6, 2021

archivetemperature

Ventitré anni dopo

Oggi, l'Intergovernmental Panel on Climate Change ha pubblicato la sintesi del primo volume - valutazione delle ricerche 2007-2012 - del suo quinto rapporto. Novità e metasintesi.

Caldo caldissimo

AMBIENTE - Il NOAA, L'amministrazione nazionale per gli oceani e l'atmosfera americana, ha reso pubblici i dati climatici relativi al 2012, da poco finito. Niente di nuovo purtorppo. Dal 1880, il 2012 è stato il decimo anno più caldo, il 36esimo di fila a essere superiore alla media del ventesimo secolo. Degli anni nel 21esimo secolo (dal 2000 in poi) tutti e dodici si piazzano entro il 14 più caldi sempre dal 1880. In questo quadro c'è da notare anche che l'anno scorso molte parti del mondo hanno registrato temperature stagionali superiori alla media, ma altre ne hanno mostrate di marcatamente inferiori (e parlando di estremi, l'Artico ha avuto una stagione dello sciogliomento che ha superato ogni record, come precocità, mentre dall'altra parte l'Antartico ha mostrato una estensione massima dei ghiacci superioe alla norma)

Potenza delle masse

Nature Geoscience anticipa on-line il secondo lavoro sul clima coordinato da Myles Allen, dell'università di Oxford, e firmato da decine di autori appartenenti a centri di ricerca sparsi tra Gran Bretagna e Nuova Zelanda. Sono stati aiutati da oltre ventimila volontari che hanno scaricato il programma BOINC sul proprio computer e forniscono la potenza di calcolo necessaria per elaborare le simulazioni del clima futuro.

“Mistificazione squallida”

IL PARCO DELLE BUFALE - Con la perizia già ammirata qui, sul sito "scientifico" Astronomia, l'ing. Vincenzo Zappalà partecipa alla rissa tra "scettici" veri e falsi suscitata dai risultati del gruppo Berkeley Earth Surface Temperatures, detto BEST, che confermano il riscaldamento globale tuttora in corso. Come sanno i fan del serial più divertente dell'anno, il gruppo BEST è finanziato anche dai fratelli Koch, miliardari del petrolio e del carbone noti per il sostegno ai candidati alle prossime elezioni presidenziali solo se affermano che il riscaldamento globale è una truffa ordita da scienziati eco-comunisti per distruggere l'America. Il coordinatore del gruppo BEST, Richard Muller, ha ammesso con propria "sorpresa" - e, si presume, dello sponsor - che i truffatori avevano fatto un lavoro onesto e accurato. Delusi, gli "scettici" insultano con epiteti vari i "traditori" ai quali avevano accordato piena fiducia e promesso che avrebbero elogiato qualunque risultato avessero ottenuto