giovedì, 27 Febbraio, 2020

archive2010

Bis

Auguri di nuovo. Immagine: Esperimento ATLAS, 2010...

Viavai nel tempo

IL PARCO DELLE BUFALE. Intendiamoci, Lars Nyberg e gli altri ricercatori guidati da Endel Tulving, uno dei grandi specialisti della memoria, hanno compiuto un primo tentativo di mappare la cronestesia, come ci rappresentiamo un ambiente familiare, un bosco per esempio, così come potrebbe esser stato l'autunno scorso o potrebbe diventare a primavera. E di capire in che cosa la cronestesia si differenzia dai ricordi. Infatti hanno osservato che l'ippocampo non interviene nel tempo immaginato mentre si mobilita se viene evocata una passeggiata realmente avvenuta. Si guardano bene dare un'interpretazione esagerata dei loro risultati, ripetono che altri devono replicarli. Insomma fanno i modesti.

Cercasi

IPCC Communications and Media Relations Programme Manager Datore di lavoro: World Meteorological Organization Sede: Ginevra Avvertenze e particolari: Nature Dai tempi del...

Il mercato dell’auto si elettrizza

COSTUME - Il mercato dell’auto conta. Basta vedere (e in questi giorni ahimè la vicenda diegli stabilimenti di Pomigliano sta focalizzando l’attenzione dell’intera nazione) quanto è presente sulle pagine dei giornali. È un mercato che ha costituito nel secolo scorso uno dei più importanti settori nell’economia dei paesi industrializzati. Oggi si dice, è in declino, complice la crisi economica. Certo è che in qualche modo questo settore “pesante” inizia a incarnare meno lo spirito del tempo. L’automobile, mezzo costoso, comincia forse a vacillare anche come status symbol - anche se la mania per i SUV mi fa venire qualche dubbio in proposito -. Eppure dati alla mano, il settore è in forte calo, e molte compagnie automobilistiche stanno cerando di reinventarsi tracciando nuove rotte occupando nuove nicchie. Ringraziando il cielo, una delle nicchie adocchiata dai grandi produttori è quello delle auto ecologiche, per catturare quella grossa fetta di possibili acquirenti preoccupati per il riscaldamento globale, la vivibilità degli ambienti urbani, l’ambiente in genere. È possibile dunque che nei anni vedremo in giro sempre più auto elettriche (sarà questo il nuovo status symbol del millennio?)

L’imperatore in mostra

ARTE, MUSICA & SPETTACOLI - Se vi capita di passare per Dearborn, nel Michigan, non dimenticatevi di fare una visita al Museo di Storia Naturale dell’Università. Perché potreste vedere uno dei fossili più straordinari esposti in qualsiasi museo del mondo. Quello di un basilosauro (sauro imperatore), un animale acquatico vissuto fino a 37 milioni di anni fa, e che ora occupa l’intero soffitto della galleria al secondo piano del museo. Il fossile sarà il simbolo della mostra Back to the Sea: The Evolution of Whales che sarà inaugurata in Aprile. Lungo 16 metri è completo in ogni sua parte: a far certamente impressione è il cranio e l’apertura boccale con denti lunghi 10 centime

Dimmi come parli e ti dirò come ti vedo

COSTUME - "Ich bin fertig!": cioè, "Io sono finito!". Con questa frase l'ex allenatore del Bayern Monaco Giovanni Trapattoni concludeva furibondo uno sfogo sul rendimento della sua squadra nel 1998. Al di là della grammatica, il suo accento italiano era facilmente riconoscibile; altrettanto "tipicamente italiano" fu considerato il suo temperamento esuberante. L'accento in cui una persona si esprime gioca un ruolo cruciale nel nostro modo di giudicarla, secondo i risultati di recenti ricerche condotte da psicologi dell'Università Friederich Schiller di Jena, in Germania. "L'accento è molto più importante dell'apparenza fisica di una persona": così la ricercatrice Tamara Rakic riassume uno dei risultati principali del suo studio, pubblicato qualche giorno fa sul Journal of Personality and Social Psychology. Lo studio è basato sulla tesi dottorale di Rakic, nell'ambito del programma internazionale Conflitto e cooperazione tra gruppi sociali

A caccia di nubi vulcaniche

LA VOCE DEL MASTER - Lo scorso 15 dicembre il Servizio geologico statunitense (USGS) ha annunciato la creazione di un sistema di allerta basato sui dati del World Wide Lighting Location Network (WWLLN), una rete globale di osservazione dei fulmini coordinata dall'Università di Seattle. Il battesimo del fuoco è avvenuto il 27 ottobre scorso, quando il sistema è stato in grado per la prima volta di preannunciare un'eruzione vulcanica non ancora osservata: ha infatti registrato un'insolita concentrazione di fulmini presso il vulcano Šiveluč, in Kamčatka, circa un'ora prima che i tradizionali satelliti meteorologici individuassero una nube vulcanica nella regione. Fino ad allora, la nuova metodologia era stata applicata solo all'analisi di dati storici.

Il vermiciattolo, la moscerina e noi

CRONACA - Quale augurio di nuove scoperte, Science pubblica la funzione degli elementi del genoma della Caenorhabditis elegans e della Drosophila melanogaster. Anche se sembra poco lusinghiero, sono modelli del nostro organismo: più ne sappiamo sul loro e più ne sappiamo sul nostro. Dieci anni fa erano pubblicati i due genomi grezzi, giusto il DNA dei geni codificanti. Come per il genoma umano, si pensava che l'1% fosse tradotto in RNA che codifica per proteine, lo 0,5% in RNA che regola l'attività dei geni e il resto del DNA serviva da "imbottitura". L'imbottitura si è appena ridotta ulteriormente: la mappa realizzata dai ricercatori del Consorzio modENCODE (l'Enciclopedia degli elementi di DNA negli organismi modello) comprende geni che non erano stati identificati con i metodi precedenti, oltre a decine di migliaia di molecole di RNA e di proteine
1 2 3 89
Page 1 of 89