CULTURALA VOCE DEL MASTER

Influenza lunare: mito o realtà?

lunaSecondo molte persone la Luna assume un ruolo dominante nella nostra vita, secondo altri i miti lunari equivalgono a leggende popolari. A chi credere? Tre divulgatori scientifici hanno indagato i miti lunari più diffusi e lo raccontano nel loro libro, Dalla Luna alla Terra. Mitologia e realtà degli influssi lunari. Oggi Scienza invece è scesa in strada e ha raccolto per voi il parere della gente

Ascolta cosa pensa la gente dell’influsso lunare

LA VOCE DEL MASTER – Ha ispirato cantanti e poeti nel trovare le frasi d’amore più belle, è stata lo scenario cinematografico più frequente nelle migliori pellicole horror, è racchiusa tra le pagine dei più bei libri fantasy mai scritti.

Marta Erba, giornalista, Gianluca Ranzini, astrofisico, e Daniele Venturoli, biofisico, nel loro libro fresco di stampa, Dalla Luna alla Terra. Mitologia e realtà degli influssi lunari (Bollati Boringhieri, pp. 218, euro 18), analizzano e raccontano i miti lunari. È il primo saggio scientifico di taglio divulgativo a racchiudere diversi temi: un’opera completa e ben strutturata nel suo genere. L’intreccio tra storia e scienza è continuo, lo stile pulito, a tratti però soffocato da molti tecnicismi scientifici, che potrebbero rallentare la lettura ai meno esperti.

Grazie alla sua periodica mutazione, il nostro satellite è stato a lungo il punto di riferimento temporale in molte popolazioni storiche mondiali. Così, nel corso dei secoli, dall’immaginario collettivo sono emersi racconti e credenze, diffuse ancora oggi: dal calendario lunare agricolo, che è diventato una regola da rispettare durante i periodi di semina e raccolta, al ritmo biologico degli organismi viventi, governato dal movimento giornaliero del nostro satellite, ma che in realtà, come scrivono i tre autori del libro, è inciso nel nostro alfabeto genetico.
Secondo un’ipotesi di Aristotele e, più tardi, di Paracelso, astrologo e medico svizzero del XVI secolo, la Luna era responsabile dei principali malesseri fisici e psichici come la depressione, il disturbo bipolare o la schizofrenia. E chi l’avrebbe mai detto che questo pensiero è stato portato avanti fino a oggi, tanto da influenzare addirittura medici e psicologi?

Il libro non cerca di screditare solamente miti senza alcun fondamento di verità, ma definisce e avvalora anche quelli con una possibile verità scientifica, mettendo in luce i casi più significativi e studiati. Ne è un esempio l’agricoltura biodinamica, come scrivono i tre autori, che rispetta la periodicità naturale e i ritmi della Luna, senza l’uso di metodi agricoli intensivi. Questo metodo di coltivazione dei campi e delle vigne, in effetti, ha dimostrato una miglior qualità dei prodotti agricoli e del vino.
Come ci invitano a fare gli autori nell’ultimo capitolo, non resta che continuare a interrogarsi, senza rassegnarsi mai al fatto che il corpo più suggestivo e incantevole della volta celeste non abbia alcuna relazione con gli esseri umani.

Nataša Stuper
Hello. I'm Natasa Stuper, a Science Communicator and Digital Journalist from Croatia living in England.

2 Commenti

  1. “Ne è un esempio l’agricoltura biodinamica…Questo metodo di coltivazione dei campi e delle vigne, in effetti, ha dimostrato una miglior qualità dei prodotti agricoli e del vino”. Non ho parole, una caduta così da Oggiscienza non me l’aspettavo.

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: