domenica, Luglio 21, 2019

archive2011

CRONACA

LHC, oltre l’Higgs

CRONACA - Niente da dire: per LHC dicembre è stato il mese del bosone di Higgs e dei due esperimenti deputati a cercarlo, ATLAS e CMS. Dopo tanti rumors, il seminario al CERN del 13 dicembre scorso ha chiarito la situazione: per ora nessuna certezza, ma di sicuro c'è qualche indizio in più sulla "particella di Dio". Conferme - o smentite - sono attese per il 2012. Intanto, però, il lavoro continua: è di pochi giorni fa, per esempio, la notizia della scoperta sperimentale, sempre da parte di ATLAS, di...
CRONACA

Cromosomi fragili e tumori

GENETICA - La fragilità di certe regioni dei cromosomi sarebbe spiegata da un'interferenza tra la fase di trascrizione e quella di replicazione del Dna, che porterebbe alla formazione di anelli tra l'Rna di nuova formazione e il Dna. Questa scoperta potrebbe aprire la strada a nuovi approcci medici. Perché alcune regioni cromosomiche sono sensibili alla formazione di fratture? Rispondere a questa domanda è cruciale, poiché la fragilità cromosomica è coinvolta nello sviluppo dei tumori. Un gruppo dell'Istituto di genetica e biologia molecolare e cellulare dell'Università di Strasburgo, Francia, e del...
COSTUME E SOCIETÀ

Felicità

Di recente l'edonometria, la misura del tasso di felicità collettiva, ha fatto progressi grazie al data-mining e agli ultimi ritrovati della matematica e della fisica dei sistemi complessi. O no? Sabato prossimo sarete più felici che nei sei giorni precedenti. Su PLoS One, Peter Sheridan Dodds ed altri matematici e fisici americani hanno infatti calcolato la ricorrenza di 100 espressioni di letizia, scelte fra quelle comparse su Twitter tra il 8 settembre 2008 e il 19 settembre 2011, all'interno di un insieme formato da 46 miliardi di parole contenute in quasi 4,6...
COSTUME E SOCIETÀ

Bestie e petardi

ANIMALI - Si avvicina il Capodanno, e oltre a pensare ai buoni propositi puntualmente disattesi, prepararsi per l’abbuffata, e cercare nei cassetti le mutande rosse d’ordinanza, c’è chi fa scorta degli immancabili petardi. Non a Torino (per i petardi, almeno), perché, come si legge dall’ordinanza: L'attivazione di petardi, botti, fuochi d'artificio e simili può configurarsi come maltrattamento e comportamento lesivo nei confronti degli animali. Ma al di là del provvedimento destinato a far discutere, come mai agli animali dà così fastidio il rumore dei botti di San Silvestro? “I nostri...
AMBIENTE

Un bel bagno caldo e passa

NATURA - Quasi dappertutto gli anfibi sono infetti da chitridiomicosi, un'infezione dovuta al fungo Batrachochytrium dendrobatidis, alla quale viene attribuita il declino di molte specie. Una ricerca in natura conferma alcuni dati di laboratorio. Matthew Forest dell'Istituto Scripps di oceanografia e Martin Schlaepfer dell'INRA - distaccato all'università di Syracuse (N.Y.)  - descrivono su PLoS One quello che succede fra le rane leopardo Rana  yavapaiensis di stanza in dodici località dell'Arizona. Hanno misurato la temperatura dell'acqua in ciascuna e analizzato campioni prelevati dalla pelle di 221 ospiti nel corso di due spedizioni sul campo: nel...
ricerca

Se il grafene incontra l’idrogeno

NANOTECNOLOGIE - Vi ricordate dell’idrogeno? Fino a qualche tempo fa era un argomento che riempiva le pagine dei giornali, e sembrava rappresentare la promessa per una terza rivoluzione industriale. Le potenzialità rimangono, ma i limiti tecnici per renderlo efficiente come vettore energetico pulito sono ancora notevoli, primo fra tutti lo stoccaggio. Valentina Tozzini e Vittorio Pellegrini (rispettivamente del laboratorio Nest dell'Istituto Nanoscienze del Cnr e della Scuola Normale Superiore di Pisa) propongono però una soluzione: dei fogli di grafene stropicciati. Stando alla loro ricerca, pubblicata sulla rivista Journal of Physical...
POLITICA

La frittata

Siamo sette miliardi e gli animali di allevamento e di compagnia circa 60 miliardi: è il caso di rendere deliberatamente più pericoloso un patogeno che passa da una specie all'altra? Per gli umani, il virus aviario H5N1 è letale in circa il 60% dei casi (per un confronto: la terribile influenza "spagnola" lo era nell’1% dei casi), ma diversamente di quanto accade con l'influenza di stagione, si trasmette per contatto diretto con l'animale malato o con le sue secrezioni. A settembre però, Ron Fouchier e altri ricercatori del gruppo di Albert...
CRONACA

La via italiana per il codice a barre dei viventi

CRONACA - Quel palombo al cartoccio, così buono una volta e tanto mediocre un'altra. O gli spaghetti alle vongolo veraci, facili facili, ma non sempre eccellenti. E pure il risotto alla milanese, oggi gustoso e aromatico mentre una settimana fa era quasi insapore. Che succede? Cucinate a singhiozzo, a volte da chef stellato, altre che neanche alla mensa aziendale? Niente paura, non è detto che sia colpa vostra: può darsi che siano le materie prime a difettare di qualità. Che il palombo comprato non sia sempre palombo, ma magari un pesce meno pregiato. Che di verace le vongole abbiano ben poco e che la bustina di zafferano talvolta contenga anche altro, per esempio della curcuma. Inquietante, vero? Sapere che nel piatto potrebbe non esserci quello che pensavamo di averci messo. Per fortuna, oggi si sta diffondendo sempre più uno strumento molecolare che permette di fare rapide verifiche sui prodotti alimentari (e non solo), riducendo il rischio di frodi. È il DNA barcoding
CRONACAINFOGRAFICHE

Arriva A+++

POLITICA - Vivo in un bilocale classe B, ho un frigorifero classe A, uso due volte alla settimana una lavatrice classe A+ e una lavastoviglie classe A. In media consumo 120 kwh di energia al mese. Purtroppo non so niente dei consumi del mio televisore. Quando l’ho acquistato, un anno fa, l’etichetta energetica non era obbligatoria. Ma qualcosa è cambiato. Dal 30 novembre sono entrate in vigore le nuove etichette per indicare la classe energetica di frigoriferi, congelatori e per la prima volta anche televisori. Dal 20 dicembre è toccato anche a lavatrici e lavastoviglie. Le novità consistono nell’introduzione della nuova classe di efficienza energetica A+++ e nella codifica formale di altre due classi A+ e A++, già utilizzate anche se non previste dalla precedente scala. Le vecchie etichette energetiche, infatti, partivano dalla A ed arrivavano alla G, dove ovviamente la A era la classe più alta e la G quella meno efficiente.
1 2 3 90
Page 1 of 90