Armi da caccia

Da quando s’è aperto il recinto, sulla sua custode girano alcune bovine: le selezionerebbe al nasometro, per simpatia personale, da scriteriata. È falso.

IL PARCO DELLE BUFALE – È vero che se le procaccia in territori che non deludono mai, medicine alternative, creazionismo, “i gas serra non hanno effetto serra”, statistiche creative ecc., però con criteri scientifici. Per dirla con Bertrand Russell, grande maestro di caccia, oggi sottopone

alla considerazione favorevole dei lettori una dottrina che può, temo, apparire  follemente paradossale e sovversiva. È questa:  non è auspicabile credere in una proposizione senz’alcun motivo per supporre che sia vera.

Bibliografia minima

Voodoo Science. The Road from Foolishness to Fraud non è tradotto, hélas. Per fortuna l’autore, il fisico Robert Park, ne ha fatto una sintesi che la custode abbrevia ulteriormente, con l’avvertenza che una scoperta può essere valida anche se i sintomi sono più di uno:

– lo scopritore la lancia direttamente sui media;

– dice che potenti istituzioni cercano di sopprimerla;

– l’effetto scientifico implicato è al limite di quello rilevabile:

– l’evidenza per la scoperta è aneddotica;

– lo scopritore afferma che una credenza è plausibile perché dura da secoli;

– ha lavorato in isolamento;

– deve ricorrere a una nuova legge di natura per spiegare un’osservazione.

Dello stesso tenore ma con altri esempi, il Baloney Detection Kit di Michael Shermer e Pat Linse è anch’esso riassunto on line. Entrambi i libri prendono l’avvio dal rivelatore complesso (presume un’infarinatura di retorica) messo a punto dall’astrofisico Carl Sagan. Un altro classico, A Measure for Crackpots del 1962, è stato aggiornato nel 1998 dal Crackpot Index, tradotto nel 2009 da Marco Delmastro del Cern. Cui vanno la gratitudine dei monoglotti e molti auguri per l’esperimento Atlas.

Lies, damned lies & statistics

Qui il discorso si fa un tantino tecnico, perché di solito non c’è un’unica tecnica statistica valida. In materia la custode è una capra quindi per la biologia usa John Ioannidis, Why most published research findings are false, ed Edward Vul et al., Voodoo correlations in social neurosciences dal titolo cambiato in fase di stampa.

Criticate con vigore dagli inesperti di clima sono le tecniche utilizzate per aggregare serie di misure diverse tra loro, per esempio queste sulle temperature  estive in’Europa centrale, destinate a confluire in una curva a mazza da hockey e a disegnare la tendenza del riscaldamento globale. Negli Annals of Applied Statistics di dicembre, gli statistici McShane e Wyner provano a demolire una mazza. Sotto gli occhi ammirati della custode e di due pensionati, dimostrano la propria incompetenza, come sottolineano con sadica dovizia di particolari dodici articoli e l’editoriale del direttore.

4 Commenti

  1. Certamente è giusto che l’attenzione si concentri sul bufalaro, ma i tifosi non dovrebbero essere trascurati come categoria indotta. Speriamo che Robert Park trovi per loro una giusta collocazione nella prossima edizione di Voodoo Science. Uno come Passerini non merita meno riguardi dei suoi protetti. Bufalari e tifosi si integrano, sono funzionali l’uno l’altro. Chi conoscerebbe le poesie di Passerini se egli non si fosse dedicato con passione a Rossi, Focardi, Piantelli, Celani, Carpinteri, Cardone, Srivastava, Widom e a tutti i più noti ff?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: