L’11 Maggio un terremoto devasterà Roma. Ma anche no.

Un sisma colpirà Roma il prossimo 11 Maggio. Lo direbbero le previsioni di Raffaele Bendandi, dagli anni ’20 noto alle cronache come “l’uomo che prevede i terremoti”.

IL PARCO DELLE BUFALE – Continuano a moltiplicarsi le bufale in qualche modo legate al terremoto dell’11 marzo. Riprende così vita la notizia in circolazione già da parecchio tempo secondo cui si è previsto con certezza che un terremoto colpirà Roma il prossimo 11 maggio. Questa volta Giampaolo Giuliani non c’entra perché il sisma sarebbe stato previsto in base alle teorie di Raffaele Bendandi. Come Giuliani, Bendandi non era uno scienziato, non tanto per la mancanza di una qualsiasi formazione accademica quanto per l’incapacità di riconoscere che i fatti non si accordavano con la propria teoria e che ne pretendeva la credibilità presso la comunità scientifica rendendo però pubbliche solo le “previsioni” e i cenni generali del metodo, che custodiva gelosamente. Il suo nome è tuttavia riuscito a fare breccia soprattutto grazie all’attenzione che i media gli diedero negli anni ’20 del secolo scorso, a partire da un articolo su Il Corriere della Sera del 1924 che gli dava credito della previsione di un terremoto il 2 gennaio a Senigallia, rendendolo “L’uomo che prevede i terremoti”.

Riguardo a questo episodio ci sarebbero parecchie cose da dire, ad esempio il terremoto secondo Bendandi avrebbe dovuto avere (citando dall’atto notarile del 20 dicembre con cui Bendandi ha voluto ufficializzare la cosa) «probabile epicentro nella Penisola Balcanica, o tutt’al più nell’Egeo» e che se  tutta l’Italia è a rischio sismico, Marche e Abruzzo lo sono particolarmente ma saltiamo alla questione fondamentale: come si sosteneva la prevedibilità dei terremoti?

Citando  Bendandi in persona da un’intervista del 1968 (inizio al minuto 6:34 a questo link), i terremoti hanno un’origine «prettamente cosmica e il terremoto avviene, secondo i dati da me raccolti e controllati, quando nel giro mensile di una rivoluzione lunare l’azione del nostro satellite va a sommarsi a quella degli altri pianeti» e alla successiva domanda dell’intervistatore «quindi sarebbero prevedibili i terremoti?» rispondeva «prevedibili esattamente».

Statisticamente le previsioni di Bendandi non sono particolarmente misteriose. Giustamente Bendandi aveva capito che per comprendere i terremoti i dati storici erano fondamentali, e gli va dato atto che il suo lavoro di catalogazione può essere ancora di aiuto ai sismologi, perché questi ci dicono che c’è una certa regolarità del fenomeno: le stesse aree sono colpite più volte a intervalli, ma non c’è nessuna ragione per ritenere questa regolarità come conseguenza dei moti planetari il che, unito alla vaghezza delle previsioni smonta rapidamente il fenomeno, come del resto faceva notare anche un articolo di Time del 1931. Per quanto riguarda l’influenza dei pianeti il discorso è analogo a quello visto nel caso della “super” Luna del 19 marzo. Sappiamo che la gravità della Luna (e del Sole) esercita un’influenza tangibile sul nostro pianeta, causando le maree e addirittura deformazioni della crosta terrestre abbastanza spiccate da essere rilevabili con i giusti strumenti, ma niente di paragonabile a ciò che serve per innescare l’incredibile rilascio di energia di un sisma. Per dare un’idea, il terremoto dell’11 marzo era oltre i 450 megatoni come energia liberata, centinaia di migliaia di volte quella delle esplosioni nucleari di Hiroshima e Nagasaki messe assieme.

Attendibilità a parte, c’è da aggiungere che Bendandi non ha mai previsto un terremoto per l’11 maggio 2011 a Roma.

Si tratta di una bufala nella bufala, nata e cresciuta in Rete, simile a quegli allarmi attentato una volta tanto frequenti nella posta elettronica che dicevano di non prendere questa o quella metropolitana la tal data perché lì i terroristi avrebbero colpito.

Per rendersene conto basta ascoltare le dichiarazioni di Paola Lagorio, presidente dell’istituzione culturale “La Bendandiana” che ha in cura le carte e gli strumenti sopravvissuti a Bendandi, rilasciate nientemeno che a Voyager: tra le carte superstiti di un misterioso incendio si sono trovati diverse annotazioni, tra cui il numero 2012, ma anche ammesso che si tratti di date (Bendandi non aveva mai azzardato previsioni così a lungo termine) non c’è altro che indichi un giorno o un luogo.

Ecco lo spezzone del lungo servizio di Voyager “Il profeta inascoltato” dedicato a Bendandi che contiene la smentita ufficiale (minuto 2:10 in poi).

*UPDATE 8 aprile 2011*

Segnalo su Query, la rivista on-line del CICAP, l’articolo di Sofia Lincos che va alle radici della bufala. Prima del web c’erano i parabrezza della macchine.

http://www.queryonline.it/2011/04/08/terremoto-a-roma-teorie-e-terrorismi/

*UPDATE 15 aprile 2011*

Segnalo sull’argomento il video rilasciato ieri dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

*UPDATE 11 maggio*

Il live blogging su Query

In occasione dell’Open Day dell’INGV di Roma, sul canale youtube saranno caricati aggiornamenti periodici dalla sala sismica. Ecco l’aggiornamento delle 9.30.

Stefano Dalla Casa
Giornalista e comunicatore scientifico, mi sono formato all’Università di Bologna e alla Sissa di Trieste. Scrivo abitualmente sull’Aula di Scienze Zanichelli, Wired.it, OggiScienza e collaboro con Pikaia, il portale italiano dell’evoluzione. Ho scritto col pilota di rover marziani Paolo Bellutta il libro di divulgazione "Autisti marziani" (Zanichelli, 2014). Su twitter sono @Radioprozac

61 Commenti

  1. Che Luna e Sole, appunto, abbiano un influsso gravitazionale sulla Terra è assodato ed evidente, ma che gli “allineamenti planetari” , causino influssi gravitazionali tali da provocare terremoti, è una cavolata tale che più che “fuffa” non puo’ essere definita (che poi gli allineamenti planetari, da un pdv cosmologico, ma anche locale, ovvero riferiti al Sistema Solare, siano un emerito nulla, nessuno sembra volere tenere conto, mentre, posso capirlo, da un pdv simbolico sono fortemente evocativi… Ma da lì a trarre conclusioni pseudoscientifiche ce ne passa! Sarebbe cone credere agli oroscopi)…
    Il fatto più incredibile di tutti è che la gente ci creda…
    Basta poi leggere un qualunque testo di fisica elementare per averne le prove, ma, purtroppo, fuffologi e fuffofili vivono in un ambito dove “tutto è possibile”…
    Ciao,
    Dave.

  2. Tenendomi ben stretto alla scienza galileiana-popperiana, partirei semplicemente dalla verifica non solo delle (eventuali) previsioni azzeccate, ma anche da quelle sbagliate. Bisognerebbe fare un confronto tra le varie previsioni del tizio e gli eventi che si sono effettivamente manifestati, analizzando quindi le previsioni giuste e quelle sbagliate, sia in positivo (terremoto previsto e non verificatosi), sia in negativo (terremoto non previsto e verificatosi). Cosi’ si chiude la questione.
    ciao
    mario

  3. Mi domando se sia il caso di mettere questi video di Voyager. Effetti speciali a copertura della pochezza di quello che si racconta. E alla fine niente di concreto, il tutto e il contrario di tutto. E tutti sullo stesso piano i ricercatori seri e i tarocchi.

    1. In effetti è paradossale che un filmato di Voyager serva a smascherare una bufala ed è stata una scelta molto sofferta… Ho pensato però che in questo modo non sarebbe stato possibile appellarsi al solito argomento della “scienza ufficiale” che è interessata solo a far tacere i “ricercatori indipendenti”. Il servizio di Voyager ovviamente è un’apologia di Bendandi e al solito i fatti sono piegati ad arte ma, paradossalmente, risulta “prezioso” perché include spezzoni di telegiornali degli anni ’60 e ’70 difficili (o impossibili) da trovare on-line in un’altra forma.

    1. La cosa che, personalmente, ritengo più stupefacente è la doppia bufala a cui ci troviamo di fronte. Si può immaginare uno scenario analogo. Poniamo che stando alla rete l’astrologo Xyz, noto per la sua capacità di prevedere il sorgere del Sole, abbia dichiarato che alla tal data tutte le persone del segno 1 cercheranno di uccidere tutte le persone del segno 2.
      Ma lo stesso Xyz si affretta a smentire: niente omicidi di massa, anche se conferma che per chi è del segno 2 sarà un anno particolarmente sfortunato in amore. Ciononostante quelli del segno 2 iniziano a guardare con sospetto quelli del segno 1. Arriviamo alla data, ed effettivamente non c’è nessun olocausto zodiacale. Tuttavia, per questione di probabilità, ci saranno persone del segno 1 responsabili della morte di persone del segno 2, anche solo per semplici incidenti stradali: la profezia alla fine si è avverata, e negarlo significa non avere la mente abbastanza aperta.

  4. Certo se casca un cornicione a Roma non potranno però dire che la profezia si è avverata. Voglio dire, secondo la maggiorparte dei catastrofisti dovrebbe venire giù mezza città.

    Piuttosto sono curioso di sapere cosa ne pensi delle risposte un po’ evanescenti dei sismologi e geofisici sul punto che sottolineo alla fine del mio post.

    se puoi (e ti va) rispondi su notrasenna.

    grazie

  5. Mi affascina questo discorrere da scienziato, per poi uscirsene con:
    “Per rendersene conto basta ascoltare le dichiarazioni di Paola Lagorio, presidente dell’istituzione culturale “La Bendandiana” che ha in cura le carte e gli strumenti sopravvissuti a Bendandi, rilasciate nientemeno che a Voyager:”

    una “pro loco” che diventa quasi una istituzione, che si degna di attestare “nientemeno che a Voyager”!
    E così dormiamo tutti sonni tranquilli.

    Una bufala nelle bufala nella BUFALA?
    http://astrologia.astrotime.org/rassegna_stampaProtez-Civile.htm

    e dato che citi anche l’astrologo alla deficente, eccoti un rinnovato pretesto:
    http://astrologia.astrotime.org/Bendandi_due%20previsioni%20apocrife.html

    Io però non ci gioco con la parole, né della “bendandiana” né di altri.
    Per come la vedo io, il pericolo è reale e non perché lo dicono i blog.

    1. adesso giuliani non puoi più tirarti indietro ! la data x la prossima botta ! IL POPOLO DEVE SAPERE GIULIANI, NON FERMARTI PIU’ SEI UNA PERSONA CHE MERITA IL PIù PROFONDO RISPETTO !

  6. Mi sembra inutile perdere tempo su questa cosa, bufala o non bufala basta aspettare l’11 maggio è fra poche settimane.

    Anche sul 2012 è inutile stare a questionare ormai ci siamo quasi, aspettiamo e vediamo.

  7. un altro problema associato, ma che per me è più importante, è quello che c’è qualcunio che ancora vede trasmissioni tipo Voyager o similari ove si intessono storie sul nulla senza mai, e dico mai, concludere assolutamente nulla.
    Effetti speciali, voci cupe e misteriose per dire che l’acqua calda è calda, conduttori che appaiono e spariscono mentre dicono baggianate penose…. e il solito mare di soldi buttati in niente.
    ma del resto cosa fanno i politici?
    e che fa la Chiesa?
    e che fanno i cultori della scienza del tipo ZIchichi e similari?
    e come volete che vengano su le nuove disgraziatissime generazioni?
    infinite torme di derelitti che tirano la carretta quotidiana senza saperne nemmeno il perchè e i soliti quattro furbastri che gallegiano su tutto alle spalle delle suddette torme.
    che palle

  8. A tutti i profeti i fenomeni gli scienziati che deridono Bendandi dico soltanto che la cosiddettta scienza di questo pianeta è riuscita con il tempo soltanto a produrre veleni da utilizzare per genocidi di massa autorizzati,inventare ordigni per l’autodistruzione vedi harp e compagna bella,inventare macchine sterili come pc e televisioni per rincoglionire la gente!!!!
    Nonostante questo ancora si pone l’attenzione su una presunta scienza che di per sè già parte con il piede sbagliato perchè esamina qualcosa di oggettivo…che … vuol dire oggettivo l’oggettivo non esiste focalizzando l’attenzione su un mondo esterno che non c’è… conosce forse l’1% della realtà (quella vera) e si continua però a parlare di scienza continuate continuate a parlare di queste teorie che di fatto non hanno mai spiegato un emerito … ma solo dato il contentino a 4 … che si accontenano di sapere o pretendere di spiegare il funzionamento dell’universo…
    Di fatto abbiamo dimenticato tutto… tutte le vere conoscenze che vengono dall’antichità o meglio sono state occultate…l’uomo moderno non ha scoperto un … ha solo rispolverato qualcosa che prima non si sapeva ma voi continuate a dare retta alla scienza il cui unico compito è quello di smentire teorie catastrofiche per riportare calma wed equilibrio più che altro sernza andare a fondo e soprattutto capire ed analizzare i prolemi siete dei poveri camerieri al servizio delle multinazionali spero che questo terremoto ne cancelli tantissimi di questi esemplari…
    Io voglio dire solo a questi scienziati che se il terremoto ci sara è meglio che se la scavano da soli una fossa perchè un’ordigno al … non glielo toglie nessuno.
    Baci a tutti i scienziati e fenomeni di questa “preziosissima scienza”

    1. Chiedo cortesemente di moderare il linguaggio. Pubblichiamo praticamente ogni commento, che sia costruttivo o completamente inutile, purché inerente all’articolo, ma pretendiamo un minimo di automoderazione nei termini. Ho pensato fosse interessante pubblicare il suo commento nonostante i termini usati (che ho eliminato), ma non ne approverò un secondo che non sia scritto, se non in un linguaggio civile, almeno sfruttando un po’ più i ricchi sinonimi della lingua italiana.

  9. Stefano ammiro il tuo civismo e condivido la tua scelta anticensoria. Però devi permettermi di rispondere a tal francesco. Se il terremoto non ci sarà. E io lo penso al 99,9 % questo tizio deve autoseppellirsi. O almeno tacere per sempre. Altrimenti è troppo facile…

    1. E perché dovrebbe?
      non c’entra più di tanto il verificarsi o meno dell’evento sismico, con la veridicità di cose dette in un modo che io stesso posso non condividere, ma il cui contenuto rimane.
      Smentire del catastrofismo, che esiste solo grazie a certi veicoli di trasmissione, non è certo un alibi sufficente alla falsità imperante.
      Che anzi, forse ne è la prima responsabile.

      1. E no Astrotime, certe parole non sono petali che se li porta il vento, se tu scrivi una feroce critica del genere e chiosi:

        Io voglio dire solo a questi scienziati che se il terremoto ci sara è meglio che se la scavano da soli una fossa perchè un’ordigno al … non glielo toglie nessuno.
        Baci a tutti i scienziati e fenomeni di questa “preziosissima scienza”

        poi non puoi esimerti dal vedere cosa succede effettivamente e ricevere simile moneta. Altrimenti, ripeto, è troppo facile.

        La “preziosissma scienza” si fonda sul cosa sia sperimentabile. Appunto. Altrimenti ognuno dica la sua senza differenza di autorevolezza. A proposito, già che ci siamo, è grazie a questo “genere d’incapaci” che possiamo “leggere” le invettive del suddetto antiscienziato…

      2. ‘…A PROPOSITO, GIÀ CHE CI SIAMO, È GRAZIE A QUESTO “GENERE D’INCAPACI” CHE…’

        distinguere la ‘scienza’ dalla ‘convenienza’ sarebbe un discorso assai lungo, se non retorico;
        debbo però farti notare che a questo ho risposto preliminarmente, quando ho scritto:

        “… NON È CERTO UN ALIBI SUFFICENTE ALLA FALSITÀ IMPERANTE.
        CHE ANZI, FORSE NE È LA PRIMA RESPONSABILE.”

        forse abbiamo tutti troppa fretta di rispondere, prima di leggere con la necessaria attenzione.

  10. In merito a quanto scritto sono pronto a prendermi tutte le responsabilità anche nel caso in cui il terremoto non ci fosse e intendiamoci bene dato che io sono di roma auspico chiaramente questo.
    Il problema non è stabilire se il terremoto c’è o meno io non sono contro la scienza in quanto tale anche se può sembrare paradossale detto da me…
    La scienza di fatto è una macchina al servizio dei governi o meglio delle corporation il vero governo del pianeta; forse è morta un secolo fà;quello che io sosterrò fino alla morte sono gli atteggiamenti devianti di questa presunta scienza: disinformazione terrorismo occultamento manipolazione degli esseri umani…non ci scordiamo che grazie alle scoperte di alcuni scienziati abbiamo migliorato la qualita della vita e parliamo anche di italiani Leonardo Da Vinci, Galileo Galilei, ma anche di Nikola Tesla il quale fu parecchio ostacolato e combattutto o sbaglio??
    Perchè la scienza non parla delle tempeste solari e dell’effetto che queste stanno avendo sulla nostra vita su quella del pianeta?Perchè ne parlano solo i russi e qualche altro??E per trovare un articolo degli andare negli angoli bui della rete perchè i media e loro stessi /(gli scienziati insabbiano tutto)…..Io non sono contro la scienza, tutti coloro i quali danno l’anima per ricercare l’inconoscibile e contribuire ad evolverci veramente hanno tutto il mio rispetto, ma la scienza non si muove in questa direzione a mio avviso anzi nell’opposto proprio perchè manipolata e controllata dal governo dell’ombra..Ed è l’atteggiamento di partenza che è sbagliato e l’oggetto di ricerca che non funziona
    Perchè non viene messo in risalto (a parte da qualcuno)che le tempeste solari potrebbero avere un effetto black out sul pianeta,perchè non viene detto che nei laboratori segreti dalla cia e dei servizi segreti americani ci sono tecnologie per sostituire e ovviare al problema energetico?
    Poi avete sentito mai qualcuno di questi egregi filosofi parlare delle scie chimiche e di come stanno distruggendo il pianeta silenziosamente e minuziosamente …no le scie non esistono sono fantasie vero??Tutti questi fenomeni e anche altri non vengono neanche esaminati perchè non ci sono prove scientifiche vero??E tutti coloro vanno dietro a questi saggi chiudono le porte a tutto cio che esce fuori da un certo recinto,un contesto sicuro provato 2+2 o no?? PErchè lo sconosciuto quello che non si vede fa paura e noi conosciamo molto poco sentite a me… noi crediamo a quello che vediamo giusto??Allora vediamo l’1% percò siamo convinti di sapere tutto o no??Perchè perchè non c’è la certificazione di questi luminari ma non c’è e non potrà mai esserci, perchè??Perchè semplicemente se si ammettesssero o risconoscessero alcuni fenomeni non si potrebbe più terrorizzare la gente,che cosi facendo avrebbe un’apertura tale da poter andare oltre un certo concetto di paura perderebbero il potere e secondo voi loro rinuncerebbero al potere? E soprattutto cadrebbero tutte le czzzzzte che ci hanno detto…e poi soprattutto perchè ??PErchè è impossibile per la scienza andare oltre e vedere e certificare un certo fenomeno perchè non si può osservare la totalità dell’universo con un binocolo..per capire alcuni concetti bisogna essere pronti a metttere in discussione le proprie teorie chi ha paura di farlo chi cerca di ristringere la totalita dell’universo in un bicchiere convinto che può restringerlo a suo piacimento per essere piu sicuro non capira mai nulla per non dire altro…
    La scienza ufficiale ad esempio non ammette che ci possa essere una forza invisibile un flusso di energia che può provocare la guarigione di qualcuno perchè??il prana il concetto di energia vitale non esiste eppure io sono guarito da alcuni mali proprio cosi??ma il male non esisteva giusto era una mia invenzione perchè non si poteva vedere ne si poteva vedere il flusso energetico vero?Ma che cosa volete vedere e soprattutto come??Per cominciare a vedere servono occhiali diversi perchè con quelli attuali non si vede nulla…se un miope indossa occhiali positivi non vedrà nulla……:D:D::D
    ma un miope -12 come fara a vedere da lontano come pretendiamo che determinati esseri possano darci delle risposte come facciamo ad ampliare la nostra visione se siamo sotto terra??Come facciamo da sotto terra ad avere la visione di colui che è a 4000 mt e pretendere perchè loro pretendono di avere la verità!!!!
    Per fortuna la maggior parte della gente apre gli occhi e si rende conto di tutte le fesserie che ha creduto ……per RondoneR detto da te senza polemica incapace lo prendo come un complimento ok???E comunque mi prendo la presponsaiblità di tutto quanto detto fino alla morte bisogna svegliarsi è pure ora!!!!!!!!!!!!!

  11. Francesco visto che segui la via della ricerca del non conoscibile, comincia a conoscere l’italiano, quando scrivevo “incapaci” citavo il tuo commento sugli scienziati, non mi riferivo proprio a te.

    Impara a leggere, prima di fare comizi, incredibilmente retorici per altro… tutte cose già sentite (chissà perché…)

    1. come sarebbe “chissa perché”?
      perché SONO VERE. semplice.

      dà fastidio sentirle ripetere??
      forse che i contenuti di un comizio fatto più volte o da più parti perdono di valore?

      guarda RondoneR che non ci fai bella figura a rispondere ad argomenti di tale portata con delle critiche pretestuose, basate su di un misunderstandig.
      questo sì che è retorico!

      a meno che tu non sia aggiornato su tali contenuti.
      Francesco sa quel che dice; magari ne fossero tutti consapevoli con pari lucidità!

      cerchiamo almeno di essere coerenti e di perseguire uno scopo comune, se ce lo abbiamo.
      se non lo abbiamo, o non lo riconosciamo, troviamolo; perché se non ne siamo capaci, siamo fregati e non certo da dei comizi retorici.
      l’Ombra trae forza da questo parapiglia dissociante; forse non immagini quanto.
      “divide et impera”

      e tu Francesco, permettimi di suggerirti una maggiore sintesi; la forza della prima metà del tuo scritto ricade su se stessa nella seconda, per eccedenza e – se li stanchi – te li ritrovi tutti contro. :o)

  12. Ragazzi ma qui non si scherza mica…voi che fareste vivendo a Roma…programmereste una settimana di vacanza o aspettereste gli eventi? Il timore è di pentirsene poi…difficile scelta quando ci sono bambini piccoli in famiglia…

  13. sapete quall’è il vero e proprio problema?? E che se per un’ironia del destino la terra “romana” iniziasse a tramare il 11 maggio tutti direbbero: quello tizio aveva ragione…..

  14. Quando trovo post di questo tipo in una pagina web frequentata se essa ha la possibilità di scrivere i commenti a volte faccio un gioco, scorro i commenti per vedere dopo quanto arriverà il solito complottista.

    Qui siamo in una situazione particolare, il commento è arrivato tardi, ma è stato anche particolarmente articolato e “sentito”. Addirittura abbiamo qualcuno che gli fa da “poliziotto buono” sostenendolo scrivendo in modo decente (se non sono la stessa persona, si intende).

  15. non capisco perchè in ogni occasione e con qualsiasi pretesto alla fine c’è sempre la personcina che si permette di offendere, in questo caso roma una città insulsa. A tutti dovrebbe essere risparmiato il terremoto forse lei fortunata no lo ha mai provato e per questo si permette di parlare.

  16. x me ci sono un po di contradizione nel video di Giuliani,
    alla fine di tutto il discorso dice di fare attenzione.
    Perfavore commentate

    1. @Rick, grazie dei link, faccio solo qualche precisazione.
      Il primo link porta in realtà a una pubblicazione interna di una società di geologia indiana, priva di analoghi su riviste internazionali.
      Lo stesso vale per il secondo (società astronomica), ma non sono nominati i terremoti sulla terra né loro previsioni.
      Col terzo e il quarto link invece abbiamo proprio una sensazione di déjà vu, infatti si rimastica il lavoro di un signore un po’ pazzerello che ha elaborato delle teorie tutte sue, magari facendosi influenzare dalla passione per l’astrologia. Lo stesso signore è anche invocato dai negazionisti dei cambiamenti climatici.

      Un caso totalmente a parte per l’ultimo articolo. Come ho specificato anche qui http://goo.gl/RZXlO il fatto che la crosta terrestre non sia immune dalla gravità è noto e sappiamo che le forze di marea la possono deformare, tuttavia non è possibile in base a questo prevedere assolutamente nulla.
      Lo studio si Nature si riferisce a un’area geologica con specifiche caratteristiche nella quale è stata evidenziata una modulazione dei tremori da parte delle maree, forse dovuta al movimenti di fluidi ad altissima pressione.
      Nessuna pretesa di previsione, nessuna pretesa di rivoluzionare la sismica, nessuna pagina facebook per farsi pubblicità a spese della “scienza ufficiale”. Spesso per distinguere i ciarlatani da chi è veramente interessato a spiegare come funziona l’Universo, può bastare osservare dove c’è più umiltà e meno inclinazione a ottenere l’immediato plauso popolare nonché a bollare come complotto qualunque richiesta di prove.

      Comunque, col terremoto che c’è stato qualche ora fa in Spagna, credo che i bendandisti debbano ancora dare il meglio di loro. La scelta più difficile sarà per Giampaolo Giuliani visto che qualche mese fa giudicava la profezia di Bendandi da non sottovalutare, mentre due giorni fa rassicurava dicendo che la previsione Bendandi non l’aveva mai effettuata.

      1. http://tg24.sky.it/tg24/mondo/2011/05/11/giampaolo_giuliani_terrmoto_11_maggio_2011.html
        ..Spiega Giuliani: “E’ vero, Bendandi indica una forte scossa in questa primavera: ma il 10 giugno 2011″, non l’11 maggio. Di fatto, comunque a Roma “Non c’è stato alcun rilevamento particolare di Radon”, dichiara il sismologo.
        Di più. “Il mio interesse per Bendandi nasce da uno studio sulle possibili correlazioni tra i precursori sismici” racconta Giuliani -. Bendandi ebbe un’intuizione geniale, oggi riconosciuta dalla scienza: l’effetto mareale della luna che produce sulla terra può essere una possibile causa di un terremoto. Allo scienziato romagnolo mancava però un dato importante, che gli venne contestato già a suo tempo: la longitudine. In quelle condizioni è molto più difficile calcolare un epicentro”. ..

      2. Grazie di nuovo Rick.
        Oltre a mentire (sapendolo o meno, ma a questo punto la cosa è secondaria) quando afferma che il bendandismo è stato accettato dalla scienza, cambia di nuovo versione affermando che il terremoto era stato previsto per primavera, ma che grazie alle sue fantasmagoriche correzioni in realtà sarà il 10 giugno. Hat tip.

      3. Ne ho parlato nel mio penultimo commento, quello studio non afferma affatto che le forze di marea siano i fattori scatenanti dei terremoti, ma solo che possono contribuire in minima alla miriade di sollecitazioni cui è sottoposta la crosta terrestre, e di certo non si fa alcun discorso in merito a previsioni o a pianeti inesistenti nominati omaggiando il regime fascista. Le teorie (o intuizioni) di Bendandi non hanno mai avuto dignità scientifica.

  17. @Stefano Dalla Casa
    “Le teorie (o intuizioni) di Bendandi non hanno mai avuto dignità scientifica.”
    Questo lo sappiamo fin troppo bene! tanto da interrogarsi sul valore di questo termine “dignità”, fatto proprio per scontato, ma non sempre corrispondente ai fatti.

    Sulle sollecitazioni che possono pervenire alla crosta terrestre in realtà sappiamo ben poco.. solo ipotesi, non tanto più accreditabili di quelle di Bendandi, a loro volta limitate benché a mio avviso più evolute di certune correnti.
    Ho pubblicato almeno 70 diagrammi di eventi sismici che lo attestano ed invitano ad approfondirne le ragioni; perché i pianeti più drasticamente influenti sono i più lontani e la Luna non è che il tramite finale: va a scoccare la scintilla di un potenziale già innescato.

    Dei “terremoti che non si possono prevedere”, ne abbiamo avuto uno in zona relativamente sismica, ma con ampiezza atipica e cmq di quelli che occupano le prime pagine, i cui estremi sono stati inquadrati presso AstroTime con anticipo di 5 mesi e in esclusiva, poiché non rientrava nel tipo di scansione effettuata da Bendandi.
    Ho proposto fin dall’inizio tali articoli tra i commenti di OGGISCIENZA, mentre le pagine originali sono mantenute sul server inalterate.

    Ora, a cavallo tra la chiarificazione della presunta “bufala”

    http://astrologia.astrotime.org/10_Giugno_2011.html

    e l’evento liberatosi a Lorca, ecco delinearsi una nuova, importante “sfida”: ce n’è un altro in arrivo con tanto di “pedigree” e del quale conosco i connotati abbastanza da poterne indicare la più probabile località e l’ora; e riguarda l’Italia.
    Potrebbbe essere devastante, più di quello spagnolo e toccare anche le nostre case, non solo quelle di altri.
    Faremo bene a rifletterci, perché questa volta Bendandi c’è di mezzo sul serio e anche lui potrebbe avere ragione, come l’ha avuta nel passato.
    Non ci sono più bufale a confondere le idee alla gente, né vi difenderà dalle scosse alcuna teoria negativista.

    Dirò all’INGV che sui terremoti che si succedono a raffica nessuno nutre dubbi; nondimeno ci si aspetterebbe di sapere fin dove è possibile di quelli più gravi che possono riguardare proprio noi: la media a posteriori non è affatto conciliante.
    Naturalmente a chi non può soddisfare la richiesta scientificamente non resta che far apparire tutto normale; ma questo è già costato molte vite in passato, vedi Marsica, Friuli e ancora oggi Giappone; perché quelli Bendandi li aveva previsti e lo ha detto e scritto per tempo; per non parlare dell’Abruzzo e di Giuliani.
    E i “purtroppo” (che leggo, su Lorca) non servono a NIENTE.

    Continueremo a giocare a nasconderci dietro a qualche intervista e consolarci col fatto che tanto abbiamo trenta terremoti al giorno – il che non è vero, poiché le maggiori densità coincidono con particolari configurazioni planetarie, se no ci si accontenta di molto meno – oppure preferiamo approfondire?

    Cosa vogliamo fare? non accade spesso che qualcosa – n.d.r.: non ho detto qualcuno – possa contribuire a prevenirli e sarebbe ora di aprire la mente, anche alle teorie che ci tornano meno comode.

    È ovvio che non potrò darne menzione alcuna, se non verrà espressamente richiesto dalle Autorità.
    È altrettanto ovvio che potremmo sbagliarci tutti quanti, ma è ora che ognuno si assuma i propri oneri.

    1. Comunicato integrativo URGENTE per chi è interessato alla questione del 10 Giugno.

      Sono mutate alcune cose; ho dovuto prendere un incredibile granchio… che mi conducesse come uno shortcut sulla giusta pista;
      del resto tempo ne rimane ben poco, per cui le relative specifiche sono leggibili ed aperte a tutti; ed appaiono gravi.

      Ho avvertito le massime Autorità, ma non demando al sistema il far sapere cosa si prepara di qui a quattro giorni.
      In assenza di dubbi, non posso che invitarvi a rileggere la pagina di cui sopra, sostituita da ieri.
      e che ognuno si dia da fare.

      grazie a tutti

  18. […] riguarda il settore delle previsioni dei terremoti. Tutto è cominciato con Raffaele Bendandi e una fatidica data, l’11 maggio. In breve, quel giorno a Roma avrebbe dovuto verificarsi un devastante […]

  19. […] più letto di sempre denota la curiosità comune per complotti e bufale varie (22mila letture per “L’11 Maggio un terremoto devasterà Roma. Ma anche no”, un articolo che sfatava il mito di un’imminente terremoto che avrebbe distrutto la città di […]

  20. […] Il terremoto definitivo Se ambite a essere riconosciuti come veggenti (o, secondo i gusti, come ricercatori alternativi) vi conviene prendere in considerazione la previsione dei terremoti. Da una parte l’odiata scienza ufficiale dice che la loro previsione deterministica è al momento impossibile, dall’altra i terremoti si verificano continuamente. Per i ciarlatani è quindi molto semplice prevedere un terremoto: se non si verifica la mancata previsione può essere facilmente dimenticata o giustificata; se invece il terremoto arriva, almeno nelle vicinanze, i 15 quindici minuti di gloria sono garantiti. In entrambi i casi l’attenzione dei media è scontata. Express racconta di come il sensitivo danese Frank Hoogerbeets, apparentemente convinto di aver previsto 5 dei maggiori sismi del 2015, ha affidato a YouTube la sua ultima previsione di un super-terremoto per l’11-12 dicembre di quest’anno. Dal video sembra Hoogerbeets segua una teoria sulla genesi dei terremoti basata sugli allineamenti planetari,  simile a quella (da tempo demolita) di Raffaele Bendandi. […]

  21. […] Il terremoto definitivo Se ambite a essere riconosciuti come veggenti (o, secondo i gusti, come ricercatori alternativi) vi conviene prendere in considerazione la previsione dei terremoti. Da una parte l’odiatascienza ufficiale dice che la loro previsione deterministica è al momento impossibile, dall’altra i terremoti si verificano continuamente. Per i ciarlatani è quindi molto semplice prevedere un terremoto: se non si verifica la mancata previsione può essere facilmente dimenticata o giustificata; se invece il terremoto arriva, almeno nelle vicinanze, i 15 quindici minuti di gloria sono garantiti. In entrambi i casi l’attenzione dei media è scontata. Express racconta di come il sensitivo danese Frank Hoogerbeets, apparentemente convinto di aver previsto 5 dei maggiori sismi del 2015, ha affidato a YouTube la sua ultima previsione di un super-terremoto per l’11-12 dicembre di quest’anno. Dal video sembra Hoogerbeets segua una teoria sulla genesi dei terremoti basata sugli allineamenti planetari,  simile a quella (da tempo demolita) di Raffaele Bendandi. […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: