Di Caprio sarà Alan Turing

ARTE, MUSICA E SPETTACOLI – Se avessi dovvuto pensare a un attore adatto alla parte, credo che Leonardo Di Caprio non mi sarebbe mai venuto in mente. Ci vedrei qualcuno di più tormentato, tipo Edward Northorn, o anche Christian Bale. In ogni caso la notizia è questa: Di Caprio interpretrà Alan turing in un film che verrà prodotto dalla Warner Bros. Mi vengono già i brividi a immaginare come verrà interpretata la storia (drammatica) del geniale matematico britannico, non ce la vedo proprio nel classico filmone holliwoodiano, ma tant’è.

La notizia ha attirato la mia attenzione soprattutto perché la storia di Turing è una di quelle che colpiscono davvero, che fanno venire rabbia. Turing è nato nel 1912, ed è morto suicida alla sola età di 42 anni e molti pensano che il suo suicidio non fu per nulla causale o un semplice “momento di debolezza”, fu piuttosto conseguenza di anni di persecuzioni sistematiche da parte dell’allora governo inglese (di recente Gordon Brown il premier britannico ha chiesto ufficialmente scusa per quanto commmesso allora ai danni dello scienziato).

Sul fronte scientifico Alan Mathison Turing ha svolto un ruolo chiave nello sviluppo dei computer moderni ed è l’inventore della macchina di Turing, una macchina “concettuale” in grado di manipolare simboli trascritti su una nastro. Ha anche formalizzato il concetto di algoritmo. È anche l’inventore del Test di Turing, un tentativo di standardizzare (o definire)  quello che possiamo considerare intelligenza in una macchina (che oggi viene per esempio usato in internet per capire se chi sta agendo è una macchina o un essere umano).

Durante la Seconda guerra mondiale (e immagino che il film romanzerà molto questa parte della sua vita) lavorò per i servizi segreti britannici, nel centro che si occupava di decifrare i messaggi criptati del nemico. E infatti gettò le basi per decodificare i messaggi prodotti da Enigma.

Uno scienziato e una mente fra le più brillanti del secolo scorso, che rese servigi vitali per il proprio paese, che a quanto pare non gli fu riconoscente. Turing infatti oltre che uno dei più importanti scienziati mai esistiti è oggi è considerato anche un martire sulla lunga strada per la conquista dei diritti civili degli omosessuali.

Nel 1952 venne accusato di omosseualità (allora un crimine nel Regno Unito) e successivamente accettò di essere sottoposto alla castrazione chimica (non nego però mai la propria omosessualità, solo preferì questa soluzione alla prigione). Due anni dopo si suicidò. Certamente questa parte della sua vita avrà grande rilievo nella pellicola futura, anche se c’è da chiedersi come verrà trattata. Dalle indiscrezioni, oltre che del ruolo di Di Caprio si sa che la sceneggiatura è scritta da Graham More e Ron Howard sembrerebbe interessato alla regia. Ritornando sull’interpretazione di Di Caprio, secondo voi è azzecccata? Io ho già proposto i mei candidati, dite anche voi la vostra…

Informazioni su Federica Sgorbissa ()
Federica Sgorbissa è laureata in Psicologia con un dottorato in percezione visiva ottenuto all'Università di Trieste. Dopo l'università, ha ottenuto il Master in comunicazione della scienza della SISSA di Trieste. Da qui varie esperienze lavorative, fra le quali addetta all'ufficio comunicazione del science centre Immaginario Scientifico di Trieste e oggi nell'area comunicazione di SISSA Medialab. Come giornalista free lance collabora con alcune testate come Le Scienze e Mente & Cervello.

15 Commenti su Di Caprio sarà Alan Turing

  1. A mio parere qualsiasi attore di formazione hollywoodiana (e forse cinematografica in generale) non può avere la sensibilità che serve per rendere una figura alla Turing.
    Serve un attore di formazione teatrale. Magari un Kenneth Branagh… anche se esteticamente farlo somigliare a Turing sarebbe un’impresa 🙂

    Saluti,

    Mauro.

  2. Secondo me di caprio è un ottimo attore, anche x questo ruolo.. Ha già ricoperto ruoli molto ‘particolari’ ( “buon compleanno mister grape” ad esempio) e di personaggi ‘tormentati’, mi viene in mente “poeti dall’inferno”, solo x citarne un paio…
    Insomma secondo me sarà più incerta la rappresentazione veritiera della storia da parte dei produttori che nn l’interpretazione di Di Caprio…

    • Federica Sgorbissa // 13 ottobre 2011 alle 15:08 // Rispondi

      In effetti non avevo pensato a quei film (era molto giovane però, ha cambiato un po’ genere ultimamente)

  3. in Shutter Island mi sembra che abbia interpretato un ruolo abbastanza drammatico

  4. Ma sì dai, diamo fiducia al buon Leo! 🙂

  5. come si chiama quello che lavora sempre con Tim Barton (non mi viene il nome, ah! l’Alzheimer!).

  6. @Federica Sì è lui!

  7. Sapevo della genialità di Turing e del test omonimo, ma che fu sottoposto a castrazione chimica per una condanna per omosessualità (atroce, semplicemente), proprio no.
    Non per niente il governo inglese (non gli inglesi!), mi è sempre stato profondamente sui… Behm, diciamo antipatico, vista la tristezza del tema trattato.
    In ogni caso, a mia opinione, se la scelta dovesse essere confermata, è azzeccata… Imho, anche se Di Caprio è ovviamente più bello, c’è una certa somiglianza.
    Tra parentesi, per rendersi conto di quanto bravo Di Caprio possa essere come attore, consiglio “The Basketball Diaries”, bellissima trasposizione del omonimo e magnifico libro di Jim Carroll (eroinomane a 14 anni!).
    En passant, consiglio anche il libro!
    Sembra impossibile pensare che un adolescente possa essere così toccante, geniale come fu Carroll in “Basketball Diaries”… Pertanto, per rendersene conto, occorre leggerlo!
    E io ne consiglio fortissimamente la lettura.
    Ciao,
    Davide.
    p.s.: essì, perché Di Caprio non è solo “T(a)itanic”…!

  8. Mi preoccuperei di più della sceneggiatura che dell’interpretazione del bravo Di Caprio. Purtroppo qui in italia questo attore viene costantemente snobbato nonostante le sue ottime performance in diversi film.
    Se alla regia ci finisce il più che bravo Ron Howard, bè forse la speranza di vedere un buon film potrebbe ancora avere un senso

  9. Mi associo ai commenti presenti: di caprio l’ho rivalutato parecchio, soprattutto nei recenti “Inception” e “shutter island”, devo dire che mi è piaciuto parecchio.
    sono più preoccupata di come verrà presentata la storia di un personaggio tanto geniale quanto drammatico come alan turing ( a cui devo la mia professione….. dici niente!)

  10. Di Caprio potrebbe essere adattissimo, dipende solo da come sarà diretto. Purtroppo anche se lo reputo un ottimo attore devo riconoscere che in diversi film, malamente diretto dal regista, o legato a personaggi e copioni scadenti ha dato prove ben mediocri. In questo caso, con una figura del rilievo di Turing, sarebbe grottesca una messa in scena banale, con il taglio sentimentale di una sitcom.
    (Di Caprio era un buon attore anche prima di Shutter Island, per rendersene conto basta avere una cultura cinematografica che vada leggermente oltre i film usciti negli ultimi tre anni. Comunque Inception è sicuramente uno dei casi sopracitati in cui il risultato non può che essere considerato mediocre e presuntuoso. Guardate “Insheeption” e capirete…forse).

  11. LOL

  12. ma… a quasi un anno dalla notizia… cosa ne è stato di questo Film? ultimato, abortito, in lavorazione???

  13. In ogni caso spero che Ron Howard e lo sceneggiatore del film siano più aderenti alla realtà di quanto non lo fossero stati per A Beatifull Mind!

1 Trackback / Pingback

  1. Enigma – La strana vita di Alan Turing « Oggi Scienza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: