JEKYLL

Plasticosauri in mostra

JEKYLL – Fino al 23 giugno, a Feletto Umberto (UD), si può visitare una piccola mostra dedicata alla paleontologia. I “reperti” provengono da un originale percorso di scienza partecipata, portato avanti con entusiasmo da alunni e insegnanti di scuola media.

Anche vecchi giocattoli di plastica possono servire a fare didattica della scienza? La risposta è sì, o perlomeno ne sono convinti gli insegnanti della Scuola Media Feruglio di Feletto Umberto, che hanno coinvolto i loro ragazzi in una sorta di ricerca partecipata, un percorso che può essere assimilato a quello svolto dai paleontologi. I ragazzi sono stati invitati a “scavare” in camerette, cantine, garage e mercatini, alla ricerca di modellini di plastica di dinosauri. Una volta recuperati e portati a scuola, i “reperti” sono stati descritti e classificati, e dopo un paziente e preciso lavoro di bricolage si è arrivati ad allestire una mostra aperta al pubblico, presso l’auditorium di Feletto Umberto.

L’esposizione offre una visione panoramica del mondo dei rettili preistorici e della loro storia evolutiva durata oltre 160 milioni di anni. I quattro periodi geologici in cui i dinosauri hanno abitato il nostro pianeta (Permiano, Triassico, Giurassico, Cretaceo) sono stati ricostruiti in altrettanti plastici, disposti lungo il perimetro della sala vetrata circolare che ospita la mostra. Anche l’ambiente marino non è stato trascurato e una riproduzione dei mari preistorici occupa il centro della sala.

I “plasticosauri”, dopo anni di cantina, si sono ritrovati così a rivivere nei loro ambienti “naturali”, ricostruiti con particolare cura e senso artistico da alunni e insegnanti. I visitatori, adulti e bambini, si divertono a curiosare tra rocce, laghi e riproduzioni di piante preistoriche realizzate con semplice carta da pacco e altro materiale di recupero. Uno spunto in più per riflettere sui temi del riciclo e riutilizzo. I 200 esemplari esposti appartengono a 60 specie diverse, ciascuna con la propria scheda tecnica (ovviamente realizzata dai ragazzi) con nome scientifico, dimensioni, peso, distribuzione geografica e curiosità. Dopo la visita, tutti sono invitati a scegliere il loro dinosauro preferito e a votarlo su un grande tabellone verde.

La mostra, realizzata con minima spesa ma grande entusiasmo e lavoro, spera ora di non finire “estinta”, ma di essere ingrandita e magari “adottata” come mostra permanente.

L’apertura della mostra presso l’Auditorium Comunale di Feletto Umberto (UD) in via Mazzini 3, è stata prorogata fino al 23 giugno con orario dalle 16 alle 19 dal martedì al sabato. L’ingresso è libero.

Guarda lo slideshow su Flickr:

Crediti per l’immagine: Annelore Bezzi

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: