IL PARCO DELLE BUFALE

Peggio di Hitler + Stalin + Pol Pot

IL PARCO DELLE BUFALE  – Undici accademici e lobbisti hanno scritto a Nature per criticare una retrospettiva sull’influenza di Primavera silenziosa, il libro del 1962  in cui  Rachel Carson descriveva i danni ambientali e sanitari  dei pesticidi come il DDT. I firmatari della lettera ritengono l’autrice responsabile della più grande strage mai compiuta nella storia dell’umanità.

La biologa marina americana è spesso accusata di aver ucciso all’incirca tra 40 e 300 milioni di persone  dai seguaci di Lyndon LaRouche (secondo il quale Elisabetta II regna anche sul narcotraffico), complice Jackie Kennedy stando a Lord Christopher Monckton  oppure verdi, ecologisti, animalisti e altri assassini stando al biochimico nostalgico Ernesto Carafoli.  A fine giugno e a sorpresa facevano altrettanto i firmatari di una protesta contro la descrizione del saggio come “faro della ragione“.

A loro avviso

il DDT è il composto  di maggior successo mai sintetizzato contro la malaria e altre malattie trasmesse da insetti. Tuttavia Primavera silenziosa ha portato a vietare l’uso del DDT nel 1972.

Rachel Carson è morta nel 1964  senza averne mai chiesto il divieto, bensì un “uso saggio” e “modesto”. Era meglio tenerlo di riserva, per quando fallivano  forme di lotta integrata meno dannose per l’ambiente e che non provocavano una bio-accumulazione di sostanze nocive negli organismi, lungo tutto la catena alimentare .  Infatti, non aveva dubbi sull’evoluzione in generale e su quella della resistenza ai pesticidi degli insetti in particolare.  Per i firmatari invece

il DDT è in gran parte un repellente anti-zanzare, non una tossina sintetica. La resistenza ai repellenti non è ancora emersa, mentre quella alle tossine di sintesi è diffusa.

Hanno una visione alternativa della storia e  della geografia:

All’epoca del divieto del DDT nel 1972, un miliardo di persone erano quasi libere dalla malaria.

Nel 1972, è stato vietato soltanto l’uso agricolo del DDT  e soltanto negli Stati Uniti dove non risultavano vivere un miliardo di persone.

Entro pochi anni, i casi di malaria sono aumentati di 10-100 volte. Nell’arco di 40 anni, suggeriscono alcune stime, ci sono state tra60 e 80 milioni di morti premature e inutili, causate da timori infondati basati su evidenze mal comprese.

Le stime più pessimistiche suggeriscono che

a) “entro pochi anni” i casi sono aumentati di pari passo con la tendenza demografica africana, fino all’organizzazione nel 2004 di una lotta coordinata;

b)  i lettori capaci di usare google sanno rispondere al seguente quiz estivo

L’uso sanitario del DDT  è stato vietato

a) nel 1974

b) nel 2004

c) mai

La resistenza al DDT 

a) è stata rilevata per la prima volta in India nel 1959

b) protegge le zanzare da altri insetticidi

c) non esiste

La custode del Parco è affetta da ottimismo

a) sì

b) no

c) dipende

11 Commenti

  1. Rachel Carson è stata una biologa di primissimo piano, sconosciuta al pubblico di oggi, ma ben nota e amata tra i biologi alla stregua di René Dubois, John Goddard, Heinz Sielmann o molti altri come Darwin, Wallace, Bateson, Gould, Lewontin,Huxley, Haldane e ancora E. Myar, Wilson ecc, tutti biologi che non solo hanno permesso la comprensione della Natura a 360° nei termini delle biocenosi che la compongno, ma hanno stimolato le coscienze di persone che nella vita fanno altri mestieri, nel difendere la Natura.
    Che ancora esistano personaggi come quelli descritti e di nazionalità italiana purtroppo, mostra che l’arretratezza in Italia non è solo di natura economica, ma anche concettuale, epistemologica, politica, classista, sociale e e fondata su meri interessi di parte e corporativi.
    D’altronde come in Texas, che sebbene è uno stato federale, anche in Italia si ritiene inutile insegnare Darwin nei corsi di biologia, la cui teoria gradualista puà avere sì, come è evidente, dei limiti, compensati sembra dalla teoria saltista o degli equlibri punteggiati di S. J. Gould o N. Eldredge, o anche o forse da quella dell’Eredità dei caratteri acquisti di J.B. Lamarck, ma è indubbio il suo valore storico e la sua validità scientifica in tanti aspetti.
    La scienza ha le sue manifestazioni corporative e di classe e oserei dire settarie, purtroppo, come ogni altro campo della vita, cosa che non dovrebbe verificarsi.
    Sara

  2. @Sara: confesso che non so nulla della vicenda – ma non capisco assolutamente il senso della tua risposta.
    1) che Rachel Carson sia una biologa di primo piano non toglie che possa aver sbagliato – o no?
    2) che “personaggi come quelli descritti… mostra che l’arretratezza in Italia”…che cosa vorrebbe dire?? da quel che mi sembra di capire l’idea che un ban al DDT possa essere stato un errore e’ condivisa da molti scienziati non italiani, a giudicare dai firmatari della lettera a Nature, e il sito web citato nell’articolo (rachelwaswrong)
    3) cosa cavolo c’entra questo con l’insegnare o no il darwinismo??? fra l’altro a me non risulta che in Italia non si insegni Darwin nei corsi di biologia…

    Ribadisco: non so nulla della storia dell’abolizione del DDT, e quindi ho bisogno di leggere e informarmi prima di discutere i contenuti dell’articolo. Ma credo che sia utile e sano un dibattito su una cosa cosi’ importante – e credo che il dibattito debba basarsi su considerazioni scientifiche e storiche e non sulla difesa “ad oltranza” di un simbolo degli ambientalisti. Se (SE!) fosse vero che la decisione non e’ stata corretta, questo non significa che Rachel Carson sia una deficiente – semplicemente con il senno di poi e la verifica dell’impatto, e’ possibile rivedere le scelte del passato.

    PS. non capisco nemmeno il senso del secondo intervento – io la matematica e la statistica le conosco abbastanza (sono una scienziata, btw): dove/come sto rischiando di farmi abbindolare?

  3. Suggerisco di andare a leggere sul sito WHO quali sono i migliori e più economici sistemi per limitare le morti di bambini per malaria e troverete molte sorprese!

  4. @Silvia O.
    Eh no, così non vale. Per trovare le risposte al quiz bisogna usare Google!

    I creazionisti sono prevalenti negli Stati Uniti, da dove proviene l’accusa alla Carson di aver provocato una strage. In Italia la ministra Moratti ha fatto togliere Darwin dai libri di scuola, oggi nelle università i creazionisti sono rari. E domani?

    Statistiche: forse E.V.K. intendeva dire che servono per leggere e capire le ricerche, invece di farsi abbindolare dai deliri di Lyndon LaRouche.

  5. Sì, e comunque non mi riferivo certo al pubblico medio di Oggi Scienza.

    Comunque, come dice Sara, rimango piuttosto costernato di fronte a questa e ad altre posizioni di persone che affermano di “applicare il pensiero scientifico”.

    I casi di storture in nome del pensiero scientifico stanno purtroppo diventando altrettanto numerosi di quelli fatti in nome della religione.
    🙂

  6. Salve Silvia Onesti,

    della Carson ho il libro sin da ragazza, l’ho letto diverse volte negli anni della mia vita, non sono più giovanissima, e sono stata come citato in altri blog, biologa zoologa-etnobotanica in Francia per 30 anni, ho lavorato in UK e anche in USA. Non mi reputo una scienziata, poiché sono stata direttrice di un museo di Storia Naturale, i miei studi hanno sempre riguardato la tassonomia, la etnobiologia e paleobiogeografia, materie diciamo non così sulla cresta dell’onda come altre discipline, sono stata solamente una conservazionista delle risorse natural e delle tradizoni. Ora, l’inciso è per spiegarti che non mi rapporto come una scienziata, riguardo al discorso di Darwin non possiamo nasconderci dietro a un ago di pino, venne tolto in Italia dagli insegnamenti di Biologia, perché ritenuto obsoleto, da chi nella vita fa come mestiere il politico, sottolineo il politico non il biologo e il geologo, sicuramente avrà avuto una commissione che l’ha consigliata, ma appunto mi domando di chi si è circondata la Ministra Moratti. Che poi successivamente sia stato reintrodotto, ciò non toglie che l’Italia per un periodo si allineò al Texas, dove per i testi di Biologia esistono due versioni, uno ove c’è la teoria del Darwin e una dove c’è quella Creazionista.

    Riguardo al Darwin, come avrai letto, la teoria non è del tutto soddisfacente, lo sapeva anche un uomo ossessionato dal fatto che la sua “Opera Magna” potesse essere contraddetta, come Darwin stesso, al punto che si poneva tutte le possibili obiezioni che potevano altri scienziati porre alla sua teoria, cercando di migliorarla e producendo osservazioni e esperimenti, affinché la potesse migliorare al punto di essere intoccabile; ma verso la fine della sua vita, come si legge nell’Orgine della Specie, si rese conto che alcune falle la sua teroia le presentava mentre venivano spiegate bene da quella del Lamarck e questo lo portò a introdurre la Teoria della Pangenesi.

    Quindi non sono contro il ravvedersi.

    Certo che tanti stranieri hanno contestato la Carson ma essendo io italiana, mi rammarico quando vedo scienziati italiani nel giudicare le persone nei modi che sono stati usati.
    Riguardo al DDT, la malaria, o meglio il vettore rappresentato dalle femine di Anophela che la trasportano, non è mai stato risolvibile con il DDT, tanto che in Congo si sono sviluppati ceppi negli anni ’70 del secolo scorso resistenti al DDT, ma invece essendo chimicamente stabile questo composto, entrando nella catane alimentare lo si è ritrovato anche nel grasso degli orsi polari, oltre che nel pack al Polo Nord, dove non c’è agricoltura, né campi da coltivare.
    Non sono un’esperta di parassitologia animale, né ecoparassitologia, ma secondo alcuni scienziati esperti la lotta biologica potrebbe dare un giovamento maggiore.

    Dire che la Carson è stata causa di queste morti è assurdo! Meschino!

    John Fitzgerald Kennedy l’allora presidente USA, quando uscì (troverai questo commenti su google poiché c’è tanto materiale sulla Carson) il libro “Primavera Silenziosa”, si trovava nei confronti delle industrie chimiche come oggi Obama nei confronti di quelle che producono armi e le vendono alla gente, e viene citata una frase “…ora non possiamo più far finta di niente dopo questo libro….” e reputo che Kennedy sia stato un grande Presidente.

    La Carson notò che le varie specie di passeriformi, le specie di minori dimensioni mediamente mangiavano 12-14 vermi (lombrichi, bruchi) al giorno per nutrirsi, stavano paurosamente diminuendo, e ne trovava a decine morti nei boschi e nei parchi urbani dove si usava il DDT, nel contenuto gastrico si trovavano questi vermi e dall’analisi erano pieni di DDT.

    In sostanza, a me sembra che ci sia periodicamente un tentativo, non si sa perché, di voler destabilizzare le cose da Darwin a oggi la Carson.
    Ciao
    Sara

  7. Il WWF, capostipite dei movimenti ecologisti, è stato fondato da un nazista delle SS, il principe Bernardo d’Olanda, da un colonialista, il principe Filiuppo Mountbattes, e da un razzista, Julius Huxley quello dell’eugenetica; il WWF è poi stato amministrato e finanziato da grandi petrolieri e da grandi banchieri-speculatori, idem per Greenpeace e sigle analoghe. Ovviamente con un pedigree del genere è assurdo pensare che queste organizzazioni siano portatrici di verità e di battaglie e favore degli esseri umani.

  8. La mia personale opinione è che l’ambientalismo sia il peggior nemico che l’umanità si è trovata contro.
    Distinguiamo l’ambientalismo, che è fanatismo, esagerazione, menzogna (Stephen Schneider ha riservato agli ambientalisti il diritto di mentire…dice lui – a fin di bene -, sempre che la prima menzogna non sia proprio sul “fine”)
    dall’amore per l’ambiente
    come distinguiamo l’essere “parsimoniosi” – che è un pregio – dall’essere “avari” – che pregio non è.
    Di ogni cosa c’è un troppo poco, un giusto, ed un troppo.
    L’ambientalismo è il troppo.
    Esiste anche un troppo poco, perché fa sempre bene ricordarsi che questo è l’unico pianeta nel quale fioriscono le rose, cantano i poeti, e risuonano dolci ed appassionate melodie…teniamocelo ben stretto, ma senza lasciarci spingere ad azioni insensate dagli ambientalisti.
    Non abbiamo bisogno di “scary scenarios” ma di verità, come quella sull’uso del DDT, e sulle conseguenze del suo non uso.
    Qualcuno ha sulla coscienza la responsabilità di milioni di morti, e soprattutto la responsabilità dei prossimi milioni di morti, se continua a impedire che vengano salvate milioni di vite.
    Lo so, sono principalmente Africani, e probabilmente nei 500 milioni di persone – massimo – che vogliono gli ambientalisti, non son compresi molti Africani (né molti Italiani), ma proprio per questo noi Italiani, e gli Africani con noi, e tutti coloro che si rendono conto che difficilmente entrerebbero in quei 500 milioni, ci dobbiamo opporre con forza all’ambientalismo, al Club di Roma, a Rothschild, Soros, Bill Gates, Rockefeller e tutti coloro che sostengono la loro politica, e vogliono farci credere che il nostro pericolo sia la CO2 – mentre il vero pericolo è l’ambientalismo. Difendiamo la nostra libertà, la nostra sovranità nazionale, la nostra indipendenza, la nostra economia, la nostra umanità dagli attacchi dei maltusiani ambientalisti.

  9. Ho letto ora una cosa sconcertante, che il grande biologo Sir Julian Huxley nipote T.H. Huxley, il famoso mastino di Darwin, sarebbe un razzista e fondatore dell’eugenetica ora non dico che non possa essere (e non è) ma non mi risulta nessun suo contributo in tale campo nei termini che gli si vuole associare normalmente, ma sul ruolo della selezione naturale nei meccanismi di speciazione, per favore evitate proclami di questo tipo, e non andate in giro a raccontare quello che di notte sognate. Julian Huxley, ha fatto lavori brillanti sulla biologia evolutiva sul concetto di specie, ma non si è mai sognato di esprimersi a favore di una razza umana o un’altra né a parlare di eugenetica nei termini nazisti.
    Se è per questo anche Konrad Lorenz inizialmente partecipò agli ideali nazisti, poiché, come lui confessò, pensava che (per come veniva mascherata la cosa) avessero aspetti progressisti, ma non immaginava che fossero a scapito della vita di povere persone che non c’entravano nulla con il mostro hitler, al punto che si pentì amaramente di ciò che inizialmente aveva abbracciato, divenendo un fervente antinazista.
    All’epoca di Huxley, il concetto di razza in termini biologici era ancora investigato grossolanamente, l’unica fonte dove si parla di eugenetica associata a Huxley in questi termini è wikipedia in inglese che in realtà è americana; già gli americani che hanno ghettizzato gli afroamericani per decenni, che hanno creato il ku klux klan, che permettono la vendita libera di armi, con stragi conseguenti, ma che non la si riesce a proibire, poiché l’industria che ne è alla base muove milioni di voti per le elezioni presidenziali…!!!!
    SG

  10. LA CO2 non è un pericolo? Sig Ganavian? Quindi secondo lei non si sta verificando:

    1-Un aumento progressivo della temperatura annuale, con alterazioni del ciclo stagionale in tutti i continenti, indipendentemente dal fatto che la Terra continua a percorrere sempre la medesima curva astronomica?

    2-Che i ghiacciai perenni alpini, si stanno riducendo e si sciologono sempre prima ogni anno, e che nelle alpi svizzere ad esempio, fino a 20 anni fa il ghiacciaio più grande, portava in se 70 miliardi di tonnellate d’aqua, oggi 27 miliardi, accorciandosi di 230 km?

    3-Che api e vespe, non stanno avendo nessun collasso?

    4-Che nella macchia Mediterranea fatta da estati si asciutte e secche, ma da autunni piovosi, i mm atmosferici di pioggia stanno diminuendo drasticamente sempre più ogni anno? Qui in Francia dove vivo e in Italia dove c’è la mia famiglia, sono sempre meno i giorni di piggia.

    5-Che l’acqua piovana non è sempre più acida, perché si arricchisce sempre di più di CO2, e CO, carico aumentato non solo dall’inquinamento degli scarichi industriali, ma dai sempre più frequenti (non solo ad opera di quegli assassini che appiccano gli incendi) di incendi scoppiati naturalmente, perché le foreste, le giungle sono sempre più secche, addirittura in foreste come quelle dove l’incendio spontaneo non faceva parte di tale ecosistema, vedi le foreste tropicali pluviali, che stanno deterimando anche in Amazzonia il fenomeno del restringimento che si va a sommare a quello speculativo del disboscamento per costruire autostrade, fattorie e cercare minerali?

    6-Che i ghiacci di entrambi i Poli, si stanno sciogliendo?
    Che tutto questo sta portando alla desertificazione, siccità per l’essere umano e la biodiversità animale e vegetale? Nega questo?
    Bhe, io personalmente dico che sì alcune volte gli ambientalisti e animalsiti esagerano che possono sbagliare certamente ma mi creda, poiché gli scienziati da decenni dicono ai politici “…attenzione si stanno verificando questi fenomeni…” e questi ultimi non li ascoltano, o li deridono addirittura, considero queste persone (i politici che fano ciò) non meno peggiori di chi ha commesso crimini contro l’umanità, poiché negli anni avvenire saranno responsabili della morte di centinaia di milioni di persone!
    S

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: