mercoledì, Dicembre 19, 2018
eventi

La geologia a portata di mano – a Trento dal 31 agosto

EVENTI – Mostre ed esibizioni non sono sempre facilmente accessibili per le persone con disabilità visive o uditive, ma dal 31 agosto, il Museo delle Scienze di Trento propone un percorso tattile rivolto proprio alle persone con questo tipo di disabilità.

La geologia a portata di mano è stato appena inaugurato alle Viote del Monte Bondone, nelle vicinanze del Giardino Botanico Alpino e permette di coinvolgere diverse categorie di visitatori con difficoltà ad accedere a diverse forme di comunicazione, come ciechi, ipovedenti e sordi.

Il percorso è diventato parte integrante delle offerte del museo ed è frutto di un progetto iniziato nell’aprile del 2011, ideato e coordinato dal Museo delle Scienze di Trento, con il finanziamento della Fondazione Caritro e il coinvolgimento di una rete di enti che operano nel campo della disabilità (UIC – Unione Italiana Ciechi, cooperativa sociale IRIFOR del Trentino, Associazione Progresso Ciechi, ISISS Magarotto – scuola speciale per sordi, Centro del libro parlato di Brescia), della ricerca tecnologica (Fabrica Ludens di FBK – Fondazione Bruno Kessler) e della progettazione di sentieri naturalistici (Azienda Forestale Trento-Sopramonte e Servizio Conservazione della Natura e Valorizzazione Ambientale della Provincia autonoma di Trento).

La geologia a portata di mano è una vera e propria ricostruzione di un mini Trentino, con una ventina di blocchi di roccia che compongono una mappa geologica semplificata del Trentino, che tiene conto delle limitazioni causate da un grave deficit sensoriale.

Dove: Museo delle Scienze, Trento

Quando: dal 31 agosto 2012

Per informazioni Museo delle Scienze

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: