IL PARCO DELLE BUFALE

Per l’Amore

Schermata 08-2456514 alle 08.31.19

IL PARCO DELLE BUFALE – I protagonisti del giallo BioHyst-Scienza per l’Amore – riassunto da Chiara Forin – sono eminenti ricercatori che si dedicano con altruismo a salvare il mondo dalla crisi energetica, dalla fame e dalla disinformazione scientifica.

Quando ha visto il commento del dott. Renato Pagliaro, la custode si è sentita onorata per conto della collega e della redazione tutta. Egli è infatti il presidente del comitato promotore del premio Nobel per la fisica all’ing. (?) Roberto Manola, inventore circa 40 anni fa della tecnologia a correnti d’aria BioHyst che dalle biomasse di scarto estrae integratori dietetici, farine alimentari per umani e animali, e li trasforma anche in biodiesel.

Il dott. Pagliaro fa parte di altre istituzioni prestigiose, insieme all’ing. Pierpaolo dell’Omo dell’Università La Sapienza e

  • direttore scientifico della BioHyst S.r.l.
  • rappresentante legale della BioHyst Overseas di Lugano
  • fondatore nel 2010 e presidente di Scienza per l’Amore, “accreditata quale Ente di Ricerca presso il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca” che si occupa dello sviluppo della tecnologia
  • animatore del progetto umanitario Bits of Future: Food for All, promosso con lodevole impegno da Maurizio Melis su Radio 24, insieme alle caldaie a fusione fredda che salveranno il mondo dalla crisi energetica e dalla sete.

Infatti l’ing. Dell’Omo, i dott. Pagliaro, Stefania Adiutori, Domenico CiriacoDaniele Lattanzi e altri esponenti della setta RE Maya poi diventata Scienza per l’Amore, delle varie BioHyst e di Bits of Future sono nel comitato scientifico di Multibase, il “Centro Studi e Ricerche della società BioHyst“.

Dopo lunghi studi e ricerche, l’associazione Multibase ha scoperto il “sistema mentale a quattro sfere” e per esempio, che

  • L’etere esiste, Einstein era un truffatore e la teoria della relatività è una bufala;
  • il riscaldamento globale è una farsa perché è già iniziata l’Era Glaciale;
  • con la fusione fredda, dal 1992 il dott. Roberto Monti trasmuta “in oro e altri metalli nobili… metalli non nobili”;
  • il dott. Massimo Corbucci, celebre inventore della medicina tachionica, ha anche inventato un nuovo Vuoto quantistico.

Se La Sapienza non distasse 600 km da casa sua, la custode seguirebbe volentieri i corsi di fisica tecnica dell’ing. Dell’Omo.

16 Commenti

  1. Infatti, leggendo questo siparietto mi ritorna in mente la vecchia e ormai quasi dimenticata Maya, con i preferiti del capo, che chiedevano l’un l’altro ,l’hai detto a Danilo? le preferite del capo, guarda caso tutte carine, per quelle meno carine faceva vedere il certificato di impotenza sessuale, e le scaricava nettamente dal codazzo sorridente e soddisfatto delle pie e attente monachelle che lo seguivano, sorridenti per quel giorno, ma piangenti il giorno dopo perchè il “Guru” aveva scelto la compagnia dell’altra per la notte passata.
    Fino al 2009, a parte i reati che verranno giudicati nelle sedi competenti tutto andava avanti con le regole che il Capo dettava, ma andavano d’accordo, formando gruppetti, organizzati un pò alla “matriciana” ma c’era uno spirito d’intesa, come avviene in tutte le sette che si rispettino.
    Dopo il diluvio e la pestilenza dell’essere, venuti a conoscenza dello scandalo per le due bambine di 11 e 13 anni probabilmente abusate dal capo, si è corso ai ripari. Scissione, un po’ si sono dileguati, i più, i ricercatori, come li battezzò il Capo, rimasero, erano 191, e una trentina, i migliori saliti agli altari furono nominati “MONACI” che sarebbero i vice-dio, diretti responsabili e rappresentanti del “maestro” durante la sua assenza (forzata) perché carcerato per circa due anni, poi uscito per scadenza dei termini di carcerazione preventiva, oggi in libertà vigilata in attesa di giudizio.
    Il gruppo oggi ha assunto un’aria accademica e professionale, sono usciti fuori titoli accademici con dott. e dott.ssa, Prof. e Ing. che abbondavano; le segretarie diventavano direttrici generali, il nuovo nome dato alla Maya è diventato Scienza per amore, il Presidente è diventato un dott.Ing.(vero) della Università la Sapienza, la vice di fatto, una dott.ssa dell’I.S.S. i quali facevano conferenze e summit ad alti livelli concordando le parole da dire e le giustificazioni da dare agli allucinati spettatori che non capivano proprio tutto ciò che si diceva.
    Per me, che un tantino sapevo la verità , tutto cio’ era una truffa e lo sapevo da sempre, essendomi informato approfonditamente fin dal 2002 per conto dello Speranza.
    Pensavo che lo scherzo durasse un pochino finchè menti elette capissero da sole che non c’era nulla dietro quelle parole. Ma così non è stato, perseguendo un sogno irrealizzabile sono scivolati fino ad accuse che gli hanno fatto perdere la faccia; oggi insistendo perderanno anche l’onore, ma alla fede non si comanda, e loro obbediscono in attesa del miracolo !!
    Tutti i nomi da me non fatti appaiono in bella mostra davanti alle macchine, invenzioni dell’Ing.Manola dove cercano di spiegare agli spettatori e alle autorità che il miracolo avverrà, lo garantisce Danilo Speranza che con quell’ acume proprio degli illuminati, consegnerà il prodotto finito che sarà, guarda caso, una sentenza di colpevolezza per i reati ascritti ai partecipanti del miracolo della scienza.
    Pane per tutti e acqua !!!

  2. Salve cara Custode. Ho letto tutti i commenti all’articolo della dott.ssa. Chiara Fiorin ed anche alcuni link. Poi mi sono fermato. Cerco di lasciare una finestra di possibilità (qualunque cosa questo voglia dire) ad alcuni “fenomeni”, come la ff, nonostante tutto. Qui la commistione tra autoreferenzialità, pseuscienza, richiamo al complotto e sfondo antropologico con caratteristiche “cult-like”, senza considerare gli aspetti legali, é francamente respingente. Io continuo a stupirmi di come persone con responsabilità accademiche siano impelagate con cose del genere. Ma penso sia un mio problema. Saluti.

  3. @mammoletta
    sempre lo stesso copione, infatti, come le bufale dei geni incompresi! Mi mi sorprende non tanto la credenza nei miracoli, scientifici o meno, delle persone, ma quella delle istituzioni. Gli attestati sono tutti posteriori al 2010, quando le bufale erano ormai ben visibili sui siti BioHyst.

  4. @Sylvie Coyaud.
    per me è tutto evidente, e lo semplifico: fino a quasi tutto il 2009 era tutto tenuto in mano dal “Guru”, il” Settimo Saggio”, il “maestro” e altri nomignoli affibiatigli per la sua abilità di sapere tutto e, non cosa da poco, essere immortale, così diceva lui alla platea di 400 o 500 persone che pendevano dalle sue labbra.
    Poi la disgrazia delle bambine, e il grosso tonfo, e per” l’immortal maestro” si aprirono le porte del carcere. Il 16 Marzo 2010,arresto, il 16 Aprile 2010 Costituzione di Scienza per amore, associazione senza fini di lucro. Il 16 Aprile 2012 costituzione della Biohyst Overseas Sagl, società di capitali con sede legale Lugano.(SW)
    Intervennero al comando della ex Maya, oggi Scienza per amore un Dott.Ing. della Università “la Sapienza” aiutato da una ricercatrice dell’I.S.S. – tutti allievi di Maya e ne presero il comando. Poi fu istituita la Biohyst e come Direttrice Generale fu nominata la prima segretaria di Speranza. Da quel momento prese tutta un’altra piega organizzativa e Professionale, infatti tutta la documentazione successiva ha avuto uno sviluppo, oggi ne rivendicano la bontà, e i grulli turlupinati dovrebbero crederci, nonché gli inquirenti. Forse qualcosa è andato storto, o forse non sono con i piedi ben fissati a terra, probabilmente ciò che il vecchio maestro gli ha inciso in testa non era proprio tutto vero, sono stati increduli e insensibili alla storia dell’inventore, o pensavano di fargliela da soli, o forse credevano che presentandosi con titoli accademici e null’altro pensavano che la Banca Mondiale o la Banca d’Africa aprisse i forzieri per il loro arricchimento.
    Dietro a tutto ciò non c’é nulla, chiacchiere del maestro e fuffa. Difficile andare avanti.

  5. UNA BUFALA CHE VORREBBE SEMPRARE VERA.
    Proseguo il racconto della crisalide diventata farfalla.
    Giustamente l’occhio critico e attento della custode ha notato che tutta la documentazione che fa sembrare Scienza per amore e Biohyst una “cosa” con parvenze di verità, è dovuta al fatto che c’é stato un cambio di mano nella direzione di Maya, diventata Scienza per amore, certamente per cause di forza maggiore, il capo carismatico fermato e interrogato per i fatti per cui è processo presso il Tribunale di Tivoli, per probabile violenza su due minori, arrivati alla settima o ottava udienza si sta per concludere….vedremo come andrà a finire.
    Per circa sette anni Danilo Speranza ha raccolto denaro, fino al 2009 mese di Agosto. poi ha dato “forfait”.
    Esiste una registrazione in merito a ciò.
    Quindi una associazione, anzi setta, portata avanti da un “INCOMBENTE” maestro, in maniera diciamo “casareccia” si è trovata senza una guida, a questo punto sono usciti dai loro gusci i Falchi, le colombe erano i “SOCCOMBENTI” ciò che diceva Danilo era legge, e tutti si misero a disposizione per eseguire gli ordini che gli pervenivano dal carcere a mezzo di “pizzini”,
    Il cambio di mano diete i suoi frutti, non c’era più un rozzo individuo, senza organizzazione alle spalle che proponeva l’affare del secolo.
    Il Presidente di Scienza per amore si presentava con titoli accademici, facente parte di un dipartimento della Università la Sapienza, come seconda figura una ricercatrice dell’I.S.S., per la parte commerciale un ex ufficiale della Guardia di Finanza e un manipolo di laureati che facevano parte di un consiglio Multibase, formato da circa 50 elementi. (SOCCOMBENTI)
    La facciata era salva e credibile, è iniziata la collazione di documenti, di articoli su giornali e riviste, televisioni compiacenti o no, summit con spiegazioni quasi incomprensibili per i più, corcostanziate dagli oratori preposti, con linguaggio tecnico, ma con dei buchi di passaggi assolutamente incomprensibili.
    Un esempio: alla domanda di una Professoressa alla
    Università della Tuscia, che aveva chiesto se i materiali fossero stati sperimentati per l’alimentazione umana, gli scienziati interrogati dissero (con notevole imbarazzo) che le esperimentazioni erano state eseguite “in vitro”
    E DOPO LA COMMERCIALIZZAZIONE si sarebbe provveduto agli esperimenti sull’uomo.
    Siamo vicini al parossismo verbale.
    Indignata la professoressa si alzò e usc^ dall’aula.
    Quindi dalla gestione “casareccia” di Danilo Speranza siamo passati ad una gestione”scientifica” di alta esperienza, ma dato che non c’era niente prima, non c’é nulla nemmeno adesso. “Niente si crea e niente si distrugge”.
    Forse perché non c’è mai stato nulla; soltanto un INCOMBENTE che si arricchiva e dei SOCCOMBENTI che pagavano.
    Il tutto non si racchiude in un milione di euro, ma molto di più, si “vocifera” che è molto di più, soltanto una persona, insieme alla famiglia hanno tirato fuori oltre un milione di €, un’altro milione da coloro che hanno sporto denuncia, e i finanziatori che sono rimasti nella seconda fase, e sono tuttìora convinti della bontà del loro investimento quanto hanno volontariamente pagato ? Dove li hanno presi i capitali per questo investimento avventuroso; e dove sono le scritture contabili ? E perché vicino ad una associazione senza fini di lucro è stata costituita una società di capitali a Lugano (SW).
    Visto che siamo in ballo, balliamo.
    Le bufale scientifiche sono una cosa, le truffe un’altra cosa ancora, se poi sono stati truffati denari c’è un illecito arricchimento, anche di rilevante entità, qui sta la gravità assoluta.
    La stupidità in questo mondo non è ammessa.
    Questa è una mia analisi, ma sono stato sempre contrario a questo “businees” perché dietro ad esso c’è un vuoto astrale, per usare le parole di Danilo Speranza nelle sue lunghe lezioni sull’universo!!

  6. Strano!!! Gli eminenti Ricercatori di multibase stanno facendo sparire gli encomiabili video delle dottissime lezioni del dott. MONTI e dott. CORBUCCI, sponsorizzati dal Settimo Saggio il sig. SPERANZA.

    Fino a poco pochi giorni fa questi video erano visibili sul loro superbo sito scientifico!!
    Di cosa hanno timore ??
    Che la Super Casta si appropri di queste sensazionali scoperte come ha gia’ fatto con la pregiatissima tecnologia HYST.

    Nulla da eccepire….Sono veramente prudenti !!

  7. Grazie Chiara per i suoi articoli. Partiamo dall’inizio. Tutto questo putiferio, se così si può chiamare, è stato scatenato da 2 ragazzine, allora minorenni, che hanno trovato il coraggio di denunciare, gli abusi sessuali subiti per ben tre anni. in seguito alla denuncia il Comandante Di Maggio mise il Funzionario Ierace e la sua squadra ( che ringrazierò sempre per la loro grande dedizione e umanità) ad indagare, a quel punto venne scoperta la macchina miracolosa. La mia grande colpa, è stata di essermene andata dieci anni prima, quando avevo capito che il guru, predicava bene e razzolava male, ma non avrei mai immaginato che fosse arrivato a tanto orrore. Ora, io mi pregio dell’onore di essere la zia adottiva di quelle bambine, che non solo hanno trovato la forza di denunciare, ma sono state derise e non credute, da persone (se così si possono chiamare) alle quali hanno voluto bene, con le quali erano cresciute, con le quali avevano condiviso gioie e dolori. Sinceramente, io credo nella giustizia Italiana, nonostante la sua lungaggine esasperante, e credo, spero che si arrivi ad una condanna. Perchè è facile spronare le donne a denunciare le violenze, quando poi il risultato è che, l’indagato è libero e contento e le vittime costrette ad anni di terapie psicologiche e vivendo nel terrore di incontrare lui o i suoi accoliti. Non mi dilungo oltre, perchè ho già scritto come la penso sul nostro blog. Ma torniamo alla macchina, si è detto che le violenze erano un’invenzione, per mascherare il nostro razzismo, ci hanno definito, cani ululanti, e quì ci sarebbero stati i presupposti per una querela per diffamazione, come loro hanno fatto con Joshu, ma noi non siamo razzisti, per cui non ci serve querelare, ci basta essere a posto con la nostra coscienza. Noi dell’A.B. saremmo veramente felici, se la macchina fosse quel miracolo che tanto decantano, però mi domando dov’è Umberto Manola? Se io fossi l’inventore di una macchina che potrebbe risolvere la fame in Africa, se sapessi che tante persone si sono prodigate per raccogliere le firme per farmi ottenere il Nobel, che sono riuscite ad avere il riconoscimento del 5 per 1000, se io fossi Manola cosa farei? Innanzitutto, chiarirei che gli abusi sessuali, non hanno niente a che vedere con la macchina, poi m’incatenerei davanti a Montecitorio,e chiamerei i giornalisti di tutto il mondo, per dimostrare la validità della mia scoperta, invece lui cosa fa? Boh? Non se ne sa nulla…è sparito!!!! Allora, mi sembra che voi che continuate nel proteggere e difendere l’indagato, dovreste vergognarvi, non solo di come avete trattato le bimbe, tacciandole di falsità, quando siete voi che mentite, sapendo di mentire, addirittura in tribunale, dichiarando che l’indagato non aveva mai parlato di karma, ma se non ha fatto altro per vent’anni e più. Per fortuna le ragazze, sono circondate dall’amore della loro madri e del nostro, che continueremo a sostenerle, ma voi dovreste vergognarvi anche di continuare a dare al popolo africano, false speranze. Perdonate gli errori, ma la mia scuola è stata la strada, credo comunque di ave espresso al meglio il mio pensiero.

  8. Scusa Sylvie, nella foga, ho ringraziato solo Chiara, credendo di scrivere sotto il suo articolo, ovviamente la mia gratitudine è rivolta anche verso di te. Grazie ad entrambe, da parte mia, delle ragazze e delle loro madri.

  9. Leggo sul link di paese sera http://www.paesesera.it/Cronaca/ del 25 luglio 2013
    Forse può interessare , forse bisognerebbe farsi qualche domande in più
    forse a volte …

    Inviato da: Anonimo – 30/08/2013 18:45

    Il principale accusatore di Danilo Speranza e dell’associazione Scienza per Amore è un pluripregiudicato di nome Baldassarri Luigi.
    Perché la PG (Vigili di Roma) usano tale individuo?
    Reati minimi commessi dal Baldassarri:
    – bancarotta fraudolenta e truffa continuata nel 1978;
    – emissione assegni a vuoto e bancatotta fraudolenta in concorso nel 1983;
    – ricettazione di assegni e truffa aggravata nel 1982/84.
    Il tutto per un totale di oltre 10 anni di pena e con multe di milioni di Lire… Alla faccia del “testimone”!
    Spero comprendiate il mio anonimato.

  10. @Marianna Ramunni
    Qui non seguiamo la cronaca giudiziaria, ma quella scientifica e ci poniamo altre domande!

    Da quello che lei scrive però, il signor Baldassari sembra un testimone con buone competenze per la parte dell’indagine riguardante i raggiri.

  11. Solo per la cronaca vorrei sottolineare il fatto che le persone dell’Associazione Maya ora Scienza per Amore e il loro capo il Settimo Saggio alias Danilo Speranza lo scorso dicembre 2012 e 2 settimane fa nell’udienza per il dissequestro dei macchinari non hanno fatto valere le proprie ragioni.

    Non riesco proprio a comprendere le ragioni del loro comportamento.

    Da un lato affermano di avere un tecnologia super scientifica e certificata da Enti prestigiosi e tra l’altro desiderata da ben 140 clienti, dall’altro lato non ne pretendono assolutamente il dissequestro !!

    Sarebbe l’occasione buona per provare le loro ragioni e conquistare il meritato premio Nobel.

    Incomprensibile

  12. Vorrei rispondere a Marianna Ramunni,
    certamente un nome di fantasia, quindi anonimo come tutti coloro che si nascondono.
    lei ripete su questo blog quanto letto su un quotidiano online di un articolo di anonimo, e ripete scioccamente copiando lo scritto di qualcuno che si nasconde dietro l’anonimato, padronissima di farlo.
    Ha mai pensato che potrebbe essere qualcosa di calunnioso, che magari quel nome del pluripregiudicato possa essere un omonimo come già comunicato dallo stesso “Paese sera” all’interessato, il quale conferma che lui non ha mai fatto carcere e mai pagato le multe salatissime, gode dei diritti civili, ed è fiero della sua vita passata.
    Oltretutto mi sembra che i reati commessi hanno una datazione media di 40 0 50 anni addietro, è certa di non parlare di un morto, o, se vivo potrebbe, se non l’ha già fatto, denunciare per calunnia e per danni
    rilevanti, alcuni sconsiderati e soccombenti, nonchè cortomentali per credere ancora ad un guro ormai incredibile per ogni sua azione che potrebbe ancora svolgere.
    Mi scuso con Sylvie Coyaud per il disturbo arrecato al suo interessante lavoro scientifico, da perditempo sciolti per ferire qualcuno ma, essendo ciò che sono non riescono nel loro intento, perché offuscati dall’odio che li accompagna, altro che amore, figuriamoci la scienza !!!
    mammoletta

  13. […] Combinazione, anche il Parco delle Bufale ha un programma. Segnalerà quei “comportamenti” finché un docente della Sapienza chiederà ai politici di finanziare i fallimenti della fusione fredda, come Massimo Scalia, o sarà il capo di una setta anti-scienza, come Pierpaolo Dell’Omo. […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: