Fuzzy sets III – Arrivederci Plutone, ciao

Continua il podcast dedicato agli insiemi, e questa volta parliamo di... pianeti

4092391173_b220fb79f1_z
MELTING POD – Nell’agosto 2006 Plutone ha perso lo status di pianeta ed è stato retrocesso a pianeta nano da una risoluzione dell’Unione Astronomica Internazionale. Perché gli astronomi hanno preso questa decisione? Che cos’è un pianeta e perché Plutone per più di settant’anni lo è stato, salvo poi non esserlo più? Come avvengono le classificazioni in ambito astronomico e quali criteri le guidano?

Con Amedeo Balbi, astrofisico presso l’Università di Roma Tor Vergata.

Di Roberta Fulci ed Enrico Bergianti.

Colonna sonora:

  • Read my lips, Szpital, jamendo
  • Perry Mason theme, Fred Steiner
  • 90 seconds of funk, audionautix
  • Open Road, audionautix
  • Green Daze, audionautix
  • Clubjingle, Gliedkuchen, jamendo

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   
Crediti immagine: Lunar and Planetary Institute, Flickr

 

Informazioni su Enrico Bergianti ()
Giornalista pubblicista. Scrive di scienza, sport e serie televisive. Adora l'estate e la bicicletta

4 Trackbacks / Pingbacks

  1. Melting POD, è finita la prima stagione | OggiScienza
  2. Mentre New Horizons stava in silenzio, sulla Terra si parlava di lui | OggiScienza
  3. Là, in fondo al sistema solare, c’è un grande cuore su un piccolo pianeta | OggiScienza
  4. Pianeta Nove: gigante, gassoso e distante. C’è ma non si vede – OggiScienza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: