COSTUME E SOCIETÀIn evidenzaULISSE

Un anno di scienza su Twitter

Un viaggio tra gli hashtag (#) scientifici del 2014

6238509140_bc5019ba4e_zCOSTUME E SOCIETÀ – Gli scienziati si erano già accorti che tra Twitter e la scienza potesse nascere un sodalizio di eccezione, ovvero che quest’ultima potesse essere veicolata facilmente attraverso i 140 caratteri di un tweet.
Ma quest’anno alcuni argomenti scientifici hanno davvero fatto tremare il social network cinguettante, entrando nei trend topic mondiali, ovvero nella lista degli hashtag (#) più utilizzati nel corso di quest’anno.
Sono 5 gli argomenti di scienza più twittati, su un totale di 66 temi selezionati a livello globale.

Si comincia ad agosto con #IceBucketChallenge, l’hashtag che segnalava le coraggiosa impresa di personaggi più o meno famosi che si rovesciavano addosso un secchio di acqua ghiacciata. Il tutto è nato per raccogliere fondi per la ricerca contro la sclerosi laterale amiotrofica (SLA). Secondo l’ALS Association, l’organizzazione no-profit che si è preoccupata di lanciare la campagna virale, la secchiata di acqua ha permesso di raccogliere 220 milioni di dollari a livello mondiale, una cifra che si aggira intorno ai 177 milioni di euro.

Un argomento che ha suscitato apprensione e preoccupazione a livello mondiale è stato l’#ebola. Ancora oggi è al centro dei discorsi su twitter, contando 229 tweets all’ora, 346 ritweet per ora, con una media di 1,78 milioni di persone raggiunte dai messaggi.

Sul finire dell’anno è l’astronomia che ha provocato le emozioni maggiori: #MarsOrbiter, la prima missione verso Marte dell’India, è diventata il simbolo di una nazione che si è lanciata nello sviluppo delle tecnologie necessarie a compiere una missione interplanetaria.
A seguire l’hashtag più importante è diventato quello dedicato all’#ISS, la Stazione Spaziale Internazionale. Nata dall’impegno congiunto di più nazioni,  ha fatto appassionare il mondo donandoci un assaggio della vita nello spazio, ma anche un’importante opportunità nell’ambito della ricerca scientifica.
E per l’Italia è stato un anno importante: con la missione Futura è partita la prima astronauta italiana, Samantha Cristoforetti, che ha fatto emozionare tutta la nazione con alcuni tweet che rimaranno nella storia:

Per finire, un altro trend topic se l’è guadagnato Rosetta con il suo arrivo sulla cometa 67P. Con l’hashtag #CometLanding,  la storia di questo sbarco atteso da dieci anni  è stato raccontato a colpi di tweet dagli account @Esa_Rosetta e @Philae2014

Soffermandoci sui soli trend nazionali, si aggiunge anche l’hashtag #terremoto, eletto come mezzo di segnalazione delle scosse grandi o piccole in atto.
Anche quest’anno poi non ha abbandonato la scena il caso #stamina: la chiusura della vicenda giudiziaria e il ritiro dell’unico articolo scientifico, hanno fatto molto parlare di sè.
Mentre il 2014 ormai è agli sgoccioli ed è difficile sperare in nuove discussioni scientifiche in 140 caratteri, possiamo però augurarci più scienza sui social (e non solo) per il 2015.

@AnnoviGiulia

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   
Crediti immagine: Eric Fischer, Flickr

Giulia Annovi
Mi occupo di scienza e innovazione, con un occhio speciale ai dati, al mondo della ricerca e all'uso dei social media in ambito accademico e sanitario. Sono interessata alla salute, all'ambiente e, nel mondo microscopico, alle proteine.

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: