IL PARCO DELLE BUFALE

Esclusiva assoluta

Bill Gates a Padova per studiare la fusione fredda? Non proprio. La foto è dello scorso novembre

IL PARCO DELLE BUFALE – Si ringrazia il lettore di nome Leopoldo per aver segnalato l’eccezionale reportage su “Bill Gates a Padova per studiare la fusione fredda” uscito il 14 aprile sul Mattino di Padova.

Preceduto da questa foto

e firmato da Silvia Quaranta, è il primo articolo sulla CIFuF19, o meglio, sul suo organizzatore e unico sponsor.

 A presiedere i lavori è l’ingegner Antonio La Gatta, napoletano di origine e padovano di adozione. Qui ha fondato la sua azienda, la Tsem (…) Le sue collaborazioni spaziano dall’università di Ferrara all’Enea, dal Consorzio nazionale di ricerca avanzata all’Nrl, il laboratorio di ricerca della Marina militare americana. Fiore all’occhiello dell’azienda, che ha collaborato a portare l’evento nella nostra città, è la progettazione e realizzazione dei “calorimetri”: una strumentazione raffinatissima, indispensabile per il progresso scientifico sulla fusione fredda.

L’NRL della US Navy ha smesso di fare ricerca FuF nel 2011. Poco dopo, infatti, Graham Hubler che ne era il massimo esperto ha lasciato l’NRL per dirigere quella su “anomali eccessi di calore” al S. Kimmel Institute for Nuclear Renaissance (SKINR) finanziato con $ 5,5 milioni donati all’Università del Missouri, ma tuttora privo di locali e di una pagina web.

«Ci sono accordi internazionali» si limita ad accennare La Gatta «che legano i ricercatori padovani con l’Nrl». L’Nrl, il laboratorio della Marina americana, è uno dei più avanzati al mondo, da cui finora sono usciti due premi Nobel.

Da quelli del Caltech ne sono usciti trentaquattro.

E ha scelto Padova come centro di ricerca parallela.

Alla US Navy non risulta.

La Difesa statunitense non è l’unica interessata: nella foto (in esclusiva assoluta) scattata all’interno della Tsem, accanto a La Gatta è seduto il fondatore di Microsoft, Bill Gates. E tra i frequentatori di Palazzo della Ragione, in questi giorni, pare si aggirino in incognito alcuni dirigenti di Google.

Ai dirigenti di Google che usano il motore aziendale, la foto parrà simile a quella in prima pagina del quotidiano, presa all’ENEA di Frascati durante la visita di Bill Gates nel novembre scorso, riprodotta all’epoca da giornali e blog insieme alla notizia di un accordo per una ricerca FuF finanziata dalla Fondazione Gates, accordo subito smentito dalla fondazione stessa.

Chi ha fornito la foto “in esclusiva assoluta” scattata nella Tsem di Padova prima di cancellare l’edificio di Frascati che si vede dalla finestra?

Leggi anche: Cosa diranno alla CIFuF 19

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

5 Commenti

  1. Attendo con fiducia una smentita da parte di Quaranta. La farà di certo: I fan fuffreddisti son tutta gente per bene e stanno chiedendo alla giornalista di rettificare: nella foto c’è Obama in visita a Bologna che fa i complimenti al gallo del pollaio…

    Meeeoooowww!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: