IL PARCO DELLE BUFALE

Sindone: consigli per gli acquisti

Tra i nuovi prodotti che celebrano l'Ostensione della Sindone, spicca il film "La Passione e la Ragione", co-starring il prof. Alberto Carpinteri e Padre Mario Durando.

Hungarianpraymanuscript1192-1195IL PARCO DELLE BUFALE – Dal 19 aprile al 24 giugno sono attesi a Torino milioni di fedeli che compreranno souvenir per miliardi di euro, un’occasione di ripresa economica pari all’Expo. Per coglierla, la LunaFilm ha prodotto e distribuito nelle parrocchie ed edicole locali un documentario in cui il prof. Carpinteri, del Politecnico di Torino, narra i propri studi sulla Sindone a Padre Durando, direttore di Nova TV e della società di produzione dei Cappuccini. L’entusiasmo del religioso per “l’evidenza scientifica” presentata dal docente di ingegneria contrasta con l’indifferenza degli scienziati e della Chiesa stessa.

Purtroppo a Milano la custode non ha trovato la videocassetta, ma spera che i lettori riescano a procurarsela. Fornisce all’uopo informazioni, omesse dall’allettante locandina, che li indurranno certamente alla spesa.

Come forse già sanno, “l’evidenza scientifica” è racchiusa nel Full Research Paper del luglio 2012 spesso riciclato dal prof. Carpinteri. Abstract: a Gerusalemme, il 3 aprile 33 d.C. un terremoto (1) di 8-9 gradi Richter durato 15 minuti ha causato nella pietra del sepolcro reazioni piezonucleari i cui fasci di neutroni hanno spaventato due centurioni e modificato il tasso di carbonio-14 nel sudario, modifica poi dimostrata con esperimenti svolti a Torre Pellice, amena località piemontese dove terremoti simili sono frequenti, da una soprano occasionalmente rapita dagli alieni.

Come forse non sanno ancora, la Regione Piemonte ha finanziato il film con 6 mila euro e il regista altri non è che il celebre Sante Altizio, autore della sit-com “Occhi al cielo. Citofonare parrocchia” che trionfa tuttora su You Tube. Quanto a Padre Durando, vanta sia una competenza cinematografica, quale consulente del film “Dio è mamma“, che sindonologica quale collaboratore del fumetto La Sindone spiegata ai bambini.

Agli adulti invece, in particolare se comprano La Passione e la Ragione, la spiega un libro che

Offre un punto di partenza per spiegare molti misteri, comprese la “fusione nucleare fredda” e la biologia della cosiddetta “pompa sodio-potassio”

Raccoglie gli articoli sul mistero piezonucleare, compresa l’età della Sindone, che il prof. Carpinteri aveva pubblicato su Meccanica quando ne era direttore e in forme quasi simili altrove. Oltre a raccomandarne l’acquisto e la rilettura, la custode deve fare una rettifica. Il nuovo direttore di Meccanica ha smentito l’accusa di aver partecipato alla loro ritrattazione. Erano spariti pochi giorni fa perché, d’accordo con l’editore Springer e l’Associazione italiana di meccanica teorica e applicata, proprietaria della rivista, da direttore il prof. Carpinteri aveva deciso l’anno scorso di privarsi di ben undici pubblicazioni peer-reviewed uscite nei primi sei mesi del 2014 onde rispettare “l’integrità scientifica” dopo che i suoi “conflitti d’interesse” avevano “compromesso il processo editoriale”.

Un libro fa a meno della peer-review, ma in questo caso non era necessaria: i curatori sono i massimi esperti in materia: il prof. Carpinteri e i suoi co-autori più assidui.

(1) Nota seria

La coordinazione delle Ong per l’emergenza AGIRE ha bisogno di aiuto per il Nepal. Per chi vuole donare 1 euro da cellulare o 2 da telefono fisso, il numero è 45591. A nome di Action Aid, una delle Ong, la custode ringrazia Oggi Scienza di ospitarne l’appello.

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.

 

 

 

9 Commenti

  1. L’impronta sindonica, molto probabilmente è frutto di molteplici cause chimico fisiche, e certamente, poichè è narrato dai vangeli canonici ed apocrifi, che in quei giorni c’era uno sciame sismico, sia al momento della morte in croce di Gesù, sia nel momento della “resurrezione”, quasi sicuramente, il gas radon, e l’attrito delle rocce componenti la grotta del sepolcro, hanno avuto importanza nella formazione dell’impronta.

  2. Non ha ancora finito, Signora Sylvie, di scrivere inesattezze come “modifica poi dimostrata con esperimenti svolti a Torre Pellice, amena località piemontese dove terremoti simili sono frequenti, da una soprano occasionalmente rapita dagli alieni”? Ma quando mai si sono registrati a Torre Pellice sismi dell’8-9 Richter e così lunghi? Se lei parla di terremoti che durano 15 minuti e di elevatissima intensità e poi mi cita “terremoti simili” che sarebbero frequenti a Torre Pellice a proposito degli esperimenti di questo soprano, fa intendere agli
    sprovveduti, che non sanno come stanno le cose, che questo soprano l’abbia affermato: AFFERMAZIONE MAI FATTA. Per cui non induca chi la legge a pensare ad affermazioni che non risultano da nessuna parte, non faccia illazioni che screditano il soprano, che ora non cita nell’articolo con nome e cognome. Questa non è informazione giornalistica corretta, né per i contenuti, né per l’etica, è solamente miserevole tentativo di svilire il soprano e tutti coloro che hanno la “disavventura di incontrarla ed ascoltarla”.
    Chi Le scrive è quel soprano che continua ad “attaccare”, sono Giovanna de Liso. Tutto quanto Lei, Sylvie, ha scritto finora su di me dimostra che non ha minimamente capito nulla della mia ricerca. Si informi meglio sui contenuti e non attacchi per pregiudizio. Le ho fatto qualcosa? NO. Prendo soldi da qualcuno per la mia ricerca? NO. Prendo finanziamenti pubblici per tale ricerca? NOOOOOOOOOOO! Anzi, sono io che finanzio la mia ricerca. Allora?
    Se continua a nominare gli alieni, che non centrano nulla con la mia ricerca su Sindone e Sismi, può indurre a pensare molto male su di me, oppure (domanda), è tutto frutto del suo sacco o qualcuno le dice di screditarmi così? Ma, poi si è informata bene anche sugli alieni?
    Io non ritratto quanto ho affermato nell’intervista “famosa” sulle abductions, ma La invito a non citarmi più in articoli di Oggi Scienze né altrove. Anzi,La invito ad un pubblico confronto di idee, con giornalisti e RAI-TV, incontro nel quale le relatrici saremo solamente noi due, se vorrà incontrarmi “de visu”, io lo desidero molto, vorrei capire perché mi usa per denigrare gli altri e perché se la prende con me. Lei si potrà portare come pubblico tutti gli amici del Cicap. Dal momento che è Lei che mi tira in ballo con toni non carini, l’argomento lo scelgo io. L’argomento sarà: “I risultati scientifici delle recenti ricerche sulla Sindone”. Si informi bene, però, su quanto ho affermato io sulla Sindone e sulle mie ricerche su Sismologia e Sindonologia. Il confronto si terrà a Torino, dopo sicuramente l’Ostensione. Gli ingressi del pubblico saranno interamente gratuiti e noi non percepiremo nulla, ciascuno di noi si pagherà le spese di viaggio e l’hotel se è il caso, l’affitto del salone lo pago io tramite la mia Associazione ” SPSC Association”, proprio quella che Lei ha citato in un suo articolo di Oggi Scienze, poiché la sede operativa è a casa mia: ovvio, dal momento che casa mia ed il mio giardino e bosco sono in luogo poco antropico ed interessante geologicamente, almeno io non gravo sui finanziamenti pubblici con affitti alle stelle per le sedi! Quindi parteciperemo a titolo gratuito come “volontariato” per una corretta e leale informazione della gente su tale argomento!
    Allora Le va bene il confronto pubblico a queste mie condizioni? Si può fare? Se Lei non fosse specialista dell’argomento, e non volesse quindi partecipare, allora a che titolo scrive su Oggi Scienze su tale tema, ma addentrandosi in questioni che non conosce scientificamente?
    Sto parlando dei risultati della ricerca scientifica e non degli eventuali o no conflitti di interessi di studiosi, di cui non so e di cui Lei parla sempre a proposito del Prof. Carpinteri. Questo non sarà tema della conferenza che le propongo, quindi non ce ne occuperemo in tale sede.
    Visto che mi ha denigrato ed ha usato molte volte la mia esperienza dolorosa di abduction per sminuire la ricerca d’altri, oltre che la mia, passando, tra l’altro, senza rispetto sul dolore mio e delle persone con simili esperienze come un elefante in un negozio di cristallo (almeno avesse dato informazioni giuste), ora il mazzo delle carte lo do io, almeno a questa conferenza-confronto (3/4 d’ora ciascuna + domande del pubblico e dei giornalisti).
    Ah, ancora, Le propongo con le stesse condizioni, un altro confronto pubblico, dopo quello sulla Sindone, dal tema “La questione aliena e le abduction”.
    Mi faccia sapere.
    Saluti sinceri
    Giovanna de Liso

  3. Mi chiedo se sia davvero necessario per gli uomini di fede aggrapparsi a tali interpretazioni scientifiche fantasiose… E’ impressionante come studi tanto mediocri ottengano tanta risonanza se danno un minimo di speranza sull’autentiità di un lenzuolo.

  4. N. De Liso,
    Lei fa cherry-picking: ignora le testimonianze che smentiscono la sua interpretazione. Di terremoto parla solo il “Vangelo secondo Matteo” scritto tra il 70 e 90 d.C che non fornisce alcuna data dell’evento.
    La data del 33 d. C. decisa dal prof Carpinteri – poi modificata in “attorno al 30” – è smentita dagli altri Vangeli, dalle analisi dei sedimenti e dal famoso sismologo, Nicolas Ambraseys, citato dal prof. Carpinteri il quale gli fa dire, da morto, il contrario di quanto aveva scritto da vivo.
    Ai colleghi del prof. Ambraseys sembra molto disonesto e a lei?

    G. De Liso,
    la ricerca scientifica ha regole che lei non rispetta – proprio per il suo dolore, immagino. Così la documentazione che lei ha messo on line non può essere usata per sostenere che un terremoto di 8-9 gradi Richter durato 15 minuti si è limitato a modificare il tasso di carbonio-14 in un telo di lino.
    Il rispetto per il suo dolore non ci obbliga a credere che lei sia una scienziata, esperta di fisica, chimica, geologia, sismologia, biologia ecc.

    Andrea,
    è così poco necessario che la Chiesa ha accettato i risultati delle analisi che ha commissionato nel 1988 a tre lab diversi, e che hanno stabilito l’origine della Sindone tra il 1260 e il 1390. Ma quelli che aspirano alla “risonanza” non li accettano.

  5. Eppure con la mano sinistra finanzia questo tipo di documentari e giornali di pseudoscienze e miracoli, accetta intrusioni di scienza mediocre e sbandiera studi controversi come eccezionali esempi contro l’establishment a patto che sostengano in modo vagamente scientifico un punto di vista clericale…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: